Come si comporta un partner che non ti sopporta

L’amore spesso ci fa perdere il raziocinio e magari è il bello di questo sentimento, è il bello dei legami…fino a quando non si trasforma in qualcosa che non è più sano: un legame fatto di piccoli intervalli di felicità a cui si aggiungono lunghi periodi di sofferenza.

Certo, nessun rapporto è immune ai conflitti. Ciascuno di noi porta nella relazione il proprio modo di essere, la propria capacità di vedere il mondo, le proprie fragilità, la propria storia.

Le storie d’amore sono quasi tutte caratterizzate da alti e bassi

Difficilmente infatti una coppia, soprattutto se di lunga data, non si sia mai trovata ad affrontare un periodo di crisi, a fronteggiare un periodo di stress o di incomprensione e perfino quelle coppie che non hanno mai litigato non sono al sicuro.

I litigi e le discussioni (anche quelle banali) talvolta celano qualcosa di più grosso e irreparabile…. un qualcosa che nella realtà dei fatti si è rotto in mille pezzi, schegge taglienti che lacerano la sfera emotiva senza un apparente perché. Quel qualcosa che è andato in frantumi e che ti sta facendo del male, è proprio la tua relazione e prima ne prendi coscienza e meglio sarà per tutti.

“Comportamenti inappropriati espongono inevitabilmente i legami sentimentali a scossoni che come acquazzoni stravolgono i momenti di sereno”

E così può succedere di restare invischiati in una relazione sbagliata che, anziché stimolare la crescita della coppia e regalare una sensazione di benessere e di felicità, fa sentire depressi e insicuri. Amori basati non su ascolto, confronto e rispetto, bensì tormentati da continue critiche…..una relazione in cui aleggia una generale negatività ed è evidente la mancanza di fiducia e rispetto.

Succede quando non si sopporta più chi si ha accanto. Quando mettiamo nel rapporto la parte peggiore di noi, quando non siamo più emotivamente coinvolti.

Come si comporta un partner che non ti sopporta

Se è vero  che l’ amore è una “reazione chimica” tra due persone che si attraggono è anche vero che questa attrazione può svanire. Qualsiasi legame in cui ci si sente non compresi, non accettati, non valorizzati diventa tossico. Quando siamo noi a non amare più, prima o poi lo capiremo e saremo in grado di porre fine a un rapporto stanco e ormai giunto al termine. Ma se è il nostro partner a non amarci più? La domanda da porsi, in tal caso, sarà: “come capire che il mio partner non mi sopporta più”

1) Quando si innervosisce facilmente

Quando una persona non ti sopporta più, tende a mostrare un certo fastidio o noia a fare qualunque cosa insieme. Se prima ogni evento era un’occasione per stare insieme, sorridere e divertirsi…quando nel partner si affievolisce il sentimento, lo stesso evento diventa una vera e propria “seccatura”. Addirittura, nei casi estremi, lui tenderà ad innervosirsi quando proponi di fare qualcosa insieme.

2) Quando inizia a fare le cose da solo

Se il tuo partner inizia sempre più ad esprimere il desiderio di uscire da solo o se lo fa senza interpellarti, allora significa che sicuramente non gradisce più la tua presenza.

3) Quando nota i tuoi difetti

Nelle prime fasi della relazione tutto ciò che fa l’altro ci sembra adorabile.  In un rapporto maturo li accettiamo e giungiamo anche a convivere tranquillamente con questi difetti. E se non avviene più? Allora, i tuoi difetti iniziano a dargli fastidio, le imperfezioni finiscono per irritarlo, e magari diventano pure motivo di litigio.

4) Quando ti sminuisce

Non sempre riusciamo a raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati, ma il ruolo della coppia è anche quello di fornire un sostegno reciproco nei momenti difficili. Se invece il tuo partner comincia a svalorizzarti, ti insulta o si esprime costantemente in modo sarcastico, è probabile che non sopporti più la tua presenza. Questo accade perché il tuo partner ha smesso di apprezzare le tue caratteristiche positive  per concentrarsi solo su quelli negativi.

5) Quando non cerca più il dialogo

Alcune persone non attaccano il partner e non lo criticano, semplicemente erigono un muro insormontabile, si chiudono nel silenzio e rompono tutti i canali di comunicazione emotiva. Si limitano a parlare di cose banali e faccende domestiche. Ecco, se il tuo partner si comporta in questo modo, la relazione è ormai al capolinea.

6) Quando non si risparmia le scenate in pubblico

Le scenate in pubblico sono un evidente campanello d’allarme che il tuo partner non ti sopporta più. Se ogni pretesto è buono per iniziare una discussione in pubblico, soprattutto di fronte a famigliari e amici, o magari di fronte a perfetti sconosciuti, vuol dire che non mostra rispetto per la vostra relazione, anzi!

7) Quando non cerca più il contatto fisico

Quando il desiderio di fare l’amore diventa sempre meno presente (magari accampando scuse e accusando una forte stanchezza) e soprattutto manca anche il desiderio di contatto fisico, è evidente che il partner ormai si è raffreddato e ha preso le distanze.

COSA FARE?

E’ davvero difficile stabilire se la relazione debba essere troncata, o se invece valga la pena sforzarsi di farla funzionare di nuovo. Nessuno tranne te conosce i dettagli e le sfumature del vostro rapporto e sa dirti con precisione cosa prova per te il tuo partner. Solo lui può darti le risposte che cerchi…ed è giusto che tu chieda… che tu capisca.

E se senti di non essere corrisposta, forse è giunta l’ora di anteporre il rispetto per te stessa alla paura di stare sola. Non è semplice ammettere di essere infelice con il tuo partner ma non ammetterlo ti condanna a un destino che non meriti.

Ricorda, tu hai una strada da percorrere che si chiama “VITA”, che porta ad una meta che si chiama “AMOR PROPRIO” Il tuo compito è percorrere quella strada, anche se sotto i piedi sentirai tutto il peso della solitudine. Non fermarti, permetti che la vita ti abbracci di nuovo, esattamente come meriti!

Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirci sulla Pagina Ufficiale di Psicoadvisor, sul mio account personale o nel nostro gruppo Dentro la Psiche. Puoi anche iscriverti alla nostra newsletter. Puoi leggere altri miei articoli cliccando su *questa pagina*.


© Copyright, www.psicoadvisor.com – Tutti i diritti riservati. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.


Dottoressa in psicologia, esperta e ricercatrice in psicoanalisi. Admin del sito

Nessun commento.

Lascia un commento