Frasi tipiche che il manipolatore usa con le sue vittime

Le persone con forti tendenze narcisistiche così come qualsiasi manipolatore emotivo, tendono ad assumere comportamenti analoghi contornati da frasi tipiche. In questo articolo mi limiterò a segnalarti quelle che sono le frasi più usate per manipolare il prossimo, facendo leva su bisogni, sensi di colpa, altruismo o dipendenza affettiva.

Nota bene: alcune persone sono consapevolmente manipolative, sanno bene ciò che stanno facendo e creano deliberatamente un inganno; altre, invece, attuano la manipolazione perché non hanno appreso modelli comunicativi diversi. In entrambi i casi, avrai il dovere di metterti in salvo e allontanare da te determinati comportamenti inquietanti e nocivi per il tuo benessere psicofisico. A prescindere dalla sua capacità di comprendere i danni che sta causando e le dinamiche che sta innescando, cerca di fare attenzione e analizzare bene chi hai di fronte se senti spesso frasi analoghe a quelle elencate.

Frasi tipiche che il manipolatore usa con le sue vittime

I manipolatori emotivi sono disposti a tutto per non assumersi alcuna responsabilità. Qualsiasi sensazione sgradevole stiano provando, tenderanno a scaricare su di te la colpa. Sono sempre pronti a biasimare il prossimo senza ammettere mai i propri torti e per farlo, si servono di argomentazioni a sostegno. Ecco delle frasi che potrebbero sembrarti familiari.

Se mi vuoi davvero bene, devi farlo. 
Se tieni davvero a me, devi accettarlo.
Se vuoi portare avanti la nostra amicizia/storia devi..

E’ un palese ricatto emotivo. Una persona che nutre un sincero affetto per te, non vorrebbe mai importi delle condizioni difficili da accettare.

Sei troppo sensibile!
Hai sempre reazioni esagerate.

E’ una frase che vuole sminuire le tue reazioni, non rispetta il tuo vissuto e soprattutto non rispetta ciò che stai provando. E’ usata per mettere in dubbio le tue sensazioni e per convalidare le sue azioni. Questa frase sottintende che sei tu a esagerare… non è il manipolatore a mettere a dura prova i tuoi nervi.

Hai fatto tutto da solo, io non c’entro niente.
Ti rendi conto che ti sei allarmato per nulla?
E’ una tua reazione, io non ti ho chiesto nulla.

Magari hai fatto tardi a un appuntamento e ti sei messo in allarme o ti sei affannato per concedere al manipolatore il suo nutrimento… lui invece di apprezzare e convalidare il tuo operato, lo sminuisce dicendo che “nessuno ti ha chiesto nulla”.

Stesso schema anche in caso di una discussione, dove il manipolatore può abilmente fare marcia indietro, sentendosi alle strette, affermando di non aver mostrato alcun disappunto.

Non essere così drammatico!

Anche in questo caso, il tentativo è quello di far passare la vittima per una visionaria, mentre il manipolatore tenterà di uscirne pulito.

Se sono arrivato ad agire così è perché mi hai costretto tu.
Se solo tu fossi più comprensivo con me

Il messaggio è chiaro: io non ho fatto nulla di deliberatamente sbagliato, ancora una volta, la colpa è tua.

E’ solo per il tuo bene.
L’ho fatto perché so che può solo farti bene.

Ho programmato l’intero weekend senza coinvolgerti perché non volevo stressarti, non perché volevo fare i miei comodi… insomma, ora dovresti solo mostrarmi gratitudine.

Sei così scostante, mi fai stare male!
Non fare l’offeso. Come sei pesante.
Ancora non ti è passata? 

Qui il manipolatore non vuole rispettare i tuoi tempi. Se ti ha fatto un torto o c’è stata una lite, anche funesta… se a lui è passata pretende che anche tu ritorni a essere disponibile e sorridente. Anche qui è sottintesa una mancanza di rispetto verso le tue emozioni. In questo modo lui può dirsi disponibile al dialogo, può descriversi come colui che supera tutto e ci passa su… mentre tu, al contrario, sei rigida. Certo…. sei tu che sei stata offesa, lui non aveva nulla da smaltire. Se hai della rabbia, è legittimo che tu te la viva.

