Il mio partner si sta allontanando da me: segnali di distacco emotivo

distacco emotivo

“L’inizio è dolce, assurdo felice. L’intreccio pieno di buona volontà, forte e carico di tensioni. La fine una lacerazione”. Nuria Barros

È doloroso accettare la fine di una relazione, ma è ancora più doloroso dover accettare che la persona con la quale abbiamo condiviso i migliori anni della nostra vita davvero non ci ama più. Una delle più belle emozioni del vivere una relazione di coppia è quella di stare con una persona che ci ama, che ci vuole bene e che pensa che siamo speciali. E se il nostro partner iniziasse a non considerarci più come persone uniche e speciali?

Durante la nostra vita succede di dover rinunciare a molte persone che prima ne facevano parte e ora non più

Sappiamo che si tratta di un sacrificio importante e doloroso, una rinuncia difficile che ci conduce a una profonda sofferenza. Tuttavia, se per queste persone non siamo più importanti, perché continuare a provare un sentimento inutile? Iniziamo a valorizzarci e ad andarcene senza guardare indietro

Il mio partner si sta allontanando da me: cosa fare?

Quando smettiamo di essere importanti per qualcuno che per noi continua ad esserlo, è normale entrare nel panico e che lo stress e l’ansia inizino ad impossessarsi di noi. Tuttavia, bisogna sforzarsi di mantenere la calma e valutare la situazione da una prospettiva diversa. Tutti vorremmo accettare la fine di una relazione in maniera indolore ma non è possibile; chi ama ancora soffre. Ciò nonostante, la cosa migliore che possiamo fare è accettare la situazione, perché è molto peggio rimanere accanto a qualcuno per il quale noi non siamo più importanti.

Segnali di distaccamento emotivo

Non sempre è facile capire che il nostro partner ci sta lasciando; a volte il distacco che si produce non è fisico. Per questo motivo, è importante valutare tutti i segnali per capire se il vostro partner si sta distaccando emotivamente da voi. In questo modo ne sarete coscienti e non verrete colti di sorpresa:

  • Già da tempo avete smesso di essere una priorità per quella persona, forse perché i suoi interessi e i suoi obbiettivi non coincidono più con i vostri.
  • Iniziate a provare sentimenti di solitudine e abbandono, perché il vostro partner non si preoccupa più delle vostre necessità.
  • Siete gli unici a dare tutto per mantenere in piedi la relazione: il vostro partner si limita a ricevere.
  • Il vostro partner non tiene conto dei vostri criteri e delle vostre idee ed inizia a prendere decisioni che riguardano entrambi senza prendervi in considerazione, ma pensando solo a se stesso.
  • Inizia ad umiliarvi, criticarvi e distanziarsi da voi senza apparenti motivi. La relazione si trasforma, improvvisamente, in un vero calvario.

Anche se non volete accettarlo, non siete più importanti per quella persona che ancora amate, di conseguenza renderà la vostra vita impossibile e vi fa sentire in colpa.Non vi lascia, ma non se ne va, confondendovi e ponendovi in una situazione molto dolorosa e complicata.

Rinunciate a quella persona per rispettare voi stessi

Quando ci si trova in una situazione come quella appena descritta, è doloroso rinunciare al proprio partner, ma necessario. Valorizzatevi, non permettete che il modo in cui il vostro partner vi tratta vi distrugga.

Non è colpa vostra se ormai per il vostro partner non siete più importanti e nemmeno del fatto che lo stesso non abbia abbastanza coraggio per dirvi chiaramente che emotivamente non è più coinvolto. Mettete insieme tutto il coraggio che avete e andate via. Sarà la decisione migliore.

Questa non sarà né la prima né l’ultima volta in cui qualcuno per voi importante se ne andrà dalla vostra vita, ma è fondamentale che accettiate il fatto che le persone vanno e vengono. Tanto in modo coraggioso quanto codardo, prima o poi si allontanano. Se non siete importanti per qualcuno, non sforzatevi e non fatevi del male cercando di rimanere in una relazione che l’altra persona non desidera più. Sarà inutile lottare per qualcosa che è ormai distrutto.

“L’amore non bisogna implorarlo e nemmeno esigerlo. L’amore deve avere la forza di attingere la certezza in se stesso. Allora non sarà trascinato, ma trascinerà”. (Hermann Hesse)

Interrompere una relazione che ci distrugge emotivamente  rimane davvero la decisione più giusta da prendere anche se spesso molto dura. In più, proprio per il fatto che viviamo in un mondo pieno di opportunità, nuove aperture possono verificarsi solo a fronte di chiusure definitive con il passato.

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sugli argomenti che salvaguardano la tua crescita emotiva, puoi seguirmi sulla mia pagina di facebook “Psicoadvisor“, aggiungermi su Facebook

Vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze? Iscriviti al gruppo di Psicoadvisor “Dentro la psiche

Per ricevere ogni giorno i nuovi contenuti sulla tua posta elettronica, iscriviti alla news letter di Psicoadvisor: clicca qui per l’iscrizione


Dottoressa in psicologia, esperta e ricercatrice in psicoanalisi. Admin del sito

I commenti sono chiusi.