L’amicizia tra donne: l’antidoto migliore contro stress e infelicità

Le buone amiche (e lo stesso dicasi per i buoni amici) condividono non solo i momenti felici, ma anche quelli cattivi. Sono quelle che ci stanno vicine quando ne abbiamo più bisogno, che non ci giudicano e ci permettono di piangere sulle loro spalle.

L’amicizia tra donne è una sorta di “antidolorifico” naturale che protegge dal dolore

Sono molte le ricerche che confermano un aspetto molto particolare e interessante: l’amicizia tra donne ha un impatto molto più intenso e positivo rispetto l’amicizia tra uomini. Lo è a tal punto che la sensazione di connessione e complicità stabilita diviene un ottimo meccanismo per ridurre lo stress e l’ansia.

Non esiste un unico segreto per quanto riguarda l’amicizia al femminile perché ogni rapporto tra le persone racchiude i propri trucchi magici. Nella vita possiamo incrociare il cammino con tante persone ma solo alcune di queste entreranno davvero in contatto con il nostro essere più profondo. Le vere amiche, infatti, non sono tante e si contano su poche dita.

Al giorno d’oggi siamo più connessi che mai, ma al contempo più distanti che mai

Abbiamo decine di amici nelle nostre reti sociali; comunichiamo attraverso messenger dove tutto è immediato. Facciamo uso delle emoticons per esprimere agilmente determinate emozioni ma nella vita reale non riusciamo a esternare quelle stesse emozioni con la medesima agilità. Organizziamo gruppi di WhatsApp, ci si da il buongiorno o la buonanotte, si esprimono opinioni, si interagisce lasciando tuttavia… uno spazio estremamente ridotto alle autentiche emozioni. Le emozioni rischiano di cadere in secondo piano, subalterne alla comunicazione.

Due amiche sanno comprendersi anche quando rimangono in silenzio

L’amicizia tra donne è anzitutto una relazione, uno scambio, qualcosa che sboccia per caso ma che poi va coltivato nel tempo, come un fiore raro. Due vere amiche riescono a capirsi anche poche parole. È un dono naturale per chi si conosce da molto tempo. A volte ci si sente quasi telepatiche.

Già, perché in un certo senso una vera amica è una specie di life coach inconsapevole! E’ colei che ci aiuta a superare i momenti bui, a sconfiggere l’ansia e la depressione. E’ una persona capace di motivarci, che ci può aiutare a capire come essere felici o come cambiare vita quando siamo in confusione e non sappiamo quale strada prendere per ritrovare il nostro benessere.

Le donne reagiscono in modo diverso allo stress

Per capire come e in che modo affrontano lo stress uomini e donne, dobbiamo addentrarci nel sempre affascinante mondo della neuropsicologia.

Quando una donna prova ansia e stress per un lungo periodo, nel suo flusso sanguigno si riversa un vero e proprio “cocktail” di neurotrasmettitori formato, soprattutto, da cortisolo e adrenalina. Di conseguenza, aumentano la pressione arteriosa e i livelli di glucosio.

Vi è un ormone, però, che al tempo stesso agisce come neurotrasmettitore e che è fondamentale per ridurre l’impatto di quelli precedentemente citati: l’ossitocina.
L’ossitocina, oltre a contrastare la produzione del cortisolo e dell’adrenalina, apporta calma, placa le paure e conferisce una gradevole sensazione di sicurezza.

Gli uomini agiscono in modo più complesso allo stress

Prima di tutto, vi è un aspetto di per sé interessante: producono minori quantità di ossitocina. Non disponendo dell’ossitocina in modo armonico come le donne, provano maggiormente il desiderio di fuggire o di lottare.

Fanno un maggiore uso del cosiddetto contenimento emotivo, ovvero non si aprono con facilità per parlare di quell’universo intimo e personale costituito dalle emozioni. Tutto ciò rende lo stress una dimensione più profonda e cronica nel genere maschile.

L’amicizia tra donne: grande fonte di ossitocina

Le donne per natura hanno bisogno di “entrare in connessione” con gli altri, di costruire vincoli basati sull’empatia e sul riconoscimento. Tutto ciò viene spiegato dall’elevata presenza di ossitocina nel cervello femminile, un ormone il cui fine è favorire la protezione e l’attenzione nei confronti degli altri.

Quando la vita si imbroglia, quando lo stress ci colpisce e le paure ci attanagliano, la donna cerca l’amicizia con altre donne per regolare tali paure e raggiungere una confortevole complicità con cui sbarazzarsi delle angosce e relativizzare i problemi.

D’altro canto, bisogna sottolineare che l’amicizia è una dimensione che al genere femminile apporta benefici diversi e al tempo stesso complementari rispetto quelli di un rapporto di coppia o al vincolo con un familiare.

Se contiamo su un’amicizia solida e significativa, sappiamo di poter sfogare i nostri pensieri e le nostre emozioni senza essere giudicate, come può succedere se ci apriamo con un familiare. Sappiamo, inoltre, che le amiche non sono obbligate a risolvere i nostri problemi. Non è loro compito e tanto meno ci provano. Abbiamo solo bisogno di essere ascoltate e di sentirci comprese.

E cosa dire della solidarietà femminile è evidente anche tra donne che non sono amiche, ma persone unite da un intento comune, come il desiderio di difendersi dalla violenza sulle donne, oppure di far valere i diritti femminili, o di aiutare altre donne in difficoltà.

PER CONCLUDERE…

Una cerchia di amicizie positive, solide e rispettose è, per tutti noi, il segreto della salute e della pienezza vitale (sia uomini che donne). Tuttavia, nelle donne questo vincolo emotivo è più intenso e necessario. Possiamo quindi affermare che l’amicizia tra donne esiste e che, anzi l’amicizia delle donne è una fonte di energia e di risorse positive senza eguali.  E ammettiamolo, nulla è terapeutico come prendere un caffè con le amiche di sempre affinché i problemi spariscano quasi all’istante.

Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirci sulla Pagina Ufficiale di Psicoadvisor, sul mio account personale o nel nostro gruppo Dentro la Psiche. Puoi anche iscriverti alla nostra newsletter. Puoi leggere altri miei articoli cliccando su *questa pagina*.


© Copyright, www.psicoadvisor.com – Tutti i diritti riservati. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.


Dottoressa in psicologia, esperta e ricercatrice in psicoanalisi. Admin del sito

2 Commenti a “L’amicizia tra donne: l’antidoto migliore contro stress e infelicità”

  1. Vera

    Dic 22. 2017

    Articolo bellissimo che condivido pienamente in quanto nella mia vita ho applicato alla lettera quanto da voi consigliato.
    Spesso le amiche sono meglio delle sorelle e a volte(non e pero il mio caso) delle madri.
    Buon lavoro

    Reply to this comment
  2. egle

    Dic 19. 2017

    C’E TANTO DI VERO VORREI SAPERNE DI PIù

    Reply to this comment

Lascia un commento