Sono cose che succedono, bisogna farsene una ragione.

Significa che se è lui è crudele, sono cose che possono succedere. Se tu devi subire, sono cose che possono succedere. Se si invertono i ruoli ti assicuro che lo stesso manipolatore non la vedrà più così.

Hai visto cosa mi hai fatto fare?
Dato che hai detto/fatto quella determinata cosa, io ho agito così.

Ancora una volta, sei responsabile tu di sue azioni.

Non sei mai soddisfatto
Dopo tutto quello che faccio per te ti lamenti
Sei incontentabile!

Significa che non dovresti lamentarti ma accettare ogni suo comportamento e abuso emotivo.

Non ricordo.
Davvero ho detto questo? Non mi sembra.
Hai capito male, non era quello che intendevo

I malintesi possono capitare, ma nelle conversazioni con un manipolatore emotivo sono una costante. Così il manipolatore con un “non ricordo” sottintende “non è successo” e solo se è messo alle strette, dirà che si è spiegato male o se la vittima è molto succube, dirà che è stata lei a capire male.

Sei solo pazza! Sei fuori di testa…!

Significa “io non ho fatto nulla di sbagliato, sei tu che hai dei problemi”. Serve a innescare confusione nella vittima per continuare, indisturbato, comportamenti di abuso.

Prometto che non accadrà mai più!

E con questa promessa, pretendo che tu ti comporti come sei non fosse accaduto.

Mi fa star male questo tuo atteggiamento.
Non giocare a fare la vittima
Odio il vittimismo
Rilassati un po’, sei troppo stressato

Significa: “sono io qui la vittima”. Serve, ancora una volta, a creare confusione.

Mi hai provocato tu. Lo sai che ti amo

Sei, ancora una volta, tu responsabile delle mie azioni, voglio che continui a darmi quello di cui ho bisogno.

Stavo solo scherzando.

Significa che è uno scherzo se tu non abbocchi, altrimenti non è uno scherzo.

Nessuno è perfetto
Nella relazione siamo in due e anche io accetto molti compromessi

Significa che non vuole che tu metta in discussione alcuni suoi atteggiamenti.

Perché devi sempre fare di testa tua? Non pensi mai a me?
Non mi appoggi mai nelle mie decisioni

In realtà significa: perché non fai ciò che voglio io? Devi anteporre i miei interessi ai tuoi.

Lo faccio perché ti amo

Ecco una frase per giustificare atteggiamenti che possono ferirti.

Quando la relazione arriva al capolinea o quando si vive in un rapporto al limite, possono insorgere messaggi tipo:

Nessuno ti crederà.

Significa che vuole isolarti e muovere le amicizie in comune contro di te.

Sai qual è il tuo posto.
Non sai stare al tuo posto
Sei molto invadente
Mi soffochi 

Significa che inizi a essere scomoda e stai scavalcando la line di confine che lui ha marcato e che cambia a suo piacimento. Significa che devi essere più obbediente.

Non ha importanza
Non è un grosso problema

Significa che non vuole attribuire valore a qualcosa di importante. Significa che in realtà dovresti aprire gli occhi e pensarci.

Te ne pentirai

Il messaggio è chiaro: voglio che tu stia male fino a pentirtene.

Chi ti credi di essere?

Significa: non sei niente.

Non piaci a nessuno

Vuole solo isolarti, sminuirti, umiliarti e farti sentire inutile.

Non dovresti ascoltarli o uscire con i tuoi amici
Sono persone negative e insulse
Non passi abbastanza tempo con me
Scommetto che mi lascerai di nuovo da solo per uscire con loro

Vuole sottintendere che gli stai sottraendo attenzioni e non vuole che frequenti altre persone, persone che tra l’altro potrebbero farti aprire gli occhi sulla relazione.

