Le 8 fasi del lutto dopo una relazione con un narciso

narcisismo fasi separazione

Le tradizionali 5 fasi del dolore sono: negazione, rabbia, contrattazione, depressione, accettazione ma quando termina la storia con uno psicopatico le fasi da attraversare diventano 8!

Le passerete sicuramente tutte, ad un certo punto, durante il vostro recupero/guarigione dal rapporto psicopatico (narciso). Ma perdere uno psicopatico non è come perdere un amico o un familiare; non è come perdere un normale partner amoroso. E’ un po’ più complicato.

Ecco le 8 tappe del dolore dopo un rapporto con un narcisista:

Totale Devastazione

Divorante devastazione. Shock assoluto e incredulità. Sentimenti di vuoto totale, pensieri di suicidio ed estrema difficoltà eseguire compiti banali. Come essere in disintossicazione da una dipendenza chimica. Vi sentirete brutti, il corpo potrebbe fisicamente deteriorarsi. Il vostro desiderio sessuale oscillerà tra il desiderio di lui e la sofferenza di pensare a quello che non è più. Psicologicamente, sarete estremamente esposti e vulnerabili , ma a questo punto non siete neanche a conoscenza di cosa sia un narcisista… siete solo vittime. Siete davvero convinti di meritarvi questo. Che tu sei inutile. Tu non sei nessuno senza di lui. Sei geloso, pazzo, bisognoso, appiccicoso, tutto è colpa tua.

Negazione

In genere inizia quando lo psicopatico inizia a butarti la sua vita “felice” in faccia. Ostenta l’altra donna, o racconta al mondo come sia perfetta la sua vita (comunemente attraverso i social media). Non sei ancora arrabbiata per l’altra donna, perché probabilmente non hai idea di per quanto tempo l’infedeltà si era protratta alle tue spalle. Senti il bisogno di dimostrare che stai bene e sei felice come fa lui, perché poi magari ti vorrà riprendere. Si cambia lavoro, amici, si esce a bere, divertirsi, fare sesso senza impegno, fai insomma enormi sforzi per convincere te stesso e lui che tu stai benone. Diventi molto impulsiva, sperperi denaro e nutri pensieri deliranti di tornare al tuo ex. Puoi provare a replicare la dinamica esatta che hai avuto con lo psicopatico, con un altro uomo, solo per renderti conto con molta frustrazione che la tua vita sessuale non è così buona o che lui non ti riempie di attenzioni come vorresti.

Istruzione e dubbio

In qualche modo, ci si imbatte nella definizione di psicopatia (o di narcisismo, sociopatia, ecc). Che sia attraverso una ricerca su Internet o un terapeuta, sai che in fondo qualcosa dentro di te è profondamente rotto. Anche se vuoi dimostrare di essere felice, anche tu vuoi capire cosa diavolo è successo. Quando leggi un elenco con tutte le bandiere rosse della psicopatia, verrai colpita da estrema insicurezza. Inizierai a dare la colpa a te stessa e a chiederti se stai per caso etichettando il tuo ex come uno psicopatico perché non sei in grado di accettare la “verità” (la sua verità) di come tu hai rovinato il rapporto. Oscilli avanti e indietro tra la idealizzazione e svalutazione. Come può una persona che diceva di ammirarti tanto, odiare il tuo coraggio? Come poteva andare dall’ossessione al disprezzo in un batter d’occhio? Non è possibile. Lui non era davvero uno psicopatico. Ti ha amato, giusto?

Capire lo Psicopatico

Questa fase non esiste in alcun modo tra le fasi normali, ma è una delle più importanti nel processo di recupero. L’istruzione può solo portarti fino a un certo punto. Hai bisogno di sentire quello che sentono i narcisisti. La maggior parte delle vittime vivono di compassione e amore, quindi è quasi impossibile entrare in empatia con uno psicopatico. In realtà, questo è il motivo per cui sono in grado di cavarsela così tanto. Perché gli esseri umani normali proiettano automaticamente la propria coscienza su tutti gli altri. Ma prima o poi, ti troverai così consumato dalla loro psicopatiache finalmente capirai come funzionano le loro menti. Si può effettivamente mettere tutto il suo comportamento nella prospettiva di uno psicopatico e improvvisamente tutto torna. Tutto ha un senso. Lo schema è chiaro. Ci si sente disgustati. Ti rendi conto che non ti aveva mai amato; eri solo un altro bersaglio in un ciclo senza fine. Ti rendi conto che non ti sei mai comportata in qualsiasi altro rapporto come hai fatto in questo. Ora puoi guardare indietro a tutte le cose che ti hanno fatto sentire paranoico, e vedere che erano tutte calcolate e intenzionale. Si arriva alla realizzazione orribile che la persona di cui ti fidavi stava lavorando attivamente contro di te, manipolandoti.

