Perché desideriamo ciò che non possiamo avere

Oscar Wilde diceva, “La felicità non è avere quello che si desidera ma desiderare ciò che si ha!”

Da quel ragazzo affascinante che proprio non ti fila, alla borsa più costosa, dall’auto irraggiungibile alle caratteristiche fisiche più disparate.

Nel mondo hai la possibilità di scegliere tra milioni di cose che sono lì, pronte alla tua portata… perché la tua attenzione si focalizza proprio su quelle che non puoi avere?

Quando desideri qualcosa o qualcuno di inaccessibile, la prima cosa che devi fare è un passo indietro. Sì, fai un passo indietro, rilassati e pensa a qual è la reale ragione che ti spinge a essere così interessato a quel qualcosa. La ragione non è “perché è bello”, “perché è lussuoso” o “perché è irresistibile”. C’è sempre altro dietro e in questo articolo spero di aiutarti a guardare oltre.

5 motivi che ti spingono a desiderare ciò che non puoi avere

Per praticità, con il termine “oggetto del desiderio” farò riferimento sia a una persona amata, con la quale desidereresti condividere il tuo tempo, sia a beni materiali.

#1. Potere

Iniziamo col dire che avrai sicuramente investito molta energia mentale in quell’oggetto o nella persona che desideri: quindi quella persona o quell’oggetto, ha potere su di te perché tu gliel’hai conferito.

#2. Qualità sovrannaturali

Inconsciamente hai associato qualità sovrannaturali all’oggetto del desiderio, infatti, analizzando l’oggetto con raziocinio, il tuo desiderio non è sempre giustificabile.

#3. Valore

Pensi che ottenendo ciò che desideri, quell’oggetto vada ad aggiungere valore alla tua persona. Pensi che possa convalidare chi sei e ciò che sei. Nella realtà dei fatti, tu hai un valore tutto tuo e sei portato a credere che un oggetto possa accrescere il tuo valore solo perché di fondo convivi con una bassa autostima.

#4. Autostima

Il tuo desiderio di avere ciò che non puoi ottenere, è il frutto di una continua lotta interiore che vivi a causa di una bassa autostima. Desiderando ciò che non puoi avere, andrai a confermare le tue credenze: non vali abbastanza! Al contrario, se riuscirai ad aggiudicarti l’oggetto dei desideri, questo di fatto non aggiungerà vero valore alla tua persona, quindi l’effetto sull’autostima sarà solo effimero e ben presto vorrai qualcos’altro di difficile accesso.

#5. Mancata accettazione del sé

Più è alto il tuo bisogno di validazione, più ti sentirai inadeguato. Per compensare a una sorta di mancata accettazione del sé, ti rifugi nei beni materiali e nel rincorrere persone irraggiungibili. Non è possibile accettarsi attraverso il consenso o l’approvazione di qualcun altro.

L’unico modo che hai per aggiungere valore a te stesso e accettarti, è investire tempo ed energie su di te. Smettila di investire energie in ciò che fatichi a ottenere. Queste energie potresti meglio investirle per accettarti e iniziare a migliorare la tua vita in modo tangibile.

Perché desideri il partner che non puoi avere

In questo paragrafo mi soffermerò solo sulle relazioni amorose dove il discorso si fa ancora più complesso. E’ vero tutto quanto detto in precedenza ma c’è dell’altro.

Perché desideri proprio quel ragazzo o quella ragazza che non ti fila? Oppure, ancora, perché ti piace qualcuno tantissimo ma dopo averlo conquistato, il tuo interesse per lui si dissipa completamente?

L’amore non corrisposto può essere una piaga, eppure c’è chi non lo definirebbe amore. L’amore, per esistere, deve essere reciproco, condiviso e autentico. Quando l’oggetto del proprio amore è una persona che non ti presta attenzioni come vorresti, il tuo diventa amore sprecato.

In quel momento stai inseguendo qualcosa di irrisolto. Ciò che ti viene negato assume un valore spropositato proprio perché irraggiungibile. Sull’oggetto dei desideri, tu proietti ideali e valori che in realtà non esistono.

La realtà viene persa di vista perché quell’oggetto dei desideri diviene un concentrato di aspettative e speranze. Più che esserti innamorato/a stai inseguendo un sogno impossibile, qualcosa di irrisolto che ti porti dietro. Si sta ripetendo uno schema oppure, anche questa volta, sei a caccia di conferme. Ora ti spiego entrambe le possibilità.

Quel ancestrale rifiuto

Non tutti i genitori sono riusciti a far sentire i propri figli amati e accettati. Molte persone sono cresciute con lo spettro della mancata accettazione da parte della figura di accudimento. Una mamma che non ti ha amato come avrebbe dovuto, che ti ha fatta/o sentire rifiutata/o, potrebbe aver aperto le porte alla volontà di un riscatto.

In questo contesto, anche se nella realtà tu stai cercando un partner, per il tuo inconscio ti ritrovi di fronte la tua figura di accudimento, quella che quando eri bambino/o ti ha fatta sentire rifiutata, non accettata o non amata. In questo caso, tanto sarà più forte la tua infatuazione quanto più profonda è la tua ferita.

Ti focalizzi su chi non ti desidera perché stai rivivendo un copione. Se quella persona così idealizzata sarà capace di amarti, allora tu sei meritevole di amore e anche la tua figura di accudimento (presumibilmente tua madre) potrà finalmente accettarti e apprezzarti.

Qui possono esserci diversi risvolti: puoi passare un’esistenza ad amare chi non ti ama. A regalare amore a chi non convalida il tuo valore. Dedichi attenzioni ed energie a chi non ricambia o non lo fa come dovrebbe… quando finalmente l’oggetto dei tuoi desideri ricambia il tuo interesse, ci sono buone possibilità che il tuo desiderio scompaia. Perché? Perché questo modello è ignoto e non riuscirebbe a replicare lo schema in cui tu ami senza essere ricambiato/a. In questo contesto, l’interesse per qualcuno nasce con il disperato bisogno di risanare una ferita passata, quando l’amore viene ricambiato non rispetta più lo schema ancestrale che il tuo inconscio vive come un loop e, così, il tuo interesse svanisce. Andrai poi a caccia di qualcun altro da idealizzare, desiderare e poi, all’occorrenza svalutare.

A caccia di conferme

E’ un’evenienza ben differente ma con gli stessi effetti. Anche in questo caso a catturare la tua attenzione è una persona irraggiungibile ma qui l’intera faccenda è vissuta come sfida, senza quel pieno struggersi d’amore. Gli effetti sono gli stessi perché una volta che l’oggetto dei desideri ricambia le attenzioni, tu fai marcia indietro, ma lo fai con una sensazione di appagamento perché sei riuscita/o a conquistare chi prima ti rifiutava. Anche in questo caso si parte da una fragilità di fondo e l’ingrediente base è un’autostima che necessita di essere consolidata.


Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirci su Facebook:
sulla Pagina Ufficiale di Psicoadvisor, sul mio account personale o nel nostro gruppo Dentro la PsichePuoi anche iscriverti alla nostra newsletterPuoi leggere altri miei articoli cliccando su *questa pagina*.

© Copyright, www.psicoadvisor.com – Tutti i diritti riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.


Anna De Simone, life e mental coach, scrittrice e admin di psicoadvisor.com

Nessun commento.

Lascia un commento