Perché non sopporto le ex del mio partner?

Detestare l’ex del proprio partner è un fattore molto comune, ma non tutte riescono a spiegarsi come nasce questa irresistibile repulsine

Anche se la sua storia è finita ormai da secoli, l’idea che abbia condiviso così tanto con un’altra persona, mi infastidisce!“.

Ecco, questa è l’unica sintesi e spiegazione che sei riuscita a darti fino a ora, tuttavia, essere intolleranti verso qualcuna senza neanche conoscerla bene, lasciatelo dire… non è sano! 

Tra chi non sopporta le ex del proprio partner, posso individuare, per confronto diretto o indiretto, quattro categorie diverse:

  • La silente
    Si limita a detestare segretamente le ex del proprio partner. Accetta il passato del partner ma quando il partner, in una conversazione ne tira in ballo una, la silente diventa desiderosa di conferme d’amore. Che sia intimità fisica, complimenti, coccole, vicinanza, una foto amoreggiante su Facebook o una serata speciale… necessita di conferme!
  • La detective
    Esamina meticolosamente qualsiasi dettaglio che appartiene alla realtà della ex del partner. La detective è a caccia di difetti e prove schiaccianti che possono confermare la sua credenza “la tua ex è solo una sciocca, io sono migliore di lei“.
  • L’ossessiva
    Si comporta come la detective (fa ricerche sui social network, osserva scrupolosa le vecchie foto…) e, nel suo agire, c’è una vena ossessiva. La ricerca si estende su tutte le ex, l’ossessiva finisce per andare a caccia anche di dettagli scabrosi della vita intima/sessuale che il partner aveva con le sue ex.
  • La gelosa 
    La sua immaginazione e il suo più grande nemico e così finisce per legittimare la sua gelosia retroattivaDesidera che il suo partner tagli qualsiasi ponte con qualsiasi ex. Quando la figura della gelosa si sovrappone a quella dell’ossessiva, il mix è esplosivo e l’immagine dell’ex fidanzata può diventare molto ingombrante soprattutto nei primi tempi della storia, generando così serie sofferenze per chi vive il rapporto di coppia con dolenti note di possessione.

In genere si è ossessionati/infastiditi dalle ex del partner per una insicurezza di fondo e per un’attitudine alla competizione tutta al femminile (che nasce sempre da fragilità emotive). Patrick Wanis, ipnoterapeuta esperto in relazioni umane e rapporto di coppia, durante una sua intervista ha spiegato che questa repulsione verso le ex nasce non solo da insicurezza ma anche da un celato bisogno di controllo.

Perché non sopporto le ex del mio partner?

L’Amore non è possessione tuttavia c’è sempre chi manifesta un certo grado di “possessività” nel rapporto.

L’ex fidanzata fa parte del passato del tuo partner. Nel presente, non sottrae nulla al tuo rapporto ma la tua emotività si comporta come se ti stesse privando di qualcosa.
E’ del tutto irrazionale!

Il detestare le ex del proprio partner è  un chiaro sintomo di fragilità interiore che innesca una serie di meccanismi inconsapevoli del tutto irrazionali.

Poiché si diventa possessivi?

In genere perché vi è una insicurezza di fondo che induce, in modo più o meno inconsapevole, a continue comparazioni….  ma anche l’inconscio ci mette il suo zampino. Il nostro inconscio, infatti, non ha la capacità di decifrare il tempo e capire che si tratta di qualcosa che appartiene solo al passato. Questo ti spiega anche il perché di alcune esperienze particolari che ti sembrano accadute appena ieri ma che in realtà risalgono a tanti anni fa.

Quando le comparazioni sono esplicite, possono sorgere molte domande circa la ex:

  • Chi è?
  • Cosa abbiamo in comune?
  • In cosa siamo diverse?
  • Come si veste?
  • Che fa?
  • Come vive?
  • Come si comporta tra le lenzuola?

Per rispondere a questo viscerale bisogno di conferme, c’è chi addirittura finisce per conoscere le ex del partner. Un atteggiamento paradossale perché verte sul principio “non ti sopporto ma devo sapere chi sei”.

