Mindfulness: esercizio di meditazione fai da te

Con questo articolo voglio proporre una sfida di meditazione libera a tutti i lettori di Psicoadvisor.com. Niente di irraggiungibile o che ti porterà via tempo, si tratta di un esercizio funzionale “semplice” che però la metà di voi non riuscirà a svolgere. Il motivo? Siamo tutti portati alla distrazione, al multitasking e al flusso incontrollato dei pensieri. Ecco perché si tratta di una bella sfida! 

La meditazione non è solo quella che si fa comodamente seduti su un tappetino. La meditazione può essere parte integrante della tua vita quotidiana ed è questo l’oggetto della sfida di oggi.

Non dovrai ricercare la calma ma solo la consapevolezza e l’attenzione. Puoi praticare una sorta di consapevolezza mentre svolgi determinate attività. In effetti, uno dei modi più efficaci per trovare la pace interiore consiste proprio nel praticare la meditazione mentre si svolgono attività della routine quotidiana.

Non ti sorprenderà sapere che il 50% delle volte in cui svolgi un’azione, i tuoi pensieri sono del tutto sconnessi dal tuo operato. Come se il tuo corpo avesse inserito il pilota automatico così da dare alla mente la libertà di divagare. Il problema dei pensieri automatici è che non sono sempre funzionali. A volte innescano meccanismi di cui non siamo consapevoli e che possono avere conseguenze negative sulla nostra psiche e sul nostro corpo. Il flusso di pensieri incontrollato è legato, tra le altre cose, anche al discontrollo degli impulsi e alla disregolazione emotiva.

L’abilità di regolazione emotiva si dovrebbe acquisire nell’infanzia ma in questa generazione sono solo in pochi gli eletti ad avere innata questa capacità. La consapevolezza partecipe all’emozione del momento non è cosa da tutti ma per raggiungerla possiamo esercitarci. Allora cosa succede? Succede che i nostri automatismi invece di aiutarci nella regolazione emotiva non fanno altro che incrementare un circolo vizioso che si traduce in fame nervosa, ansia improvvisa ma anche in shopping compulsivo e tanto altro!

Vivi qui, adesso e partecipa all’emozione del momento

Vivere qui, adesso e partecipare all’emozione del momento, sarà la sfida che ti propongo per questa settimana. Iniziamo con cose semplici dove la sfera emotiva non è sollecitata (almeno non dall’esterno).

Quando lavi i denti, guidi o mangi… a cosa pensi? Scommetto che hai difficoltà a rispondere. In quei momenti, la mente gira a mille. Questo tipo di vagabondaggio mentale può contribuire ai tuoi insuccessi e alla tua infelicità.

La sfida che ti propongo è semplice. La prossima volta che lavi i denti, mangi o fai la doccia, prova a concentrarti su ciò che stai facendo e su come questa azione possa esercitare effetti su di te.

La meditazione è semplice, interrogati su:

  • i suoni che ascolti
  • le sensazioni che provi
  • gli effetti che le azioni hanno su di te

Per esempio, mentre mangi, soffermati su ogni boccone. Prova ad assaporare singolarmente ogni gusto. Concentrati sulla masticazione, sui suoni emessi dalle stoviglie e fai esercizi di osservazione. Non alienarti in te stesso ma apriti al mondo, apriti al momento che stai vivendo, penditi il tempo per capire quando sei davvero sazio e quando inizi a fagocitare i bocconi di troppo. Aguzza i sensi, nessuno escluso.

La sfida è ardua perché fino a oggi non hai mai provato a mantenere una concentrazione costante sulle mansioni che svolgi e di sicuro sarai portato alla distrazione. Dopo qualche minuto, i bocconi del pasto andranno giù da soli, così come le setole dello spazzolino seguiranno movimenti automatici e tu di certo no proverai a “sentire” il contatto tra gengiva e setola…!

I risultati: una mente elastica e riflessiva, sempre

Prova a impegnarti e vediamo fin dove riesci a spingerti, certo non sarà facile ma con tanto esercizio potrai riuscire a intraprendere la strada giusta.

Nell’accettare la sfida ricorda che quando avrai acquisito una certa elasticità, potrai estendere questo esercizio anche ai contesti più complessi, dove la riflessione può fare la differenza tra un litigio e un compromesso, tra una separazione e un riavvicinamento, tra una lite e la serenità.

Non di certo perché altrimenti non saresti capace di concentrarti sul dibattito/confronto… questo perché saresti concentrato solo sul dibattito senza riuscire ad accedere alle emozioni che vivi in quel momento. Le emozioni sono una bussola fondamentale nella vita, possono penalizzarti o esaltare le tue qualità. Sta a te scegliere. Durante un litigio, condizione difficile per tutti, grazie a una buona consapevolezza potrai prestare maggiore attenzione non solo a ciò che provi ma anche allo stato mentale dell’altro. La comprensione è la chiave di volta per ogni scontro e confronto e quando si è vittime di automatismi (scatti d’ira ingiustificati, offese, rifiuto del confronto) è difficile comprendere.

Libri consigliati: quaderno d’esercizi di Midfulness

Nota bene: ho proposto il tema degli esercizi Mindfulness fai da te a seguito delle diverse richieste arrivate sulla nostra pagina Facebook di Psicoadvisor, in occasione del sondaggio aperto di ieri in cui abbiamo chiesto a voi lettori i temi che più avreste apprezzato 🙂 alcuni utenti ci hanno chiesto anche dei libri pratici da leggere.

Se anche tu stai cercando esercizi di meditazione fai da te puoi puntare al “Quaderno d’esercizi di Mindfulnessun manuale pratico molto simpatico ed efficace.

Il manuale è fatto di esercizi guidati e prove da compilare con carta e penna. Questo libro si compra su Amazon al prezzo di 5,87 euro con spese di spedizione gratuite. Per leggerne l’introduzione e tutte le info vi rimando alla sua pagina amazon: Quaderno d’esercizi di Mindfulness.

A cura di Anna De Simone, mental & life coach


Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirci su Facebook:
sulla Pagina Ufficiale di Psicoadvisor, sul mio account personale o nel nostro gruppo Dentro la PsichePuoi anche iscriverti alla nostra newsletterPuoi leggere altri miei articoli cliccando su *questa pagina*.

© Copyright, www.psicoadvisor.com – Tutti i diritti riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.


Anna De Simone, life e mental coach, scrittrice e admin di psicoadvisor.com

1 Commento a “Mindfulness: esercizio di meditazione fai da te”

  1. marilena

    Gen 22. 2018

    un articolo sorprendente e verissimo. 110 e lode.
    ora incomincio sarà molto difficile ma ho volontà per mettere in atto da subito .Grazie.

    Reply to this comment

Lascia un commento