Cosa vogliono comunicarti questi piccoli gesti d’amore

| |

Author Details
Dott.ssa in biologia e psicologia. Esperta in genetica del comportamento e neurobiologia. Scrittrice e founder di Psicoadvisor

Sono le attenzioni invisibili a determinare la maturità dell’amore e in questo articolo ti spiegherò perché. Di certo i grandi gesti d’amore possono procurare grande gioia ma sono i piccoli gesti a rafforzare costantemente il tuo legame e aumentare la sicurezza emotiva. Le piccole attenzioni quotidiane, i gesti di cura quasi invisibili, contano e legano nel profondo, più di qualsiasi anello di diamanti, più di qualsiasi cena stellata.

Ci sono due tipi di gesti d’amore

Esistono due tipi di gesti d’amore. Il primo dice «guarda quanto sono bravo, guarda quanto faccio perte» e pongono l’accento su il mittente. La seconda tipologia di gesti d’amore è completamente diversa, non pone l’attenzione sul mittente, si focalizza esclusivamente sul destinatario, il messaggio suona più o meno così «adesso puoi stare meglio, condivido con te le tue preoccupazioni, ti sono vicino». È in questo secondo messaggio che si trovano le manifestazioni più mature dell’amore. Il problema nasce quando non cogliamo questa differenza, quando diamo per scontati certi gesti o ci lasciamo abbagliare solo dalle manifestazioni più eclatanti d’amore, che sono, ahimè, anche le più superficiali. A volte, un bel gesto è solo un bel gesto, altre volte, invece, i grandi gesti d’amore si fanno per dimostrare qualcosa, per coprire un’insicurezza. I piccoli gesti d’amore si fanno sempre per fare del bene all’altro, non c’è nulla da dimostrare, nessuna insicurezza da coprire, si fanno solo per amore.

Tutti siamo bravi a confezionare un bel regalo, a pronunciare parole d’amore, promesse e dichiarazioni, con il giusto potere economico, tutti possono pagare il conto della cena o di un oggetto costoso! Solo chi ti ama davvero, invece, sa metterci impegno nel quotidiano, sa renderti le giornate leggere e sa condividere con te la gioia delle piccole cose. I piccoli gesti, hanno grandi poteri:

  • riducono le incertezze di coppia
  • aumentano l’intimità
  • migliorano la complicità
  • aumentano l’empatia
  • consolidano il legame
  • migliorano la progettualità condivisa
  • riducono le possibilità di separazione

Come premesso, non tutti riescono a cogliere la profondità delle attenzioni invisibili ma quando queste cessano di arrivare, la differenza si sente, eccome! Spesso tendiamo a dare più importanza ai gesti eclatanti perché ci manca la cultura del vero amore. La nostra mente riconosce come valido solo ciò che è già in memoria e se nella nostra storia affettiva non abbiamo mai conosciuto il supporto, la stima e l’amore incondizionato, probabilmente ci lasceremo convincere maggiormente da una dimensione dell’amore più materiale, fatta di gesti eclatanti o addirittura superficiali.

I messaggi nascosti nei piccoli gesti

Se il tuo partner si prende la briga di sparecchiare la tavola e gettare via la spazzatura quando tu hai avuto una giornata pesante, ti sta dicendo: ti vedo. Capisco e rispetto le tue difficoltà e ti supporto. In generale, ogni volta che il tuo partner è attento ai tuoi bisogni e i tuoi desideri e si cimenta in piccoli gesti d’amore, ti sta comunicando: tu sei importante. 

Ogni persona ha esigenze diverse, specifiche, i piccoli gesti d’amore vertono proprio su queste esigenze. Mediante i piccoli gesti il partner ti comunica che si preoccupa per te. Ti comunica che ha il tuo benessere a cuore, che ci tiene ai tuoi bisogni e che desidera il tuo appagamento. Sebbene i gesti d’amore siano «su misura dell’amato», ci sono alcuni piccoli gesti che dimostrano universalmente l’amore.

La vicinanza fisica

La prossimità conta molto. Il sedersi accanto sul divano, l’abbracciarsi, il tenersi per mano (…) sono tutti gesti che comunicano in modo inequivocabile: la tua vicinanza fisica mi piace, mi fa stare bene. Esprimono, al contempo, gioia, gratitudine e vicinanza. Secondo una ricerca (Debrot et al., 2020) il contatto fisico garantisce migliore benessere nella coppia e aiuta a coltivare un forse senso d’intimità (non solo fisica). Il contatto fisico migliora il benessere di coppia anche quando il partner ha un attaccamento evitante (e quindi tende a mantenere una certa distanza affettiva).

L’ascolto empatico

Ascoltare i bisogni del partner è una prova tangibile di interesse. Significa che lui/lei è importante per te. Rendersi disponibile all’ascolto e alle conversazioni, può alleggerire i fattori di stress che colpiscono la coppia. L’ascolto empatico, inoltre, apre le porte a scambi significativi, aumentando la complicità. Si diventa più predisposti nei confronti del partner e si riduce il rischio di conflittualità.

