Dare amore non stanca, avere delusioni sì

Imparare ad amare è la più importante lezione della nostra vita. Spesso siamo convinti che ogni nostra relazione sia quella giusta, quella che aspettavamo da sempre; la verità è che l’amore è un’altra cosa rispetto a quello che pensiamo di solito. L’amore vero non è incondizionato.

L’amore vero è dare e avere

Non ci si stanca mai di offrire tutto il nostro affetto per qualcuno che, a sua volta, riconosce ogni sforzo e ogni dettaglio. Donare amore può non essere sempre facile. Tuttavia, se ci pensiamo bene, l’amore non sta nei grandi gesti, bensì nelle azioni quotidiane, che abbiamo il potere di gestire.

Il tipico proverbio “fai del bene senza pensare a chi” dovrebbe esprimere appieno questo concetto. E molti di noi lo hanno vissuto sulla propria pelle quando hanno dato il massimo di se stessi a coloro che avevamo accanto, senza sapere che esistono dei limiti.

“Regalare amore non stanca. Ciò che fa rabbuiare la nostra anima sono le delusioni e tutto il vuoto che si percepisce in certe relazioni”

Diamo per scontato che ricevere attenzioni, complimenti, favori e affetto sia tutto dovuto ma ci dimentichiamo che una relazione è uno scambio continuo nel quale “tu mi dai e io ti offro”. Certo, possono esistere espressioni di amore incondizionato; per esempio, una madre per il proprio figlio, un pilastro indistruttibile che comprendiamo e che valorizziamo. Ovviamente entro certi limiti!

Tuttavia, non in tutti i casi possiamo giustificare il continuo donare affetto e rispetto. Se non veniamo compensati per tutto ciò che facciamo; se non veniamo più apprezzati, se veniamo traditi non possiamo più dare amore!

La delusione stanca e spegne poco a poco l’amore

Fin quando non saremo pronti ad aprire gli occhi alla delusione, attraverseremo una serie di fasi complesse e difficili che ci destabilizzeranno dal punto di vista emotivo.

Bisogna dire che la delusione non è necessariamente il primo passo verso una rottura. A volte ci permette di vedere le cose in maniera più realistica e ci spinge ad intraprendere alcuni cambiamenti più maturi.

La delusione che stanca e ci fa aprire gli occhi

Quando si è giovani è facile ritrovarsi in una situazione simile: vivere relazioni sentimentali in cui il partner viene idealizzato a tal punto da non vedere nessuno dei suoi difetti; così finiamo per metterlo su un piedistallo molto, molto alto.

“La vita di tutti i giorni ci dimostra poco a poco che la perfezione non esiste e non è negativo né positivo. Vedere la realtà delle cose è il modo giusto, e necessario, di affrontare al meglio una relazione”

Nessuno è perfetto e tanto meno infallibile; chiunque può commettere degli errori, avere dei brutti difetti….anche il nostro partner. Quelle prime delusioni devono aprirci gli occhi, in modo da farci rendere conto che, per far prosperare la coppia, entrambi dobbiamo impegnarci allo stesso modo.

“Gli sbagli si correggono, gli errori servono ad imparare e i loro difetti si armonizzano con i nostri”

La delusione che stanca e che ferisce

Quando amiamo incondizionatamente senza essere ricambiati, fanno la loro comparsa la delusione e il vuoto. Non perdiamo soltanto quella relazione, quel sogno, ma con essi se ne va anche una parte di noi stessi.

Ci sono fatti, dettagli, parole e gesti che ci fanno aprire gli occhi e che ci dimostrano, con un impatto alquanto forte, che una persona non è come ci aspettavamo. Molto probabilmente, non è mai stata come noi pensavamo che fosse, perché, proprio come abbiamo spiegato prima, l’amore tende ad idealizzare il carattere delle persone.

L’amore non dovrebbe mai offrirsi a occhi chiusi

L’aspetto più complicato di tutto ciò è che, quando parliamo di emozioni, entriamo ormai in un ambito nel quale è molto difficile controllare ciò che si prova.

Possiamo accettare una delusione, possiamo perdonare un errore o persino perdonarne cinque. Ma quando il nostro partner commette ripetutamente lo stesso errore senza curarsi del dolore che causa a noi, è legittimo prendere una decisione.

“La delusione continua, non solo è stancante, ma ferisce e distrugge anche la nostra autostima. È un aspetto che dobbiamo capire molto chiaramente”

Basta con tutte queste delusioni!

Esistono delusioni ed errori che non sempre si possono perdonare. Non bisogna arrivare a certi estremi. Quando il cuore si stanca troppo di fronte a tutte le delusioni ricevute, inizia a spegnersi oppure ad accettare la situazione, ad arrendersi.

Non dovremmo mai ritrovarci nella situazione nella quale tollerare le delusioni diventa “la normalità”….nella quale si sopporta e si resta in silenzio.

Non importa se si tratta del nostro partner, del nostro miglior amico o persino dei figli. Se non c’è rispetto e c’è una chiara volontà di fare del male per il puro piacere di farlo, perché non si sa cos’è il rispetto e l’affetto sincero, è arrivato il momento di reagire con risolutezza.

Non permetterò a nessuno di farmi calpestare

Una volta aperti gli occhi dinanzi alla realtà, dobbiamo affrontarla e mettere in chiaro che ci hanno fatto del male, che non è così che si costruisce una relazione. Se c’è qualcosa che ci dà fastidio, esprimiamo subito il nostro dissenso, insomma manifestiamolo sena riserve. Se qualcosa ci delude, parliamone, offrendo una soluzione per impedire che accada di nuovo.

… Ma se le delusioni continuano, è arrivato il momento di dare una risposta più decisiva. Se non lo facciamo, resteremo feriti e fin troppo frantumati.

E se fai parte di quelle persone che in questo momento hanno aperto gli occhi…

RICORDA…Dice un proverbio “chiusa una porta si apre un portone” Ebbene sì, quando meno ce lo aspettiamo può succedere qualcosa di bello.

Dicono che persino il cuore più innamorato si stanchi di essere ferito, ma per quanti torti ci abbiano fatto, non dovremmo mai perdere la nostra capacità di amare, di voler bene a chi lo merita davvero.

Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirci sulla Pagina Ufficiale di Psicoadvisor, sul mio account personale o nel nostro gruppo Dentro la Psiche. Puoi anche iscriverti alla nostra newsletter. Puoi leggere altri miei articoli cliccando su *questa pagina*.

 

 

loading...
loading...