10 segnali che non ti ami abbastanza

Molti di noi ancora non hanno trovato quel potere che stanno cercando. Vivendo scollegati dal nostro cuore, intuiamo che ci manca qualcosa di essenziale per essere felici. Da questo deriva la presenza di persone che non sopportano stare con se stesse, senza fare nulla, sole con il loro vuoto interiore.

E dato che la società ci condiziona così da credere che l’amore verso noi stessi è un atto di egoismo, vanità e narcisismo, siamo soliti aspettare che gli altri ci amino per smettere di sentirci incompleti e insoddisfatti.

La leggenda di Borja Vilaseca per riflettere…..

Una leggenda narra che in un passato lontano noi esseri umani eravamo dei. Ma abusammo talmente dei nostri privilegi, che la vita decise di toglierci questo potere e nasconderlo, sino a che non saremmo realmente maturati.

Il comitato di eruditi della Vita suggerí di seppellire il potere della divinità sotto terra, nel fondo degli oceani, nella luna…La Vita scartò queste opzioni: “Vedo che ignorate fino a che punto gli esseri umani siano testardi. Esploreranno, scaveranno o spenderanno una fortuna in navi per cercare di conquistare lo spazio fino a trovare il nascondiglio”.

Il comitato di eruditi non seppe più che dire. “Secondo ciò che dici, non c’è luogo in cui gli essere umani non vadano a vedere”. Nell’ascoltare queste parole, la Vita ebbe una rivelazione. “Ho trovato! Nasconderemo il potere della divinità nel più profondo del loro cuore, dato che è l’unico luogo in cui a pochi verrà in mente di cercare!”.

Amare se stessi non ha niente a che vedere con i sentimentalismi o pacchianerie

Si tratta di un tema decisamente più serio. Nel parlare di amore, ci riferiamo a pensieri, parole, attitudini e comportamenti che rivolgiamo a noi stessi. Così, amarci è sinonimo di ascoltarci, accudirci, accettarci, rispettarci, valorizzarci e, in definitiva, essere amabili con noi in ogni momento e di fronte a qualsiasi situazione.

La vita ti tratta come tu tratti te stesso”. Louise L. Hay

Amare se stessi consiste anche nel sanare le ferite emotive derivate dai nostri conflitti interiori. Dato che siamo specialisti nel fuggire il dolore, quando arriviamo all’età adulta tendiamo a coprirci e a proteggerci da tali ferite attraverso una maschera gradevole agli altri. Dal tanto indossarla, corriamo il rischio di dimenticarci chi eravamo prima di metterla. Per approfondimento ti consiglio la lettura dell’articolo “L’amore viene da dentro, non cercarlo fuori

La vita è troppo breve per sprecarla preoccupandosi eccessivamente di quello che pensano gli altri

Quando ci sentiamo sicuri di noi stessi e proiettiamo un’immagine di fiducia e serenità, sono le altre persone che vogliono stare dalla nostra parte. Al contrario, quando cerchiamo disperatamente la loro approvazione ci trasformiamo in persone senza carattere, che non sanno quello che vogliono la cui felicità dipende dagli altri.

Quando ami te stesso smetti di trovare motivi per lottare, soffrire ed entrare in conflitto con la vita“. Gerardo Schmedling

Pertanto, è importante prestare attenzione ai piccoli segnali che indicano che non ci amiamo abbastanza, che non ci accettiamo così come siamo, forse perché ci sentiamo inadeguati o pensiamo di non essere abbastanza capaci.

Ma ricorda che perché gli altri ti accettino devi prima accettarti tu, perché gli altri ti amino devi amarti per primo. Il lavoro comincia in casa.

10 segnali che non ti ami abbastanza

Se non impariamo ad amarci in maniera autonoma e indipendente, è impossibile che possiamo apprezzare ciò che ci circonda. Quali segnali indicano che non ci stiamo amando abbastanza? Vediamoli insieme:

1. Non ti senti libero/a di essere chi sei

Se non pensi di essere abbastanza capace, probabilmente non ti senti libero di mostrarti come sei perché ti vergogni, di conseguenza, consumi una enorme quantità d’energia cercando di essere qualcuno che non sei, solo per piacere agli altri e ottenere la loro approvazione.

2. Non passi del tempo da solo/a

Se hai sempre bisogno di circondarti di persone, perché non stai bene da solo, è probabile che in fondo ti senti a disagio con te stesso e ti da fastidio quello che vedi quando guardi dentro di te. In tal caso, è necessario che impari ad apprezzare e godere della tua compagnia.

