La dipendenza del narcisista: l’impossibilità di stare da solo

Quando un narcisista sceglie una preda, nella maggioranza dei casi è già impegnato in un’altra relazione.
È infatti raro trovare un narcisista realmente single.

Ci possono essere quelle situazioni nelle quali la vittima si è liberata dal giogo della relazione narcisistica e sta mettendo in atto il No Contact nel tentativo di difendersi dalle strategie di riaggancio del narcisista.
Tuttavia, in questi casi il narcisista non si considera un single, ma rimane connesso alla vittima attraverso il potere dato dai movimenti di riaggancio e spesso è solo questione di tempo prima che la vittima venga nuovamente riassorbita nel vortice delirante della relazione narcisistica.

Laddove la vittima si mostri particolarmente resistente alle seduzioni del narcisista, rappresentando così un dispendio di energie eccessivo, allora il narcisista si muoverà verso un nuovo bersaglio, solitamente qualcuno che è da tempo in uno stato di stand-by e rappresenta già da un certo periodo una fonte di approvvigionamento secondaria.

È quindi effettivamente raro trovare un narcisista completamente solo; sarà coinvolto in una relazione, starà cercando di riagganciare qualcuno o starà mettendo in atto il love-bombing con una nuova vittima.

Un narcisista non può immaginare di sopravvivere senza una fonte primaria di combustibile:LA SOLITUDINE, PER LUI, NON E’ UN’OPZIONE.

Di conseguenza, nel momento in cui un narcisista punta una nuova vittima ed inizia la fase del love-bombing, invariabilmente farà riferimento ad un’altra persona.

Nella maggior parte dei casi, questa persona sarà una donna che sta vivendo uno stato di profondo dolore e confusione in quanto stravolta dalla svalutazione messa in atto dal narcisista.

Sarà una donna che starà cercando di recuperare ad ogni costo la fase iniziale della relazione, senza rendersi conto che il cosiddetto “periodo d’oro” era semplicemente un’illusione, e sarà impegnata in una lotta che non potrà mai vincere.
Naturalmente, il narcisista terrà quella donna in uno stato di sospensione, continuando a ricavare combustibile negativo da lei.

Non le nasconderà la presenza di una nuova donna, ma ne mistificherà il ruolo ed il significato nella sua vita.
L’aspetto più drammatico è rappresentato dal fatto che la nuova vittima sarà un giorno tutto ciò che è stato la vittima precedente: distrutta, esausta, disorientata, come conseguenza delle numerose campagne manipolatorie che il narcisista ha messo in atto con lei.

Letture consigliate: narcisisti e unioni impossibili

Nel consigliarvi questo libro facciamo i nostri complimenti a Enrico Maria Secci, (psicoterapeuta) per la facilità di lettura e comprensione del suo testo. Oltre a identificare la figura del narcisista patologico, il testo suggerisce consigli e tecniche di distacco per la vittima che in genere vive il rapporto con una forte componente di dipendenza affettiva.

Per leggere gratuitamente l’estratto del libro vi rimando alla pagina Amazon: I narcisisti perversi e le unioni impossibili. Sopravvivere alla dipendenza affettiva e ritrovare se stessi, dalla stessa pagina è possibile l’acquisto. Il libro si compra con circa 6 euro in formato ebook (da scaricare sul computer) o al prezzo di circa 13 euro in forma cartacea.

A cura di Claudia Scarpati, psicoterapeuta

Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirci sulla Pagina Ufficiale di Psicoadvisor o nel nostro gruppo Dentro la PsichePuoi anche iscriverti alla nostra newsletterPuoi leggere altri miei articoli cliccando su *questa pagina*.


Psicologa psicoterapeuta clinica, esperta nel trattamento della Sindrome da Vittima di Abuso Narcisistico.

Nessun commento.

Lascia un commento