Enneagramma: test e tipi psicologici

| |

Si chiama ennegramma della personalità o semplicemente enneagramma. Questo termine pone le radici nelle parole greche ennéa (il cui significato è nove) e gramma (che significa disegnato / scritto). Non è un caso che il simbolo dell’enneagramma sia una figura geometrica che mette in risalto 9 punte che fanno riferimento a 9 enneatipi.

A causa delle tante rielaborazioni dell’enneagramma, è difficili risalire a una sua struttura originale così come è impossibile parlare di un enneagramma test originale.

Che cos’è? L’Enneagramma dei tipi psicologici è una “mappa” che descrive nove tipi di personalità.

In genere, l’enneagramma (e quindi anche l’enneagramma test) è presentato come un valido strumento di conoscenza tanto che talvolta è usato anche nelle selezioni del personale (colloqui di lavoro).

Enneagramma, il test e le origini

E’ descritto come un potente mezzo di autoconsapevolezza e di conoscenza degli altri. Descrive le strutture e i modelli comportamentali di 9 tipi di personalità (appunto, gli enneatipi).

Ogni punta del simbolo dell’enneagramma rappresenta delle modalità di relazione con se stessi e con il prossimo. Ogni enneatipo ha un differente modo di pensare, percepisce il mondo in modo diverso ed è mosso da modelli e motivazioni interiori differenti.

Le strutture impiegate oggi per la definizione dei 9 tipi di personalità a cui fa riferimento l’enneagramma sono dovute alle menti di Oscar Ichazo e soprattutto Claudio Narajo. Oscar Ichazo, fondatore della scuola educativa Arica e studioso del concetto della mente innata, mentre Claudio Naranjo, psichiatra e docente presso la Ohio State University. