Cosa aspettarsi da una relazione con un narcisista ovvero l’arte di volersi male

relazione con un narcisista

Avere una relazione sana con un narcisista diventa quasi impossibile; la capacità di amare non gli appartiene, in quanto non esiste altro oggetto d’amore da sé. E’ un individuo che ha un’alta considerazione di se stesso, esagera in maniera smisurata le proprie capacità, crede di essere speciale, superiore, di dover essere soddisfatto in ogni suo bisogno e si approfitta dell’amore altrui a scopo egoistico, manipolando la vittima amorosa con falsa tenerezza.  

Il narcisista ha il potere di inebriare i sensi della vittima attraverso la propria affinata capacità seduttiva.

Stare con un soggetto del genere però ha innegabilmente un suo fascino perché il narcisista molto spesso è un fantasioso seduttore, in grado di convincerci che nessuno può amarci come lui. Egli è in grado di far sentire la vittima la prescelta, l’unica in grado di saper conquistare la sua attenzione ed il suo amore, l’unica con la quale ogni singola esperienza (dal fare l’amore alla più semplice delle attività quotidiane) diventi un momento unico, irripetibile e, soprattutto, qualcosa che mai prima di allora era stato vissuto. La dura realtà è che tutto ciò che fa ha solo delle mire egoistiche, ossia serve a costruire l’immagine di sé che lui vuole vedere nello specchio.

Di solito l’unica persona capace di resistere alle modalità relazionali narcisistiche è il dipendente

Malgrado i maltrattamenti psicologici, piuttosto che  rimanere solo, il dipendente si adatta anche alle relazioni basate sulle manipolazioni e la coercizione. Per il narcisista ogni relazione deve soddisfare regole e richieste ben precise e rigidamente imposte, inoltre la manipolazione costituisce il fulcro di ogni relazione e la perseverazione nella stessa la connota di perversione, ed è l’unica modalità per entrare in contatto con l’altro. Cerca nei propri partner la rassicurazione di essere degno d’amore, senza investire in modo stabile.

Cosa aspettarsi da una relazione con un narcisista perverso

Ok, l’uomo narciso ormai l’hai incontrato, e magari ti sei anche innamorata. Nessun essere umano al mondo impara ad amare se stesso avendo accanto un partner narcisista perverso, tuttavia, dato che c’è chi fa questa scelta, ecco un piccolo riassunto di come rendersi infelice per tutta la vita mantenendo una relazione con un narcisista perverso.

1)Non ti sentirai mai amata

Stare con un narcisista è un lavoro impegnativo: avrai sempre sensazione di essere sempre sotto esame,  in sua compagnia non potrai rilassarti, anzi, dovrai mostrarti sempre al meglio. Sarai sempre accompagnata da una sensazione di inadeguatezza quando stai con lui. Infatti, tutti i narcisi sono ferocemente critici verso le loro compagne: tendono a focalizzarsi sui loro difetti, sottolineandoli apertamente, magari alla presenza di altre persone.

Ma per quanti sforzi tu farai per compiacerlo, per il narcisista non è mai abbastanza: ci sarà sempre qualcosa di sbagliato nel tuo aspetto o nel tuo comportamento. Può trattarsi di un paio di scarpe che secondo lui, non si abbinano al tuo abbigliamento (e non importa che hai passato ore a farti bella) o dell’unico oggetto fuori posto in una casa ordinatissima e splendente di pulizia oppure della tua posizione professionale che non è abbastanza prestigiosa per i suoi gusti. Il messaggio è chiaro: non sei abbastanza per lui.

2) Sarai sempre svalutata

Il narcisista non avrà difficoltà a devastare la tua dignità, riprendendosi tutto ciò che aveva finto di provare durante la fase di corteggiamento. Amerà deridere i tuoi progetti, sottintendendo che non ne sei all’altezza. La continua svalutazione a cui il narcisista ti sottoporrà può far aumentare le tue insicurezze e persino farne nascere di nuove.

3 ) Non ti chiederà mai scusa quando sbaglia

Il fragile ego del narcisista non può permettersi di riconoscere i propri errori, persino quando sono lampanti. Il narciso è abilissimo a ” girare le frittate”, quindi non aspettarti che chieda scusa quando sbaglia: è sempre colpa degli altri. Se si comporta male con te, la colpa è tua!
E’ convinto che lui si comporterebbe in modo diverso se solo tu fossi diversa.

Se invece sei tu a sbagliare, il discorso cambia radicalmente : il narcisista usa due pesi e due misure per valutare le situazioni. I suoi errori sono scusabili, i tuoi, anche minimi, no. Incapace di perdonare, il narcisista è vendicativo e non esiterà a troncare nettamente la relazione se il suo orgoglio viene ferito.

4) Si stancherà presto di te

Molti narcisi non hanno un buon rapporto con la propria fisicità e hanno di base un desiderio sessuale debole che deve essere alimentato con continue novità. Perderà l’attrazione e si stancherà presto di fare l’amore con te; ovviamente sarà predisposto verso una donna nuova.
Per questa ragione, dopo qualche mese di vita a due, i rapporti sessuali diventano rari, meccanici, privi di passione e di coinvolgimento emotivo: il narciso fa l’amore come se dovesse “timbrare il cartellino” ovvero adempiere ad un obbligo.

