Differenza tra personalità con buona autostima e quella con bassa autostima

autostima

Spesso, quando siamo in compagnia degli altri, mortifichiamo i nostri bisogni per accontentare gli amici. Ad esempio, abbiamo sonno ma facciamo finta di niente perché gli amici vogliono fare tardi, oppure abbiamo fame, ma aspettiamo che gli altri vadano a cena. Oppure abbiamo un senso del dovere eccessivo e ci sacrifichiamo troppo per la famiglia o per il lavoro e non ci concediamo mai un momento per prenderci cura di noi.

La persona che ha stima di sé preferisce il piacere al dolore e dice agli amici: «Mi ha fatto molto piacere stare con voi, ma ora sono stanca e vado a riposare», oppure: «Vado a prendermi uno spuntino per rompere il digiuno prima della cena». Si concede sempre un momento per sé pur amando la sua famiglia e il suo lavoro.

Persona con buona autostima, indizi positivi

  • Crede fermamente in alcuni valori e principi, ma è disposta a modificarli se nuove esperienze le dimostrano di essere in errore; in altre parole non è rigida.
  • È capace di agire come ritiene più giusto, senza sentirsi colpevole se qualcun altro non è d’accordo con lei.
  • Vive il più possibile nel presente, lasciando da parte il passato e non preoccupandosi eccessivamente per il futuro.
  • Ha fiducia nelle sue capacità ma è disposta a chiedere aiuto in caso di bisogno.
  • Si confronta con gli altri in modo sereno, solo su determinati aspetti, cercando di imparare dagli altri ad essere migliore, sentendosi comunque uguale agli altri ed evitando sentimenti di inferiorità e superiorità.
  • Ritiene di avere valore per le persone con cui ha rapporti di amicizia e di amore; in caso contrario, è disposta a interrompere relazioni insoddisfacenti.
  • Non si fa manipolare dagli altri, pur essendo disposta a collaborare con loro.
  • Riconosce e accetta in se stessa la presenza di emozioni e sentimenti sia positivi che negativi come parte della vita di tutti gli esseri umani.
  • Sa gioire di attività diverse ed è flessibile.
  • È sensibile ai sentimenti e ai bisogni degli altri.

La persona con una bassa autostima, indizi negativi

  • Tende continuamente ad autocriticarsi per ogni errore, imperfezione, difetto.
  • È ipersensibile alle critiche e si offende facilmente per ogni piccola osservazione.
  • È indecisa e non sa mai cosa fare.
  • Ha sempre bisogno di essere accettata dagli altri e teme il loro giudizio, perciò tende ad essere compiacente.
  • È perfezionista e quindi è sempre insoddisfatta di sé.
  • Si sente spesso in colpa ed esagera l’entità dei suoi errori.
  • È sempre ostile, irritabile ed esplode facilmente anche per cose di poco conto.
  • Ha sempre bisogno di criticare e c’è sempre qualcosa che non va nelle situazioni e nelle persone che incontra.
  • Ha tendenze depressive, vede tutto nero… la propria vita, il futuro, è incline a una indifferenza generalizzata al piacere di vivere e alla vita stessa.

Per acquisire una maggiore autostima, dobbiamo acquisire le seguenti quattro caratteristiche:
L’APPREZZAMENTO DI SÉ.
L’ACCETTAZIONE DI LIMITI, ERRORI.
L’AFFETTO SINCERO PER SE STESSI.
L’ATTENZIONE AI PROPRI BISOGNI.

Dal libro “Migliora la tua autostima”  di M. C. Strocchi. Per tutte le informazioni (recensioni, opinioni e pareri di chi ha già letto il libro) vi rimando alla pagina ufficiale di Amazon: Migliora la tua autostima

Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirmi sulla mia pagina di facebook “Psicoadvisor“, aggiungermi suFacebook o tra le cerchie di Google+

loading...
loading...