Cosa fanno (e non fanno) le coppie felici

Non esistono relazioni perfette. In qualsiasi coppia possono esserci dei disaccordi così da innescare una serie di conflitti. Nelle coppie sane e felici, però, i contrasti hanno un sapore meno amaro.

Le differenze individuali fanno sì che nessuna coppia sia immune ai conflitti, tuttavia, la stabilità e la felicità di coppia si riscontrano proprio nel modo in cui la stessa coppia affronta queste sfide. Ok, chiaro, allora come affrontano i contrasti le coppie felici?

Cosa fanno (e non fanno) le coppie felici

Lo ribadiscono ancora, la chiave di una relazione sana e felice, non è l’assenza di conflitti o la completa compatibilità caratteriale, bensì la capacità di gestire, in modo strategico, tutte le differenze e le conflittualità.

Le coppie sane risolvono i conflitti, non li fomentano!

Alcuni partner si arrendono e, più che accettare i modi di fare dell’altro, li subiscono. In pratica, molti partner si concedono all’altro evitando il problema, ignorandolo e subendolo senza dire una parola… questi sono i partner che più spesso sferrano colpi sotto la cintura*!

Le coppie sane non fanno così, in una coppia felice, entrambi i partner sono volti al dialogo e al confronto e sono disposti a parlare di ciò che sta succedendo.

Le coppie sane si ascoltano davvero

Le parti si concedono a vicenda “attenzioni invisibili” ma preziose nel tempo. Non s’interrompono senza aver ascoltato le ragioni dell’altro.

Mostrano un atteggiamento rispettoso dell’opinione altrui perché partono dal presupposto che la coppia è formata da due pari, quindi l’opinione dell’altro conta quanto la propria.

Nelle coppie felici non esistono osservazioni tipo “ma dove ti è venuta un’idea così stupida?!” Il dialogo è fatto da sano confronto e non da parole screditanti.

Le coppie sane vedono i conflitti come opportunità di crescita e non come punti di allontanamento

Dopo un litigio c’è chi si tiene il broncio e chi chiarisce. I conflitti possono essere un mezzo per crescere insieme. Un’occasione per capirsi meglio e chiarire i propri bisogni e i propri valori.

In una coppia sana, il conflitto non diventa una lotta al potere, il potere decisionale non c’entra nulla! In una coppia sana ogni scontro può essere vissuto come un’opportunità per creare qualcosa di nuovo.

I partner contribuiscono entrambi a risolvere il conflitto, non sferrano colpi sotto la cintura* (non s’insultano, non rinfacciano, non covano rancori…) ma affrontano il problema così come si è verificato.

Non esitano ad ammettere un errore

Intendo qualcosa che va ben oltre il classico cliché “Non aver paura di ammettere le tue colpe”… in una coppia felice, dove regna il rispetto, le parti non solo non hanno paura di ammettere un proprio errore ma sentono il bisogno di ammetterlo e scusarsi quando sanno di aver ferito il partner. 

Ne sentono il bisogno perché conoscono il potere della vulnerabilità e sanno che delle scuse sincere porteranno beneficio in primis a sé. L’ammissione di un errore è un vantaggio per la propria autostima oltre che per l’armonia di coppia.

Nelle coppie sane, le parti si piacciono sinceramente e ciò fa la differenza anche nei conflitti

Nelle coppie sane le differenze tra le parti vengono normalizzate, fanno parte del gioco e non vengono giudicate. In una relazione felice, i partner si stimano, si piacciono, si apprezzano!

La stima è un’arma potente nei rapporti: coadiuva la vicinanza e fomenta l’amore! In una coppia non bisognerebbe mai essere aridi di complimenti: gli apprezzamenti mettono alla luce le parti migliori dei componenti della coppia.

Quando mostri sinceri apprezzamenti per il tuo partner, vedrai che anche lui sarà incoraggiato a mostrarti ancora il meglio di sé. Una sorta di circolo vizioso del piacere che può fare solo bene alla coppia!

Le coppie più felici sono costituita da persone che apprezzano ciò che hanno. Le coppie felici hanno obiettivi e vogliono crescere, pur essendo felici e soddisfatte di ciò che hanno raggiunto.

Nelle coppie felici non esistono risentimenti

Il risentimento è la kryptonite di qualsiasi relazione. Il risentimento è il frutto avvelenato di vecchie questioni lasciate in sospeso. Nelle coppie sane i conflitti vengono gestiti tempestivamente e in modo costruttivo così da non lasciare spazio ai risentimenti.

Se in una coppia non si affronta un problema, è perché entrambi i componenti sono disposti a lasciare andare e guardare oltre.

Nelle coppie felici vige la massima chiarezza

Molti conflitti possono nascere per una mancata comprensione di intenti, di bisogni o volontà. Nelle coppie sane, le parti sono sempre chiare su ciò che desiderano e si esprimono facendo attenzione a non ferire l’altro.

I conflitti sono inevitabili ma non dovrebbero mai essere il sottofondo musicale del tuo rapporto. Un conflitto è la prova che la relazione deve fare un passo avanti, identificare il problema e affrontarlo. Il modo migliore per affrontare qualsiasi questione e godere di una relazione sana sta anche nella chiarezza.

Le coppie sane, dopo un conflitto, si sentono più unite

Dopo aver affrontato qualsiasi questione spinosa, in un rapporto felice i componenti non sentono il bisogno di allontanarsi, anzi, si sentono sostenuti, compresi e complici.

Come gestiscono i conflitti le coppie felici

Le coppie che hanno un rapporto sano, solido e felice, come tutte le altre coppie, devono affrontare divergenze e contrasti. Anche le coppie sane e felici finiscono per ferirsi l’uno con l’altro e hanno problemi; è il modo in cui affrontano i problemi a fare la differenza, perché le coppie sane affrontano qualsiasi problema con fiducia, compassione, comprensione, rispetto e amore, è così che il loro rapporto si fortifica e consolida giorno dopo giorno.


Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirci su Facebook:
sulla Pagina Ufficiale di Psicoadvisor, sul mio account personale o nel nostro gruppo Dentro la PsichePuoi anche iscriverti alla nostra newsletterPuoi leggere altri miei articoli cliccando su *questa pagina*.

© Copyright, www.psicoadvisor.com – Tutti i diritti riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.


Anna De Simone, life coach, scrittrice e admin di psicoadvisor.com

1 Commento a “Cosa fanno (e non fanno) le coppie felici”

  1. mario tancredi

    Ott 07. 2017

    ritengo che le “coppie felici” sappiano, in primis, saper costruire e manutenere la “Intimità”, pilastro fondante dell’unione MA, per questo hanno da possedere le “competenze” nel far Consapevolezza ed, essenziale, abbiano acquisito la “Arte della Comunicazione”…

    Reply to this comment

Lascia un commento