5) Sarà sempre di cattivo umore

Brillante in compagnia, con i colleghi (e magari con l’ amante di turno) , si “spegne” non appena varca la porta di casa.
Se all’esterno  riesce a mantenere un immagine di se vincente e piena di energia, a te mostra un aspetto di sè e si rivela un uomo ombroso, insoddisfatto, cupo e senza vitalità. Trascorrerà la maggior parte del suo tempo davanti al pc, alla televisione, facendo lunghe dormite o chiudendosi in lunghi silenzi. Tutte modalità che gli consentono una fuga da un’ intimità sentita come troppo soffocante.

6) Non si confiderà mai con te

Incapace di fidarsi a causa di precoci esperienze negative con la figura di accudimento, il narciso mantiene uno stile di vita elusivo persino dopo molti anni di convivenza. Non solo non si aprirà mai a sentimenti, emozioni e paure ma sarà molto vago persino per ciò che riguarda la sua quotidianità. Non saprai quanto guadagna, quali sfide professionali sta affrontando, che persone frequenta. La paura di essere controllato, lo porterà a tenerti all’oscuro di quello che fa, anche se non fa niente di male.

7) Non sarà mai un partner presente e premuroso

Anche quando si sposa, il narcisista rimane un partner poco presente sia fisicamente che mentalmente. Sentirà di avere sempre il controllo della situazione e non si lascerà mai coinvolgere sentimentalmente per non cadere vittima del potere dell’ altro. L’intimità prolungata con la partner risveglia le sue paure ataviche di essere rifutato, imprigionato, costretto a riunciare alla propria libertà, ansie da cui il narciso si difende, fuggendo dalla relazione.

La fuga avviene in modi molto sottili: con il superlavoro, o con la dedizione manicale a un hobby, con la frequentazione di un gruppo politico o di volontariato o coltivando degli interessi che gli danno una scusa accettabile per passare moltissimo tempo fuori casa. Il modo principe che i narcisi utilizzano per mantenere la distanza nella relazione è il silenzio. I narcisisti sono capaci di silenzi che durano dei giorni interi e che fanno impazzire le loro compagne.

8) Non ti sarà vicino nei momenti difficili

Non aspettarti mai un supporto quando sarai malata o in crisi per qualsiasi ragione. Al contrario, in queste occasioni, lui sparisce.
Non ama vedere soffrire: il tuo dolore gli ricorda troppo la sua sofferenza interiore che in tutti i modi cerca di reprimere.

9) Non collaborerà in nulla

Tra le mura domestiche, il narciso si trasforma spesso in un tiranno che ordina e pretende: tutto deve essere come dice lui e guai a non accontentarlo! Dovrai servirlo, riverirlo e accudirlo in tutto: dovrai tagliargli le unghie, massaggiarlo, soddisfare ogni sua fantasia sessuale e ovviamente sobbarcarti tutte le fatiche delle quotidianità senza alcun aiuto.
E sai qual’è la cosa più assurda? Lui troverà sempre qualcosa che non va. Anzi, più tu accondiscenderai a richieste di questo tipo (che vengono imparite come ordini), più lui ti disprezza e diventa esigente.

10) Non ti sarà fedele

Ti illudi se pensi che ti sarà fedele; fantasticherà su ogni donna giovane e carina che incontra ed sarà facile alle infatuazioni e agli amori impossibili o virtuali. Spesso il narciso non cerca di concretizzare le sue fantasie ma si accontenta di vivere degli amori platonici che gli consentono di provare quelle emozioni che non gli dà più la relazione stabile.
Infatti anche se può essere sposato da molti anni, il narciso non riesce ad essere presente nella sua relazione di coppia che vive senza partecipazione e coinvolgimento, convinto che il vero amore sia altrove.

Il presente articolo non ha lo scopo di denigrare la figura del narcisista perverso, solo di innescare una maggiore consapevolezza in chi decide di intraprendere una relazione di dipendenza.

Letture consigliate: narcisisti e unioni impossibili

Nel consigliarvi questo libro facciamo i nostri complimenti a Enrico Maria Secci, (psicoterapeuta) per la facilità di lettura e comprensione del suo testo. Oltre a identificare la figura del narcisista patologico, il testo suggerisce consigli e tecniche di distacco per la vittima che in genere vive il rapporto con una forte componente di dipendenza affettiva.

Per leggere gratuitamente l’estratto del libro vi rimando alla pagina Amazon: I narcisisti perversi e le unioni impossibili. Sopravvivere alla dipendenza affettiva e ritrovare se stessi, dalla stessa pagina è possibile l’acquisto. Il libro si compra con circa 6 euro in formato ebook (da scaricare sul computer) o al prezzo di circa 13 euro in forma cartacea.

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sugli argomenti che salvaguardano la tua crescita emotiva, puoi seguirmi sulla mia pagina di facebook “Psicoadvisor“, aggiungermi suFacebook

Vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze? Iscriviti al gruppo di Psicoadvisor “Dentro la psiche

Per ricevere ogni giorno i nuovi contenuti sulla tua posta elettronica, iscriviti alla news letter di Psicoadvisor: clicca qui per l’iscrizione

 


Dottoressa in psicologia, esperta e ricercatrice in psicoanalisi. Admin del sito

I commenti sono chiusi.