La gratitudine

Mostrare gratitudine per il contributo che il partner dà alla squadra. Essere in coppia, vivere insieme, condividere spazi comuni… significa fare lavoro di squadra. Molti partner si dividono le responsabilità domestiche ma spesso accade che più compiti ricadano sulla stessa persona. Piegare il bucato, posare gli abiti, preparare da mangiare (…) ricorda di far sapere al tuo partner quanto apprezzi ciò che sta facendo. Magari, puoi iniziare ad alleggerire le sue mansioni per esprimere gratitudine e mantenere vivo l’amore. Certo, a nessuno piace fare il bucato ma se inizi a viverlo come gesto di cura per l’altro, l’azione assume tutta un’altra dimensione! È un modo alternativo per apprezzare il tuo partner e far funzionare la tua relazione.

Il supporto

Ad alcune persone sfugge il vero senso dello stare insieme. Purtroppo, queste persone, non hanno mai conosciuto il supporto, la reciprocità, la stima e… l’amore incondizionato. Così, usano la relazione come un contenitore che però non riescono mai a riempire di semplice amore. L’altro diviene spesso oggetto di critica, aggressività o rabbia. La relazione somiglia più a un campo di battaglia che a un luogo sicuro in cui rifugiarsi. Un partner che ti ama e che conosce le forme d’amore più mature, dovrebbe farti sentire il suo supporto, la sua vicinanza, dovrebbe farti capire che crede in te, sa che puoi farcela, qualsiasi sia la sfida, sa che tu sei immenso!

L’incoraggiamento e il supporto sono due gesti d’amore invisibili, che emergono con atteggiamenti di fiducia e stima. È così che il tuo partner può spronarti a fare sempre meglio, più spingerti implicitamente a raggiungere i tuoi obiettivi!

Un effetto sinergico

Le persone che sperimentano piccoli gesti d’amore, che si fanno sia destinatari che attivatori di queste esperienze, sperimentano una forte risonanza d’amore che crea sincronia nella coppia. Tale risonanza ha dimostrato di avere un impatto importante sulla salute individuale e sul benessere di coppia (Major et al., 2018).

I piccoli gesti d’amore sono il dono più grande e bello che tu possa avere. Ti auguro di avere gli occhi per notarli e la mente per apprezzarli. Se li rivolgerai a qualcuno, ti auguro che egli faccia lo stesso con te. Ti auguro un amore così, fatto di reciprocità, fiducia e stima. Un amore incondizionato, profondo e che non abbia nulla da dimostrare, perché chi ti ama, lo fa e basta. I gesti d’amore sono la naturale conseguenza di quel sentimento e non sono il frutto di un atteggiamento ego-centrato. I piccoli gesti d’amore parlano di te e dei tuoi bisogni più profondi. Nascono per alleggerirti e non per raccogliere lodi.

Le persone che amano tanto ma che non si amano, si sentono sole

Il nome è brutto, nevroticismo. In psicologia con questo termine si indica un complesso tratto della personalità. Le persone con un alto grado di nevroticismo tendono ad abbattersi, a scoraggiarsi, sperimentano spesso sensazioni di vergogna, senso di colpa, senso di ingiustizia e sono sopraffatti dagli stati emotivi (propri e talvolta anche altrui). Si descrivono come persone estremamente sensibili, sono infatti molto reattive agli stimoli esterni e sperimentano alti livelli di stati emotivi (sia positivi che negativi). Vivono tutto in modo amplificato e talvolta la loro vita sembra essere come una sorta di montagne russe emotive.

Perché questa premessa? Perché le persone con livelli elevati di nevroticismo, tendono a sentirsi meno amate, più sole! Ed un vero peccato! In pratica, chi è più affamato d’amore, più bisognoso, per diversi meccanismi psicologici, non riesce a godere delle profondità dell’amore. A monte, queste persone non riescono ad amano se stesse, hanno ancora bisogno di imparare a farlo. Se anche tu hai ancora bisogno di imparare ad amarti, ti suggerisco di leggere il mio libro «Riscrivi le Pagine della Tua Vita». È annoverato tra i bestseller 2022 e ha aiutato decine di migliaia di persone. Puoi trovarlo in tutte le librerie, o su Amazon, a questa pagina. Buona vita! Ps. quando lo leggi, dimmi cosa ne pensi su Instagram!

Anna De Simone, psicologo esperto in neuropsicobiologia
Autore del bestseller «Riscrivi le pagine della tua vita» edito Rizzoli
Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirmi su Instagram:  @annadesimonepsi e seguire le pagine ufficiali di Psicoadvisor su Facebook: sulla fb.com/Psicoadvisor e su Instagram @Psicoadvisor