Quando la depressione entra nella coppia e rovina la relazione. 11 sintomi per capirlo

La depressione è vivere, in un corpo che combatte per sopravvivere, con una mente che cerca di morire.

Il nostro benessere psicofisico dipende in gran parte dalla qualità delle nostre relazioni con gli altri. I rapporti (di qualsiasi natura) possono essere  fonte di felicità e appagamento, ma possono anche portare sofferenze e dolore. 

La depressione può interferire col nostro rapporto ed impedirci di avere una relazione sana e amorevole?

Senza dubbio vi è una stretta interconnessione tra la depressione e l’insoddisfazione coniugale ma l’influenza è reciproca. Se da un lato è vero che una crisi di coppia o una crisi economica può portare alla depressione, è vero anche il contrario: una depressione può essere la causa di una battuta d’arresto nella coppia così come nella vita lavorativa.

In altre parole, i problemi in una relazione possono portare a vivere stati di depressione, ma allo stesso tempo, un partner depresso (per motivi indipendenti alla relazione) può compromettere seriamente l’equilibrio e la stabilità del rapporto.

Per approfondimento leggi “Come aiutare una persona depressa

Al contrario delle malattie fisiche, la depressione non sempre si presenta con sintomi evidenti. Anzi, ci coglie di sorpresa attraverso microscopici cambiamenti chimici nel cervello, un po’ alla volta, giorno dopo giorno. La depressione s’insinua  senza essere riconosciuta fino a portare mutamenti nel nostro modo di pensare, di sentire e di agire.

“Senza rendercene conto, la depressione influenza la percezione delle cose; una condizione di vita non soddisfacente, diventa la causa principale della nostra infelicità”

Depressione e relazioni. 11 sintomi che portano alla rovina di una storia sentimentale

La depressione influenza il nostro giudizio e le nostre energie; non ci consente di apprezzare i vari aspetti della vita. Dal momento che la depressione colpisce la sicurezza e l’autostima, siamo portati ad alterare anche il modo in cui interpretiamo le relazioni con gli altri.

Chi ne soffre si mette in dubbio, si biasima e diventa molto sensibile alle critiche. La depressione fiacca motivazioni ed energia e ci fa dubitare del nostro valore a lavoro/scuola e nei rapporti. Di conseguenza, odiamo il nostro lavoro, pensiamo che il partner sia insensibile, che la vita sia inutile!

Vediamo come i classici sintomi della depressione possono invalidare una relazione

1) Sintomo della depressione: umore triste, stati d’ansia per la maggior parte della giornata, quasi tutti i giorni

Coinvolgimento del sintomo nella relazione: il partner depresso si allontana dal compagno/a, non comunica, è disinteressata/o oppure ha un bisogno costante di rassicurazioni da parte del compagno/a e si preoccupa spesso che i suoi sentimenti possano cambiare, teme di essere abbandonata/o senza una ragione.

2) Sintomo della depressione: calo dell’interesse e della capacità di godere delle esperienze più comuni, incluso il sesso.

Coinvolgimento del sintomo nella relazione: calo dell’interesse verso il sesso, diffidenza verso le esternazioni di affetto del partner.

3) Sintomo della depressione: scarsa energia, senso di stanchezza e di “lentezza”.

Coinvolgimento del sintomo nella relazione: mancanza di spinta e di energie che impediscono di svolgere le normali attività di coppia, come fare shopping insieme o portare a termine progetti in casa.

4) Sintomo della depressione: cambiamenti nei ritmi del sonno ed insonnia oppure necessità di dormire di più 

Coinvolgimento del sintomo nella relazione: il partner depresso ha difficoltà ad addormentarsi durante la notte e presenta seri problemi a svegliarsi. L’eccesso di sonno causa ritardi al lavoro o perdita di ore lavorative. Il bisogno di riposarsi durante il giorno sottrae tempo da dedicare alla relazione.

5) Sintomo della depressione: cambiamenti nell’alimentazione che possono causare sia maggiore appetito ed aumento di peso o, al contrario, una perdita di appetito e di peso. 

Coinvolgimento del sintomo nella relazione: Il partner depresso si lascia andare alla abbuffate, nasconde il cibo, mangia di nascosto, soprattutto di sera

6) Sintomo della depressione:umore irritabile. Irritabilità verso situazioni e persone

Coinvolgimento del sintomo nella relazione: Il partner depresso è stranamente critico e offensivo nei confronti del compagno/a. Tende a incolpare il partner o ad iniziare discussioni. Spesso, ha improvvisi accessi di rabbia e frustrazione per motivi futili

7) Sintomo della depressione: Difficoltà di concentrazione e nel prendere decisioni. Scarsa motivazione e difficoltà nel portare a termini compiti di routine.

Coinvolgimento del sintomo nella relazione: il partner depresso dedica la maggior parte del tempo alla TV, ai video game, ai siti porno e ad altre distrazioni che rubano tempo da dedicare alle sue responsabilità.

8) Sintomo della depressione:  sensazioni di disperazione e pessimismo.

Coinvolgimento del sintomo nella relazione: rifiuto o diffidenza verso l’amore del partner, verso le sue intenzioni e le sue dimostrazioni di affetto.

9) Sintomo della depressione: consumo di alcool e droghe

Coinvolgimento del sintomo nella relazione: Il partner depresso sente il bisogno di assumere qualche sostanza per appagare il suo senso di frustrazione. Si dedica più tempo all’abuso di sostanze che alla relazione. Il consumo avviene di nascosto.

10) Sintomo della depressione: sindrome abbandonica

Coinvolgimento del sintomo nella relazione: Il soggetto è molto geloso, sensibile alle critiche e al rifiuto, ha reazioni molto forti.

11) Sintomo della depressione: miglioramento dell’umore/ reattività

Coinvolgimento del sintomo nella relazione: Il partner depresso può essere felice per eventi, vacanze o per il tempo trascorso insieme a determinate persone. Può manifestare il suo entusiasmo per una vacanza ma, verso la fine della stessa, i sentimenti depressivi ritornano rendendo spiacevole l’ultimo giorno di vacanza.

Ti ci rivedi in questo profilo?

Ricorda, non hai scelto tu di sentirti così e non sei tu la causa di tante difficoltà. Decidere di contattare uno specialista è il primo passo per riconquistare la tua salute emotiva. In questo modo, avrai la forza per impedire alla depressione di rovinare le tue relazioni. Quindi, a testa alta, sii orgogliosa/o di te stessa/o per aver trovato il coraggio di superare un problema che viene sottovalutato troppo spesso.

Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirci sulla Pagina Ufficiale di Psicoadvisor, sul mio account personale o nel nostro gruppo Dentro la Psiche. Puoi anche iscriverti alla nostra newsletter. Puoi leggere altri miei articoli cliccando su *questa pagina*.


© Copyright, www.psicoadvisor.com – Tutti i diritti riservati. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

E’ vietata la copia e la pubblicazione, anche parziale, del materiale su altri siti internet e / o su qualunque altro mezzo se non a fronte di esplicita autorizzazione concessa da Psicoadvisor.com e con citazione esplicita della fonte. E’ consentita la riproduzione solo parziale su forum, pagine o blog solo se accompagnata da link all’originale della fonte.  E’ altresì vietato utilizzare i materiali presenti nel sito per scopi commerciali di qualunque tipo.

Nessun commento.

Lascia un commento