Quando le cose vanno oltre, i dubbi possono riguardare anche la vita intima dall’ex partner in questione, in relazione, ovviamente, al tuo attuale partner.

Ossessionata dal passato sessuale del partner

Il discorso è lo stesso ma in questo contesto coesistono fragilità emotive con spiccate insicurezze sul piano fisico. Ogni donna è diversa e le comparazioni fanno parte di noi ma quando scatta questo tipo di “ossessione” vuol dire che sei andata molto oltre alla classica comparazione sana… anche sul piano fisico!

L’ex del partner spesso divengono solo il capro espiatorio delle proprie insicurezze di fondo. Non solo insicurezze personali ma anche in relazione alla coppia, se sei ossessionata dalla vecchia vita intima del tuo partner, forse non ti senti molto desiderata oppure tendi ad auto-svalutarti sul piano fisico.

Il vero problema non è il rapporto che hai con l’ex fidanzata ma quello che hai con te stessa, con il non accettarti e il pensare di non valere.

Ebbene sì,  è emblema di un certo senso di inferiorità e… anche se non lo vuoi ammettere, inconsciamente temi di avere qualcosa in meno rispetto alle donne che ti hanno preceduta. Non importa quante conferme cerchi, non importa se vuoi dimostrare a te stessa di essere superiore a qualsiasi ex… la vera battaglia non si vince con la curiosità e il confronto ma si vince con l’auto-consapevolezza.

Come uscirne?

Parti dal presupposto che qualsiasi pensiero distruttivo pone un freno alla tua crescita emotiva. La maturità emotiva non è conquista facile, soprattutto per chi ha alle spalle un vissuto difficile.

Se sei arrivata a leggere fino a questo punto, ti sei già messa in discussione: è un ottimo punto di partenza! Credimi, molte donne hanno chiuso questa pagina così da non ammettere la presenza di una crepa nella loro immagine e il già provare a guardarsi dentro è la soluzione.

Per non essere più vittima di certi meccanismi, non dovrai accettare che il tuo partner ha avuto delle storie, non dovrai accettare di essere arrivata “tardi” nella sua vita… per uscire da questi meccanismi  dovrai guardarti dentro, conoscerti e accettare semplicemente te stessa.

Oltre l’insicurezza

Alla base di questa “repulsione” potrebbe non esserci solo una certa dose di insicurezza (bassa autostima) ma potremmo considerare la presenza di altre fragilità che sono più strettamente correlate alla relazione di coppia. La relazione di coppia, altro non è che un riflesso dell’amore che hai ricevuto da bambina.

Se a te brucia che il tuo partner abbia avuto storie prima di te, dedicando ad altre persone le sue attenzioni e il suo tempo… tempo che secondo la tua distorta visione ha sottratto alla vostra storia, razionalizza: nessuno ti ha rubato nulla. Questa distorsione potrebbe essere il frutto di un vuoto emotivo che tenti disperatamente di colmare. Questo vuoto appartiene al passato e oggi non esiste più solo che il tuo inconscio non lo sa proprio perché non conosce il progredire temporale. Tieni presente anche questo durante il tuo cammino introspettivo.

Immagine: Macarena Salinas/UPSOCL


Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirci su Facebook:
sulla Pagina Ufficiale di Psicoadvisor, sul mio account personale o nel nostro gruppo Dentro la PsichePuoi anche iscriverti alla nostra newsletterPuoi leggere altri miei articoli cliccando su *questa pagina*.

© Copyright, www.psicoadvisor.com – Tutti i diritti riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.


Anna De Simone, life coach, scrittrice e admin di psicoadvisor.com

1 Commento a “Perché non sopporto le ex del mio partner?”

  1. Annamaria

    Ott 26. 2017

    capisco quello che dici ma spesso i partner tendono a fare delle rimpatriate affettive con le proprie ex e per questo bisogna fare molta attenzione nel giudicare il sentimento di avversione.
    Prima di farmi catalogare come “gelosa” o “possessiva”, ti dico subito che sto ahimè dall’altra parte della barricata, ho una relazione clandestina con un mio ex, ora sposato

    Reply to this comment

Lascia un commento