Rabbia

Una volta capito lo psicopatico, sei assolutamente disgustata. La vostra insicurezza è stata sostituita dalla rabbia. Ora vedi come ti ha manipolato. Vuoi ucciderlo. Vuoi contattare tutti nella sua vita e dire loro ciò che ha fatto. Vuoi scrivere una lettera e dirgli di bruciare all’inferno (non lo fare, tra l’altro). Ossessivamente parli con i tuoi amici e la famiglia, ti è necessario esporre la vostra storia a tutti. Sei stata zitta e minimizzato per così tanto tempo, la tua voce è finalmente libera. Cominci a sentire tutte le cose che eri autorizzata a sentire nel rapporto. Ogni volta che lo hanno accusato di barare o mentire, si girava a dare la colpa a te. Questa dissonanza cognitiva ha causato un enorme spostamento di rabbia. Ti senti finalmente delle emozioni ritardate come la gelosia, quando ti rendi conto di da quanto tempo l’inganno era in corso. La campagna diffamatoria messa in atto dal narciso ti fa sentire il bisogno di dimostrare agli altri che sei brava. Questa rabbia ritardata è completamente tipica dopo un rapporto psicopatico. Può richiedere mesi, anche anni per emergere. La cosa migliore che puoi fare è mantenere la calma e rimanere composta. Lui vuole che tu senta la rabbia, così da poter mostrare a tutti che sei pazza e instabile e che lo ami ancora. Non ci cascare.

Depressione

Farai avanti e indietro tra la depressione e la rabbia per un tempo molto lungo. Avrai giorni buoni e cattivi. Un giorno, pensi di poter andare avanti – il prossimo, ti svegli arrabbiata e urlando. Ti isoli, ti circondi di persone che ti capiscono nei il forum di discussione. Hai ossessivi pensieri che si rincorrono.

Devi ripartire dalle cose più piccole. I tuoi confini stanno tornando (o forse si stanno formando per la prima volta). Ti rendi conto di quanto hai perso. Non solo amici, denaro, esperienza di vita, ecc, ma anche la tua innocenza. La tua comprensione del mondo è andata in frantumi. Invece di dare alla gente il beneficio del dubbio, improvvisamente hai difficoltà a fidarti. Senti un costante sentimento di paura e diffidenza.

Guarigione

Inizi a porti delle domande. Perché questo è accaduto? Quali sono le mie vulnerabilità? Naturalmente queste vulnerabilità non sono colpa tua, ma è importante capire come il narciso è stato in grado di sfruttarle. Ti trovi a passare del tempo con gli altri che hanno vissuto qualcosa di simile, in modo da avere speranza e piccoli scoppi di gioia. Scopri di poter ottenere la convalida su te stessa che non avevi mai osato sperare, il che spesso innesca di nuovo rabbia e depressione, ma questi sentimenti sono sani. Finalmente senti quello che dovevi sentire durante l’intero rapporto. Tutto si sistema e ora puoi tranquillamente e coerentemente descrivere quello che hai attraversato e quello che è successo. Parli come una psicologa. Hai fatto nuove amicizie, e stai iniziando a renderti conto che ce l’hai quasi fatta. C’è una luce alla fine del tunnel, anche se si sta prendendo un po’ di tempo per arrivare.

Scoperta di sé

Si inizia a scoprire i propri punti di forza. Molti di questi erano i punti di forza che avevi sempre posseduto, ma che non valutavi. Ti rendi conto che la tua compassione, empatia, e l’amore non sono debolezze. Essi sono i doni più incredibili del mondo, quando applicati alle persone giuste. Il tuo rispetto di te viene da dentro, non da altre persone. Cominci a capire chi sei e chi sei veramente destinato a essere. Ci sono voluti la cattiveria e la crudeltà dello psicopatico per farti vedere esattamente ciò che non vuoi essere. Ridi pensando alle sue vecchie frasi che “eravate la stessa persona”, perché ti rendi conto che era esattamente il contrario. Cominci a esplorare il tuo lato creativo, e smetti di preoccuparti di ciò che gli altri pensano di te. Vecchie amicizie possono cambiare, man mano che si cambia e si diventa più sicuri. Apri il tuo cuore ad amare di nuovo. Tu sei libero ora. Si dovrebbe essere sempre così, incredibilmente orgogliosi di sé stessi. Il tuo percorso di vita è cambiato per sempre, per il meglio.

Tratto da un articolo su www.psychopathfree.com

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sugli argomenti che salvaguardano la tua crescita emotiva, puoi seguirmi sulla mia pagina di facebook “Psicoadvisor“, aggiungermi su Facebook

Vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze? Iscriviti al gruppo di Psicoadvisor “Dentro la psiche

Per ricevere ogni giorno i nuovi contenuti sulla tua posta elettronica, iscriviti alla news letter di Psicoadvisor: clicca qui per l’iscrizione


Dottoressa in psicologia, esperta e ricercatrice in psicoanalisi. Admin del sito

Nessun commento.

Lascia un commento