Sei un genitore iperprotettivo? Fai il test

I genitori iperprotettivi finiscono per minare lo sviluppo emotivo del proprio bambino. Gli adulti con genitori eccessivamente protettivi, si caratterizzano per un’autonomia ridotta. Quando un genitore è estremamente protettivo e sorvegliante, confluisce in una nuova categoria definita “genitori elicottero”.

Il “genitore elicottero” sorvola e supervisiona costantemente tutte le attività del figlio, a prescindere dalla sua età anagrafica.

Sei cresciuto con un genitore elicottero o ti riconosci in questo profilo? Fai il test per scoprire come ti rapporti a tuo figlio o come i tuoi genitori si rapportano con te.

Avete mai sentito parlare di Genitori elicottero? Purtroppo la connotazione è negativa. Gli elicotteri supervisionano, perlustrano e arrivano là dove nessun altro mezzo riesce ad arrivare. I genitori elicottero sono invadenti e sviluppano un rapporto di dipendenza con i figli.

Per il bene dei vostri figli e per il loro futuro, cercate di sviluppare una maggiore consapevolezza su quelli che sono i reali bisogni dei figli e su quelli che sono i vostri bisogni di genitore. Se vi prendete cura di vostro figlio in un certo modo, è perché lui ne ha oggettivamente bisogno o perché voi avete bisogno di farlo in quel modo?

Fai il test che segue per capire se sei un genitore elicottero e apprendere consigli su come migliorare nel tuo difficile ruolo… perché, intendiamoci, non c’è nessun ruolo più difficile di quello del genitore.

Genitore elicottero o iperprotettivo, test psicologico

Rispondi alle 8 domande che seguono e leggi i risultati.

1. Complimenti! Tuo figlio ha finito le suole medie e si accinge alla scelta delle superiori (o si è diplomato e sta per scegliere l’università). Quale ruolo assumi in questa fase?

A). Ti proponi di accompagnarlo per gli istituti scolastici o le università. Lo rassicuri sulle tasse da pagare e l’acquisto dei libri. L’intera faccenda è gestita da tuo figlio e tu gli fai sentire il tuo supporto.
B) Programmi un tour tra gli istituti / università da seguire. Gli procuri del materiale scolastico, ti informi su tutte le possibilità ma comunque lasci che sia lui a scegliere.
C) Gli consigli di approdare (guarda caso) all’istituto più vicino casa. Sollevi spesso la questione della scelta scolastica e lo accompagni a visitare istituti o campus.

2. Il tuo bambino ormai è cresciuto ed è arrivato il giorno della sua prima gita scolastica. Si assenterà da casa per diversi giorni. Qual è il tuo atteggiamento?

A) Lo accompagni all’autobus solo per sostenerlo, dopo di che lui potrà proseguire come programmato per la gita.
B) Lo accompagnate e cercate di parlare con i suoi insegnanti/accompagnatori, gli fate qualche raccomandazione e lasciate che il bambino faccia da solo le sue cose.
C) Dopo aver caricato la valigia di tuo figlio sull’autobus e aver parlato con i professori/accompagnatori, ti assicuri di essere informata a 360° sui programmi della gita scolastica. Durante la gita non ti risparmi di telefonare più volte tuo figlio per essere al corrente di eventuali fuori programmi.

N.B.: A qualche mamma elicottero potrebbe addirittura venire in mente di accompagnare i bambini alla gita insieme ai professori… giusto nel caso in cui il figlio avesse bisogno di lei…

3. Tuo figlio ormai è maturo, ha più di 18 anni e…

A) Tuo figlio è perfettamente autonomo, sa fare la lavatrice, tiene in ordine le sue cose e spesso si prepara il pranzo da solo perché in famiglia può capitare di avere orari differenti.
B) Quando tuo figlio svolge una nuova mansione o qualcosa a cui non è abituato, preferisci stargli vicino. Anzi, sembra che tuo figlio preferisce delegare a te i suoi compiti.
C) Tuo figlio è autonomo ma nonostante questo preferisci preparargli la borsa per la palestra, i suoi abiti, il bucato e tutto ciò che può rendergli più comoda la vita, anche la colazione.

4. Copri tutte le spese del tuo bambino

A) Mio figlio lavora ed è quasi completamente indipendente, copro le spese necessarie.
B) Mio figlio lavora ma nonostante questo spesso mi capita di versare del denaro sulla suo PayPal o fargli qualche regalo in denaro.
C) Sì, mi occupo di ricaricargli il cellulare, provvedere al carburante dell’auto, all’assicurazione auto e al canone mensile della palestra…

5. Tuo figlio prende un voto alto

A) Ti congratuli con lui per telefono, appena lo vieni a sapere.
B) Gli fate i vostri complimenti per telefono, quindi poi telefoni gli zii o i nonni per dirglielo!
C) Ti riempi di orgoglio, quasi sei tentati di pubblicare un aggiornamento di stato su Facebook. Non so se lo fai… ma di certo non mancherai occasione di sottolinearlo con qualsiasi amico/parente che incrocerà il tuo cammino durante la giornata.

6. Tuo figlio è fuori città ma sta giù di morale
(ha litigato col partner, con il capo, qualcosa è andato storto o ha il raffreddore)

A) Cerchi di incoraggiarlo a fare altre attività, in fondo può approfittare di essere fuori città per vedere cose nuove.
B) Gli acquisti un biglietto del treno per farlo rientrare il prossimo fine settimana.
C) Sali in auto e lo raggiungi, se tuo figlio sta male devi stagli vicino. Magari una bella zuppa fatta in casa e una chiacchierata con la mamma potrebbero aiutarlo.

7. Tuo figlio è fuori per vacanza

A) Di solito vi sentite nei ritagli di tempo, in vacanza si è sempre immersi in tante attività nuove e quindi non pretendi che ti tenga costantemente aggiornata.
B) Ti fai inviare qualche messaggio e ti fai chiamare, giusto per rassicurarti che tutto fila liscio.
C) Deve inviarti un sms tutte le sere al suo rientro e quando tu chiami, lui deve rispondere.

8. Congratulazioni, tuo figlio ha preso casa!

A) Mio figlio è un adulto da tutti i punti di vista, sa come prendersi cura di sé.
B) Mio figlio crede di essere autonomo ma in fondo sono sempre io a provvedere a molte delle sue cose.
C) Lo visiti frequentemente per provvedere al bucato, assicurarti che tutto sia pulito e spesso gli porti anche da mangiare.

test psicologico


Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirci su Facebook:
sulla Pagina Ufficiale di Psicoadvisor, sul mio account personale o nel nostro gruppo Dentro la PsichePuoi anche iscriverti alla nostra newsletterPuoi leggere altri miei articoli cliccando su *questa pagina*.


Psicoadvisor.com propone solo contenuti di qualità, redatti da autori specializzati e altamente qualificati.

Nessun commento.

Lascia un commento