Non puoi farlo, pensaci bene
Non ti conviene agire così…

Significa “non voglio che tu lo faccia” e te la farò pagare. Se tu fai questo io mi sentirà legittimato a fare di peggio con te.

Non sai di cosa sono capace

Significa che non sai dove può arrivare per punirti e fartela pagare.

Queste sono solo alcune delle frasi tipiche che un manipolatore emotivo può usare. Prese singolarmente non vogliono dire molto ma poste in un contesto dove già ti senti in affanno e confusa, possono farti da monito e aiutarti ad aprire gli occhi.

Nell’articolo intitolato “Come tradurre il linguaggio del narcisista” ho fatto esempi più concreti potendo contestualizzare le frasi in un ipotetico rapporto di coppia.


Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirci su Facebook:
sulla Pagina Ufficiale di Psicoadvisor, sul mio account personale o nel nostro gruppo Dentro la PsichePuoi anche iscriverti alla nostra newsletterPuoi leggere altri miei articoli cliccando su *questa pagina*.

© Copyright, www.psicoadvisor.com – Tutti i diritti riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.


Anna De Simone, life e mental coach, scrittrice e admin di psicoadvisor.com

6 Commenti a “Frasi tipiche che il manipolatore usa con le sue vittime”

  1. Alessandra

    Mag 21. 2018

    Ma un manipolatore si mette mai in discussione?

    Reply to this comment
  2. Alessandra

    Apr 22. 2018

    In un rapporto di amicizia frasi come: “se sei davvero mia amica come dici, fai così”, “se mi vuoi bene, fai così/torna la persona che mi piace tanto”, “mi stai deludendo,pensavo mi volessi più bene di così” e simili…possono essere considerate manipolazione/ricatti emotivi?

    Reply to this comment
  3. Valentina

    Apr 21. 2018

    Un campanello d’allarme mi arrivò da una frase specifica quando mi disse.. tu non mi puoi lasciare perché non puoi fare a meno di me. Hai una dipendenza nei miei confronti.
    Non so perché si tradì, forse per sentirsi ancora più importante e possente. So che iniziai a capire

    Reply to this comment
  4. Luca

    Apr 20. 2018

    Salve a tutti. Vorrei brevemente descrivere la mia esperienza: avevo conosciuto una ragazza, meravigliosa in tutto davvero, per mesi non abbiamo mai discusso e c’era una sintonia perfetta. Perfetta era incredibile….poi poco più di un anno fa ebbi un incidente molto grave…..il quale mi ha praticamente reso incapace di tutto o quasi dato che ho rischiato l’amputazione di una mano….questa ragazza mi é stata vicino come mai nessuno d’ora sacrificandosi in mille modi. Non voglio giustificarmi ma lentamente sono cambiato. Ho evitato questo rapporto. Lei stessa mi ha stampato questo advisor che tratta delle frasi di un manipolatore…..purtroppo e me ne vergogno ma buona parte di queste frasi anche io l’ho dette. E non riesco a capacitarmi come io possa apparire o esser diventato così…..nervoso irato con il mondo e mi sfogavo purtroppo su di lei…..ma non lo sono mai stato così…..vorrei se possibile consigli. Perché anche se inconsciamente possa esser diventato così, come posso tornare ad essere la persona di una volta? La persona di una vita quella che non si rispecchiava e non diceva queste orribili frasi. Me ne vergogno. Grazie per qualsiasi aiuto.

    Reply to this comment
  5. Maria

    Apr 18. 2018

    Posso dire che ci sono persone davvero pesanti che tengono il muso per cose su cui si potrebbe passare sopra o non sanno perdonare e ti puniscono col silenzio. Non si tratta di non rispettare i tempi ma col buon senso capire quando vale la pena portarla per le lunghe e quando invece fare pace tranquillamente per il bene della Coppia

    Reply to this comment

Lascia un commento