15 abitudini che causano la depressione

La depressione è vivere, in un corpo che combatte per sopravvivere, con una mente che cerca di morire.

La depressione è vivere, in un corpo che combatte per sopravvivere, con una mente che cerca di morire.

La depressione di solito è causata da fattori esterni alla nostra volontà, come ad esempio la perdita del lavoro, di una persona cara o la malattia. Ci si sente senza speranza, senza poteri né risorse, completamente impotenti difronte alla vita e alle persone. Come per altri disturbi psichiatrici non c’è ancora una letteratura sufficientemente robusta e condivisa sulle cause del disturbo.

Le cause della depressione

In generale, si può dire che le cause della malattia sono molteplici e diverse da persona a persona (ereditarietà, ambiente sociale, relazioni affettive precoci, avere un caregiver depresso, lutti familiari, problemi di lavoro, relazionali, etc.).
Le ricerche hanno scoperto due cause principali: il fattore biologico, per cui alcuni hanno una maggiore predisposizione genetica verso questa malattia; e il fattore psicologico, per cui le nostre esperienze (particolarmente quelle infantili) possono portare ad una maggiore vulnerabilità acquisita alla malattia.

15 abitudini che causano la depressione

Ci sono piccole scelte che facciamo ogni giorno che possono influenzare il nostro stato d’animo più di quanto si possa immaginare soprattutto se siamo maggiormente predisposti. Perciò, è molto importante sapere quali siano i fattori che possono contribuire a peggiorare la depressione. E forse, la cosa più sorprendente è che spesso si tratta di abitudini quotidiane che possiamo tranquillamente cambiare.

1.Essere troppo stressati

Lo stress è sempre dannoso e, contrariamente alla credenza popolare, non genera solo ansia, ma può anche causare la depressione. Lo stress costante provoca un aumento nei livelli del cortisolo, un ormone i cui livelli sono insolitamente elevati nelle persone depresse. Questo ormone provoca irritabilità, danneggia la memoria e genera una sensazione di fatica e stanchezza; sintomi tipici della depressione.

2. Privarsi del sonno

Le persone affette da depressione hanno spesso difficoltà a dormire, è abbastanza comune che si sveglino nel bel mezzo della notte e che non riescano a riprendere sonno. Tuttavia, è stato anche riscontrato che le persone che soffrono di disturbi del sonno come l’insonnia, sono più suscettibili allo sviluppo dei sintomi depressivi. Parte della risposta si trova nella melatonina, un ormone che regola il nostro ciclo del sonno, e che si vede alterata quando è presente la depressione. Infatti, è stato recentemente scoperto che alcuni sintomi della depressione scompaiono quando la gente assume melatonina.

3. Seguire una dieta sbagliata

Il cibo che consumiamo nella nostra dieta quotidiana influenza il nostro metabolismo e, con il tempo, può intensificare alcuni stati emotivi. Infatti, è stato dimostrato che gli alimenti contenenti zucchero raffinato, carboidrati semplici e grassi idrogenati, possono aggravare la depressione causando irritabilità e stanchezza.

4. Relazionarsi con persone negative

Uno dei passi più importanti per uscire dalla depressione consiste nell’imparare a ristrutturare i pensieri negativi. Vale a dire, sostituire con delle idee positive quelle credenze che ci fanno sentire male e influenzano negativamente la nostra autostima. Tuttavia, se ci si circonda di persone tossiche e negative, questo compito sarà molto difficile.

Le persone tossiche sono quelle che si lamentano sempre di tutto, che non vogliono assumersi le responsabilità delle proprie azioni e pensano che la maggior parte delle cose non abbia alcun valore. Ovviamente, queste relazioni servono solo per confermare le nostre convinzioni, ma non ci aiutano ad uscire dal buco nero della depressione.

5. Utilizzare troppo i social network

I social network ci fanno sentire meno soli, ma in realtà sono una lama a doppio taglio. In effetti, appaiono spesso nuovi studi che ci avvertono dei pericoli di siti come Facebook, perché possono aumentare il rischio di isolamento sociale e, in una persona con problemi di autostima, questo potrebbe generare depressione o aggravarne i sintomi. Inoltre è stato anche notato che nelle reti sociali tendiamo a paragonarci agli altri uscendone spesso svantaggiati, pensando che gli altri siano più felici mentre noi conduciamo una vita più miserabile e senza senso.

6. Guardare in basso

Sicuramente vi sorprenderà, ma anche i movimenti degli occhi sono associati al nostro stato d’animo. Guardare in basso è collegato a sentimenti negativi, per cui potete fare la prova di cercare di guardare in alto e non fissarvi in un punto, ma solo in dettagli in alto. Questo esercizio è semplicissimo e non richiede un grande sforzo.