3. Non esprimi le tue idee

Se ti conformi sempre alle opinioni degli altri, anche quando non sei d’accordo con loro, è probabile che nel fondo si nasconda la mancanza di autostima. Forse pensi che le tue idee non sono abbastanza interessanti da essere prese in considerazione, o hai paura di esprimerle.

4. Non ti “coccoli” abbastanza

Dentro di noi abita un bambino piccolo che ha bisogno di essere confortato e coccolato continuamente. Ogni volta che ti coccoli e soddisfi un tuo piccolo capriccio stai dicendo a te stesso che ti consideri prezioso, degno di queste piccole soddisfazioni, se non lo fai, probabilmente è perché non ti senti bene con te stesso.

5. Non apprezzi i tuoi successi

Pochissimi riescono a vincere il premio Nobel, ma ogni persona è preziosa e contribuisce in qualche modo all’ambiente in cui vive. Se non riesci a vedere i tuoi risultati, è probabile che sia perché non ti ami abbastanza e tendi a sminuire tutto ciò che fai.

6. Ti tratti troppo duramente

Criticare noi stessi è buono, ci permette di scoprire i nostri errori e crescere. Tuttavia, essere eccessivamente duri nel giudicarci, fino al punto di denigrarci, indica semplicemente che non ci amiamo e ci puniamo per essere ciò che siamo.

7. Non curi il tuo corpo

Il corpo è il nostro tempio, non dovremmo ossessionarci eccessivamente per avere una figura perfetta, ma non dobbiamo neppure trascurare l’attività fisica e la dieta. La mancanza di cura personale indica spesso una mancanza d’amore più profonda, dice che non pensiamo di essere abbastanza meritevoli da dedicarci tempo e fatica.

8. No motivi te stesso/a

Tutti possiamo fallire, ma la differenza tra coloro che raggiungere i loro obiettivi e quelli che si fermano a metà è la fiducia in se stessi e la capacità di auto-motivarsi quando le cose vanno male. Naturalmente, non si tratta di diventare un ottimista ingenuo, ma di trovare quelle chiavi che ci motivano e imparare a usarle quando abbiamo bisogno di una dose extra di motivazione.

9. Non ti fidi di te stesso/a

La fiducia in se stessi è essenziale per sviluppare una sana autostima. Le persone che non si amano abbastanza non confidano neppure nelle loro capacità e si disprezzano frequentemente. Quindi, se spesso dici a te stesso che non ce la puoi fare e che non sei capace, questi sono segnali d’allarme e indicano che devi cambiare il rapporto che hai con te stesso.

10. Non ti apri agli altri

Le persone che non si amano abbastanza di solito faticano ad aprirsi agli altri e compromettersi nelle relazioni. Dato che pensano di non meritare amore, si chiudono nel loro guscio così che nessuno possa scoprire questa mancanza di autostima.

PER CONCLUDERE…

Se desideri migliorare la tua vita, per prima cosa inizia ad amarti. Amati di più di quanto pensi di amarti ora. Prima di aspettarti che siano gli altri ad amarti, chiunque, AMATI TU per primo/a. Accettati cosi come sei indipendentemente da tutto.

Amati indipendentemente da quanti soldi hai, dalla tua situazione, dal tuo lavoro, dalla tua casa, dalla tua macchina, dal tuo corpo, dal tuo peso, dalla tua altezza, dalla tua condizione di salute, dalla tua famiglia, dai tuoi parenti, dai tuoi vicini, dai tuoi amici, dalla relazione o dalla singletudine… accettati cosi come sei, sentiti e vediti meraviglioso/a, unico/a e perfetto/a cosi come sei.

RICORDA….alla base di ogni problema c’è una mancanza d’AMORE per te stesso/a…

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sugli argomenti che salvaguardano la tua crescita emotiva, puoi seguirmi sulla mia pagina di facebook “Psicoadvisor“, aggiungermi su Facebook

Vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze? Iscriviti al gruppo di Psicoadvisor “Dentro la psiche

Per ricevere ogni giorno i nuovi contenuti sulla tua posta elettronica, iscriviti alla news letter di Psicoadvisor: clicca qui per l’iscrizione


Dottoressa in psicologia, esperta e ricercatrice in psicoanalisi. Admin del sito

I commenti sono chiusi.