E’ il tuo bambino interiore che pensa che non vai bene così come sei

Qualcuno ti dice cose spiacevoli e tu ti offendi? E’ il bambino interiore che pensa di non andare bene così com’è! Vuoi continuamente conferme dagli altri? Litighi per motivi futili? Vuoi a tutti i costi andare a ballare quando il tuo partner non ne ha voglia? Sono esigenze del tuo bambino interiore.

Riesci a rovinarti la giornata pensando che una persona pensi male di te? (SUPPONENDOLO solamente) E’ il bambino interiore che sente di valere poco e pensa che gli altri lo considerino poco… Ci sono eventi ancora peggiore che il bambino interiore può scatenare: licenziamenti, povertà economica, relazioni distruttive, solitudine…egli boicotta i tuoi progetti, la tua voglia di essere felice, perché pensa che tu non lo meriti!

Il Bambino Interiore è il te stesso da piccolo, che ha memorizzato emozioni, traumi e sofferenze che non ha ancora accettato… Questa parte di te stesso rimane in vita dentro di te, anche se sei adulto, spesso rimane fino alla vecchiaia e alla morte!

Non permettere mai di farti prevaricare da questa parte di te stesso. Impara ad amarla e superarla! Già con questo post avrai molti spunti di riflessione.

Il Bambino Interiore ferito: cosa apprende

Ecco cosa memorizza il tuo Bambino Interiore ferito:

  • La vita è dura e stressante
  • La famiglia e i genitori sono sofferenza
  • Marito e moglie litigano, si mancano di rispetto, non c’è amore
  • E’ colpa mia se i genitori si odiano
  • Bisogna urlare e arrabbiarsi per avere ragione e dimostrare il proprio valore, nella vita si soffre perché non esiste l’amore

Ecco quali neuro-associazioni crea il bambino! Sono tutte convinzioni che diventano per lui verità e condizionano la sua vita adulta. La conclusione emozionale che si è creata nella mente del bambino è che nella famiglia manca L’AMORE.

Il dramma è che da adulto tende a replicare il modello familiare senza rendersene conto! Anche se non vorrebbe ripetere il modello appreso di suoi genitori, finisce per essere come loro se non trasforma le energie che ha memorizzato da piccolo.

Il sogno infranto del bambino interiore ferito

Il sogno del bambino interiore, se i genitori non si amano, è quello di unire i genitori. Se si separano, soffre tantissimo, gli casca il mondo addosso, crollano le sicurezze, si sente frustrato e impotente, solo, colpevole di non aver saputo aiutare i genitori…

Però l’unico modello di famiglia che conosce è il SUO e allora lo replica!

Non solo il bambino interiore ferito porta ciò che ha appreso nella sua nuova famiglia. Nutre le sue ferite anche sul lavoro, creando litigi o umiliazioni, facendosi licenziare o dipendendo economicamente da altri o facendo fallire la sua azienda. Ha il senso di essere SBAGLIATO, ma tende a dare la colpa agli altri. Si sente inferiore agli altri, allora li attacca e trova difetti in chi ha successo, creando invidia. Si sente INADEGUATO e triste.

Se sente che non c’è amore nella sua vita si sente stanco, ha poca energia, svogliatezza, pigrizia, perché non ha fiducia in sé né negli altri. Ha blocchi emozionali talvolta così forti che può diventare incapace di guadagnarsi da vivere, come volesse autopunirsi perché non è degno di amore… I soldi sono energia e quindi AMORE!

Come sarebbe se tu accogliessi ORA il bambino interiore ferito e lo guarissi, rendendogli la felicità e l’amore che merita?

RICONOSCI DA OGGI IL TUO BAMBINO INTERIORE E FERMATI ALMENO 5 MINUTI CON LUI/LEI.

Come fare? Ogni volta che ti capita qualcosa “che va storto” ad esempio preoccupazione per i soldi, non sentirti riconosciuto né rispettato, dubbi sulle scelte da fare, rancore, frustrazione, rabbia, rammarico, invidia…fermati. Riconosci che la tua emozione che ti fa stare male non è per il motivo che sembra.

Riconosci all’istante che il tuo bambino interiore ti sta riproponendo vecchie sofferenze e allora prenditi IMMEDIATAMENTE cura di lui/lei, parlandogli/le così:

“Piccolo… (il tuo nome) riconosco il tuo dolore. Come adulto sono arrabbiato perché (esempio) il mio capo mi ha licenziato, ma so anche che tu, bambino mio che sono IO, hai voluto rivivere questa situazione di “licenziamento”. Solo perché la conosci così bene, tu la ricrei! Ricordo bene quando i genitori ti lasciavano in casa solo per andare fuori a litigare. Nessuno si preoccupava per te.

Ma adesso io sto con te, in questo dolore e ti ascolto. Sono presente, vivo l’emozione, non la nascondo. Ti prendo in braccio e ti stringo forte a me, mi prenderò cura di te. Ti farò giocare, ti abbraccerò forte, ti farò sentire importante! Ti farò sentire AMATO, fino a che tu sarai davvero felice!

Ti porterò a mangiare il gelato, ti lascerò giocare fino a tarda sera, ti ascolterò con attenzione e interesse. Tu hai valore bimbo mio che sei in me! Smetterò di darti delle preoccupazioni o indurti a riproporre il dolore. Fino a che il dolore persiste, lo accoglierò e ti consolerò. Sarò io adulto il tuo genitore amorevole.”

Questa conversazione con il te stesso piccolo è guaritrice. Ti distoglie dal dare la colpa all’esterno di te di ciò che ti succede, ti riporta al presente e alla vera causa dei tuoi problemi attuali. Fai ritrovare la gioia al tuo bambino! Fallo sentire al sicuro e lui smetterà di boicottarti nella vita.

L’amore è l’energia più potente che esiste, è l’origine della nostra Anima. L’amore lenisce le ferite, risveglia il cuore e trasforma la vita in qualcosa di degno. Arriva a far sentire il tuo AMORE al tuo bambino e qualcosa di magico avverrà nella tua vita.

Riconoscere e amare il tuo bambino interiore è il primo e più importante passo per diventare padrone di te stesso, con la chiave in mano del potere di vivere finalmente una vita alle tue condizioni, senza limiti inconsci. Questa chiave ti apre la porta del potere di essere felice, del superare le avversità, del fare progetti e realizzarli, dell’ascolto dei tuoi bisogni, dello stabilire standard più alti per te e per i tuoi cari. Questa chiave, te la meriti, senza ombra di dubbio.

A cura di Alessandra Donati, autrice del libro “Come Sfruttare Il Potere Della Luna Per Realizzare I Tuoi Desideri

Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirci sulla Pagina Ufficiale di Psicoadvisor, sul mio account personale o nel nostro gruppo Dentro la Psiche. Puoi anche iscriverti alla nostra newsletter


Psicoadvisor.com propone solo contenuti di qualità, redatti da autori specializzati e altamente qualificati.

1 Commento a “E’ il tuo bambino interiore che pensa che non vai bene così come sei”

  1. Egle

    Mar 14. 2018

    Questo racconto mi emozionato tantissimo al punto di scoppiare in lacrime e sento freddo in tutto il corpo in pare questo bambino /a interiore sono io

    Reply to this comment

Lascia un commento