7. Non affrontare i conflitti interiori

Secondo alcuni terapeuti, nella maggior parte delle depressioni bisogna cercare l’origine del problema perché normalmente c’è un conflitto e il problema nasce nel momento in cui questo viene ignorato, sperando che con il tempo passi. Forse state facendo qualcosa che non volete fare, forse avete un accumulo di rabbia o tristezza dentro. Per trattare queste questioni emotive vi consigliamo l’omeopatia e i Fiori di Bach, poiché non hanno controindicazioni né effetti collaterali e possono essere presi ad ogni età.

8. Non apprezzare la natura

Gli squilibri mentali sono sempre più comuni anche tra i più giovani. Uno dei fattori che può aver influito su questo dato è la mancanza di contatto con la natura. Il colore verde è un equilibrante naturale e i bagni di sole sono fondamentali, in particolare quando non stiamo bene. Ci sono persone che intuitivamente sentono questa necessità, sebbene in realtà tutti ne abbiamo bisogno. Se vivete in città, dovreste cercare di immergervi nella natura almeno nel fine settimana.

9. Respirare male

Oggigiorno respiriamo giusto per sopravvivere, ma ogni cellula del nostro organismo ha bisogno di ossigeno; quindi, se non glielo diamo, le stiamo sottoponendo ad una situazione di stress. È importante imparare a respirare correttamente e per questo potete realizzare qualche tipo di terapia (yoga, tai-chi, antiginnastica, feldenkrais…).

10. Avere poco contatto fisico

Una persona tendente alla depressione è solita isolarsi ed evitare il contatto con altre persone, tanto quelle conosciute superficialmente quanto quelle più vicine. Per questo motivo dovete lottare per recuperarlo, sebbene all’inizio sia un po’ faticoso. Una buona opzione, per esempio, è quella di lasciare che ci facciano dei massaggi.

Ancora meglio è usare oli essenziali con proprietà per risollevare l’animo, come quelli di origano, lavanda, camomilla, bergamotto, geranio, gelsomino, limone, legno di sandalo, mandarino, melissa, arancia, neroli, petitgrain, pompelmo, salvia bianca, verbena di limone e ylang-ylang. In questo caso potete annusarli e lasciarvi guidare dal vostro intuito. Una volta scelto, potete mescolarlo con la vostra crema idratante.

11. Rimandare a domani quel che si può fare oggi

Se pensiamo a qualcosa che dobbiamo fare da tempo, ma non riusciamo mai a concludere può essere per mancanza di tempo, certo, ma anche perché questo impegno ci mette ansia oppure abbiamo paura di fallire. In questo caso rimandare e procrastinare non può farci che peggio e rendere tutto più logorante.

12. Ostinarsi in una relazione complicata

Molte persone soffrono di depressione anche perché hanno al loro fianco un partner che li considera incompetenti e inadatti alle mansioni che svolgono nel lavoro o nel privato. Questo comportamento corrode in modo distruttivo l’autostima di quelle persone e le porta a vivere relazioni praticamente tossiche. Molto spesso la vita privata condiziona anche quella lavorativa, ma ci vogliono anni prima che ci si riesca a liberare: in questi casi ci si può affidare a uno specialista o a un amico che ci aiuti a riconoscere i segnali di queste vessazioni.

13. Prendere la vita seriamente in modo eccessivo

Se capita un piccolo imprevisto si trasforma subito in un’enorme tragedia: ecco un errore da non fare. Bisognerebbe sforzarsi – come indicano molti studi – di riderci su. La risata è un forte deterrente e una potente medicina contro la depressione che aiuta anche a livello mentale la distensione e il relax.

14. Scattare continuamente foto

Instagram può nuocere gravemente alla salute. Ebbene sì, scattare foto a casaccio può ostacolare il ricordi dei momenti davvero importanti. Il suggerimento è quello di godersi i momenti e i luoghi che si visitano, fotografando solo le cose davvero importanti.

15. Trascurare il nostro aspetto

E’ certamente vero che lo spirito ha un valore maggiore dell’apparenza, ma questo non significa che si deve trascurare il proprio aspetto fisico! Curare il nostro corpo e il modo con cui ci vestiamo è fondamentale per sentirsi a proprio agio con se stessi e con gli altri!

….E in ogni caso, non indugiate nel volervi rivolgere ad uno psicoterapeuta; attraverso la psicoterapia potrete comprendere il vostro percorso esistenziale, riconoscendo e dando voce a parti bisognose di sè, spesso negate o rimosse.

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sugli argomenti che salvaguardano la tua crescita emotiva, puoi seguirmi sulla mia pagina di facebook “Psicoadvisor“, aggiungermi su Facebook

Vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze? Iscriviti al gruppo di Psicoadvisor “Dentro la psiche

Per ricevere ogni giorno i nuovi contenuti sulla tua posta elettronica, iscriviti alla news letter di Psicoadvisor: clicca qui per l’iscrizione

loading...
loading...