Cosa devi lasciare andare per migliorare la tua vita

In questo preciso momento qualcuno si sente gratificato per quello che la vita gli offre e qualcun altro si dispera per come la vita si accanisce su di lui. Ecco mi riferisco alle persone felici e a quelli infelici. Se appartieni alla schiera delle persone infelici, posso assicurarti che puoi fare tanto per far sì che la vita possa sorriderti.

Cosa differenzia una persona felice da quella infelice?

Tutto sta nel modo in cui ti relazioni agli eventi, a come decidi di affrontarli e alla maniera in cui questi eventi vengono codificati dalla tua mente.

“Le nostre abitudini, i nostri comportamenti, come reagiamo agli eventi determinano inevitabilmente il nostro bagaglio di esperienze”

Certo, ora mi dirai che la vita spesso ti riserva situazioni su cui difficilmente puoi uscirne completamente indenne, invece posso assicurarti che tu stessa hai le armi per invertire la rotta anche se non ne sei consapevole. Il tuo atteggiamento e le tue abitudini, infatti, sono elementi sui quali puoi e devi esercitare un controllo totale.

Sii onesta con te stessa

Dovrai ammettere, innazitutto, che per te è più facile lamentarti di ciò che non va, piuttosto che reagire e cercare di fare qualcosa di concreto per migliorare lo stato delle cose.

Le abitudini delle persone infelici

Per questo motivo ti invito a riflettere sulle tue abitudini e i tuoi atteggiamenti. Intanto ecco alcune abitudini  che condizionano la vita di tante persone al punto da minare la loro felicità in maniera decisiva. Ora sta a te capire se anche tu sei vittima di questi atteggiamenti nocivi che ti impediscono di essere felice.

Le persone infelici hanno paura del giudizio

Una persona infelice teme il giudizio degli altri al punto che, pur di evitare le critiche o i commenti negativi, sceglie volutamente di non far valere mai le proprie idee seguendo sempre la massa, limitando così il proprio modo di essere.

Puoi approfondire l’argomento con la lettura dell’articolo “Perchè il giudizio degli altri ci condiziona così tanto

Se anche tu sei vittima di questo atteggiamento,  devi renderti conto che chi ti vuole davvero bene, non fa caso a ciò che qualcuno può dire o pensare di te e soprattutto non ti giudica.  E poi l’unica persona a cui devi dar conto sei solo tu, ricordalo sempre!

“Sii te stesso e di’ quel che pensi: chi se la prende non conta e chi conta non se la prende. ” T. Seuss.

Le persone infelici si complicano la vita

Molte persone sono abituate a complicarsi troppo la vita, contribuendo in modo decisivo ad innalzare i propri livelli di stress e di insoddisfazione.

Perchè complicarsi la vita? Ecco cosa puoi fare se ti senti troppo attanagliata dagli eventi

  • Cerca di rendere la tua vita più semplice provando a definire 2/3 priorità quotidiane sulle quali concentrare tutta la tua energia
  • Impara a comunicare con gli altri, in modo che conflitti inutili ed incomprensioni possano essere ridotti al minimo,
  • Sforzati di essere autentica nel rapporto con gli altri: giù le maschere, sii te stessa con i tuoi difetti e con i tuoi pregi. Ricorda, non serve che gli altri pensino di te che sei una persona speciale o brillante, basta che lo sappia solo tu.
  • Fermati quando il corpo e la mente vengono sopraffatti dallo stress e dalla confusione.

Le persone infelici cercano la perfezione

Non fare l’errore di associare la felicità alla perfezione, perchè ne rimarrai delusa da quella che è la realtà dei fatti. Per poter superare questa abitudine disfunzionale basta semplicemente riconoscere il vero valore delle cose che fai, accettando un “buono” come un risultato già soddisfacente

Ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile che incontri qualcuno al quale tu possa piacere cosi come sei! Quindi vivi, fai quello che ti dice il cuore, la vita è come un opera di teatro, che non ha prove iniziali: canta, balla, ridi e vivi intensamente ogni giorno della tua vita prima che l’opera finisca senza applausi…” Charlie Chaplin

Prendi l’abitudine di fissare una scadenza precisa per i tuoi progetti, in modo che, al giungere di quella data, il lavoro lo considererai terminato senza ulteriori perdite di tempo! Prendi consapevolezza che la ricerca ossessiva della perfezione, ti ruberà solo energie fisiche e mentali. Se cerchi la perfezione nelle cose che fai, rischi di non avere più tempo per rilassarti e la possibilità di vivere piacevoli relazioni con gli altri.

Qualche esempio per rendere meglio il concetto…

Se hai già un lavoro che ti gratifica economicamente e professionalmente, non ha più senso volere quella maledetta laurea che ancora non hai. Questo vuol dire fossilizzarsi nelle ambizioni che ti sei posta anni fa, quando magari non avevi un soldo.

Se hai auto una brutta esperienza sentimentale, non significa affatto che tutti siano opportunisti, cattivi e indegni, ma soprattutto, non significa che sarai destinata a rimanere sola. La vita va avanti, gli eventi si susseguono, non pensi che la tua vita possa essere già bella pur non avendo quella anelata laurea o magari quel sospirato grande amore che cerchi a tutti i costi?

Le persone infelici percepiscono ogni cosa come negativa

Le persone infelici vivono in un mare di voci negative, dalle quali si fanno condizionare vivendo una realtà piena di difficoltà, pericoli, limiti e paure. Se la tua vita è condizionata da pensieri negativi, sappi che tu hai in mano, anche se in modo inconsapevole, la capacità di sostituire le voci negative con pensieri positivi e motivanti

Vuoi sorridere alla vita? E allora smettila di rimanere bloccata  nel passato; smettila di preoccuparti del futuro! In questo momento hai a disposizione il presente; concentrati sul qui ed ora e avrai una miriade di esperienze meravigliose.

Impara a vivere semplicemente nel momento presente, concentrandoti su ciò che stai facendo, anche se è la cosa più banale al mondo. Il passato è una fonte inesauribile di lezioni di vita, il futuro è bene pianificarlo, ma entrambe vengono influenzate dal modo in cui tu vivi il presente.

Le persone infelici desiderano un’altra vita

Le persone infelici confrontano la propria vita con quella degli altri, finendo per annientare l’autostima personale, generando una mole significativa di sensazioni negative.

Pensi di essere inferiore a Tizio o a Caio? Non permettere alla tua mente di cadere in questa trappola distruttiva. Prometti a te stessa che da oggi ti confronterai unicamente con te stessa; solo così sarai in grado di valutare sotto un’ottica diversa chi sei veramente e cosa hai ottenuto nel corso della vita e apprezzare profondamente i risultati raggiunti.

Ovviamente, questo comporta concentrarsi sulle cose positive presenti nella tua vita e nelle persone positive che ti circondano. Se sei circondata da persone tossiche, dovrai allontanarle; anche se si tratta dei tuoi genitori, del tuo migliore amico o del tuo partner. Sono soprattutto loro che ti impediscono di essere felice come meriti

RICORDA…

La felicità non è qualcosa che ti arriverà così da un momento all’altro, dovrai impegnarti per poterla raggiungere, ma ci riuscirai. I suggerimenti ora li hai, è tutto nelle tue mani.

Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirci sulla Pagina Ufficiale di Psicoadvisor, sul mio account personale o nel nostro gruppo Dentro la Psiche. Puoi anche iscriverti alla nostra newsletter. Puoi leggere altri miei articoli cliccando su *questa pagina*.


Dottoressa in psicologia, esperta e ricercatrice in psicoanalisi. Admin del sito

I commenti sono chiusi.