Tre strategie per attrarre denaro nella tua vita

 

“Per attirare il denaro dobbiamo convincerci che abbiamo diritto alla nostra fetta di abbondanza dell’universo”. – Swami Kryananda

Quello del denaro è forse uno dei temi più frequenti che le persone amano approfondire, quando si parla di legge di attrazione.  Questo perché il denaro viene visto come il mezzo principale per ottenere il benessere materiale e fisico e la realizzazione dei propri desideri.

In media, una buona parte dei pensieri di una persona è focalizzata sul tema del denaro,  su come poterne avere di più o su come poter migliorare la propria condizione economica del momento. In accordo con uno dei principi della legge di attrazione, ottieni ciò su cui mantieni focalizzata la tua attenzione: in altre parole, ciò che risulta in sintonia energetica con i tuoi pensieri più ricorrenti e con le tue emozioni predominanti.

Ecco perché la maggior parte di noi crede che sia sufficiente identificare il proprio desiderio e mantenere l’attenzione focalizzata su di esso, per poterne attrarre la manifestazione su questo livello di realtà: senza rendercene conto, tendiamo troppo spesso a desiderare sulla base di quello che ci manca, ragion per cui non possiamo fare a meno di pensare al denaro con sentimento di frustrazione, di disperazione o di rabbia.

Sarà capitato senz’altro anche a te di spendere più tempo ed energie a pensare al denaro che vorresti avere e che ti manca, piuttosto che a quello che già possiedi. In quei momenti pensieri, parole e azioni viaggiano sulle frequenze energetiche dell’assenza, vuoi perché nel corso della tua vita hai sperimentato più la scarsità che l’abbondanza, vuoi perché sei abituato a ragionare in termini di risparmio, limitatezza, precarietà: parole che già circolano quotidianamente nel linguaggio corrente, e che a lungo andare diventano le tue verità.

Privazione vs prosperità

Come puoi spostare il tuo polo di attrazione verso frequenze energetiche di prosperità,  e smettere di attrarre esperienze di privazione?

In questo articolo ti svelo 3 tecniche per richiamare denaro nella tua vita facendo ricorso alla legge di attrazione. Grazie a queste semplici strategie, la tua mente abbandonerà i vecchi schemi di pensiero responsabili della condizione di assenza e privazione, per sintonizzarsi sulle frequenze del desiderio puro.

  1. Abituati a spendere di più, e più spesso
    Utilizza un vecchio libretto degli assegni. Ogni giorno, registrerai dei versamenti sul libretto: soldi che in un secondo tempo userai per fare delle spese immaginarie. Se, per esempio, segni un importo di 2000 euro, puoi scegliere se spendere questo denaro tutto in una volta, oppure in più volte. Versa ogni giorno una cifra e cerca di “spenderla” tutta entro il giorno corrente, dal momento che l’indomani farai un altro versamento.
    L’obiettivo dell’esercizio è quello di allineare il polo di attrazione sulle frequenze del piacere (in questo caso, il piacere nel fare acquisti); puoi inoltre espandere l’immaginazione desiderando cose sempre nuove, e abituarti a sperimentare tutte quelle sensazioni ed emozioni tipiche di una persona che possiede denaro sufficiente da poter godere di quello che ha, anziché soffermarsi a pensare a quello che le manca.
  1. Non porre limiti alle tue risorse
    Procurati una banconota: puoi sceglierla da 20, 50 o 100 euro. Tienila sempre con te nel portafogli senza spenderla e portala ovunque vai. Ogni volta che ti capita di vedere qualcosa che ti piace (che sia un abito visto in vetrina, un panino al bar, un pranzo al ristorante o qualunque altra cosa), pensa alla tua banconota e comportati come se l’avessi spesa per soddisfare il tuo capriccio del momento.

    Immaginando soltanto di spenderla senza farlo realmente, potrai mentalmente usufruire di quella stessa somma di denaro quante volte vorrai, e rivivere la stessa sensazione di appagamento più volte nel corso di una giornata. In questo modo amplifichi la forza attrattiva del tuo campo emozionale.

  1. Fatti un regalo anticipato
    Compila un assegno con una somma a tuo piacimento (per esempio, 10.000 euro) intestato a te e postdatalo a 3 o 4 anni. Appendilo poi in un posto ben visibile, di modo che tu possa averlo costantemente sotto gli occhi. Da adesso, quel denaro è già tuo, e hai tempo fino a quella data per abituare la mente alla nuova verità: che tu in quella data riceverai il denaro che ti spetta.

Si tratta di 3 ottimi esercizi di visualizzazione in cui si utilizzano degli oggetti reali (il libretto di assegni, la biro per segnare l’importo) per attivare delle emozioni altrettanto reali e intense che, come una potente calamita, attireranno flusso di denaro.

Per concludere

Nella vita sperimenti gli effetti delle tue credenze. Questo è vero anche per l’argomento “denaro”: esperienze negative e schemi di pensiero improntati sul risparmio, sulla scarsità e sulla precarietà dei beni, possono condizionare le tue credenze sul denaro e influenzare in negativo il tuo rapporto con i soldi e la ricchezza in generale. Tuttavia, puoi modificare le tue esperienze col denaro, abituando la mente a dirigere l’attenzione verso pensieri e stati d’animo che attivino le frequenze energetiche della prosperità. Le strategie presentate in questo articolo, oltre che essere divertenti da applicare, ti permetteranno di ottenere ciò che desideri in tempi più rapidi: la mia preferita tra tutte è la n.2, per me è stata una vera rivelazione!


Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirci su Facebook:
sulla Pagina Ufficiale di Psicoadvisor e nel nostro gruppo Dentro la PsichePuoi anche iscriverti alla nostra newsletter.

I commenti sono chiusi.