Il narcisista può provare empatia…? La risposta ti stupirà

Può un narcisista provare vera empatia verso un’altra persona? La risposta ti stupirà.

narcisisti sono descritti come persone piene di sé, incapaci di provare empatia, autocentrati e indifferenti ai problemi altrui. Questa descrizione non è una mera credenza popolare. Quanto detto trova riscontro nel “manuale diagnostico dei disturbi mentali”, che è un po’ la Bibbia di ogni psicodiagnosta. Nonostante la mancanza di empatia che contraddistingue i narcisisti nella vita quotidiana, uno studio riferisce che, se stimolati, anche i narcisisti sono capaci di provare empatia.

Prima di vedere cosa dice lo studio, è importante dire che esistono “narcisisti” e “narcisisti”. Le diagnosi di disturbo narcisistico di personalità riguardano solo l’1% della popolazione, si tratta sicuramente di un dato sottostimato perché non può prescindere da due fattori:

  • I narcisisti non si recano spontaneamente in psicoterapia, quindi la percentuale è sicuramente sottostimata.
  • Il narcisismo non è un disturbo semplice da diagnosticare perché spesso i narcisisti arrivano in psicoterapia a seguito di un disturbo d’insonnia, depressione o altri disturbi comportamentali che possono confondere il professionista.

Lo studio che riporto è stato condotto su un campione di narcisisti al quale non è stato diagnosticato il disturbo, i soggetti, infatti, sono stati selezionati dal team perché hanno dimostrato di avere tratti narcisistici a seguito della compilazione di un questionario online.

Non in ultimo, è necessario dedicare due parole al cosiddetto narcisista perverso demonizzato da tutti. Si fa tanto parlare dei narcisisti perversi che, stando alle varie descrizioni, mostrano comportamenti e tratti di personalità in comune con i sociopatici. Il vero narcisista perverso, con un profilo sovrapponibile a quello di uno psicopatico / sociopatico, non può provare empatia ma tale profilo si discosta molto dal campione impiagato per lo studio.

Fatte le dovute precisazioni, ecco cosa dice lo studio e in quali condizioni il narcisista può provare empatia.

Può un narcisista provare empatia?

A rispondere non sono io ma il team di ricercatori dell’Università di Surrey e dell’Università di Southampton. Il team di ricerca ha indagato sulle possibili capacità empatiche del narcisista.

Per lo studio sono stati scelti soggetti con spiccati tratti narcisistici, selezionati in base ai risultati del questionario “Narcissistic Personality Inventory” (NPI; Raskin & Terry, 1988) che avevano volontariamente compilato online.

I partecipanti sono stati divisi in due gruppi chiamati basso-narcisismo e alto-narcisismo. Nel seguente articolo riporterò solo i risultati relativi al gruppo alto-narcisismo.

Nel primo esperimento è stato chiesto al campione di volontari di leggere un racconto narrante la fine di una relazione d’amore. La reazione empatica è stata registrata attraverso un questionario di 12 item adattati dal Interpersonal Reactivity Index (IRI) di Davis (1983).

Il questionario ha confermato le attese: il campione alto narcisista ha confermato le attese non mostrando empatia anche in caso di narrazioni con situazioni drammatiche.

Il secondo esperimento del team di ricercatori ha avuto lo scopo di individuare se la scarsa empatia del narcisista fosse dovuta ad una vera e propria incapacità o ci fosse margine di cambiamento.

Anche questa volta è stata presentata ai partecipanti una situazione di sofferenza, nello specifico è stato fatto vedere il video di una donna vittima di violenza domestica, e successivamente è stato somministrato lo stesso questionario di 12 item del primo studio.

A differenza della condizione precedente però, i soggetti sono stati divisi in due sottogruppi: ad un gruppo è stato esplicitamente chiesto, prima di guardare il video, di mettersi nella prospettiva della protagonista del documentario. E’ stato suggerito uno sforzo di immaginazione: il narcisista doveva sforzarsi di immaginare come potesse sentirsi se fosse stato al posto della vittima. Il gruppo di controllo, invece non ha ricevuto istruzioni di alcun tipo.

I risultati hanno evidenziato che le risposte empatiche di chi aveva ricevuto le istruzioni di immedesimarsi nel soggetto sono state significativamente maggiori rispetto ai soggetti del gruppo di controllo.

In altre parole, se il narcisista è guidato e costantemente sollecitato, è in grado di provare empatia.

Infine, i ricercatori si sono soffermati sul ruolo fisiologico dell’empatia. L’aumento della frequenza cardiaca è un forte indicatore fisico della risposta empatica alle emozioni e alla sofferenza altrui.

Le persone con spiccati tratti narcisistici presentano una frequenza cardiaca molto più bassa quando sono esposti alla sofferenza altrui. La frequenza cardiaca rivela che la mancanza di empatia è anche fisiologica. Tuttavia, nel secondo esperimento in cui al campione è stato chiesto di immedesimarsi nei panni di una vittima ci sono state risposte anche fisiologiche.

I risultati di questo studio suggeriscono che i narcisisti, nelle giuste condizioni, hanno la capacità di provare sincera empatia.

“Se incoraggiati a considerare la situazione dal punto di vista di un amico o di un collega, i narcisisti probabilmente risponderanno in modo più rispettoso ed empatico”. Sono state queste le parole di Erica Hepper, la ricercatrice che ha coordinato gli esperimenti.

E’ anche vero, però, che la vita quotidiana non è un test di pochi minuti e il narcisista, preso dalla sua superiorità, potrebbe sentirsi annoiato di dover vestire i panni di un’altra persona per troppo tempo!


Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirci su Facebook:
sulla Pagina Ufficiale di Psicoadvisor, sul mio account personale o nel nostro gruppo Dentro la PsichePuoi anche iscriverti alla nostra newsletterPuoi leggere altri miei articoli cliccando su *questa pagina*.

© Copyright, www.psicoadvisor.com – Tutti i diritti riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

Immagine: Sandra Howgate


Anna De Simone, life coach, scrittrice e admin di psicoadvisor.com

1 Commento a “Il narcisista può provare empatia…? La risposta ti stupirà”

  1. Romina

    Set 09. 2017

    Come affrontare e gestire al meglio una situazione figli con un manipolatore narciaista, al fine da farlo desistere

    Reply to this comment

Lascia un commento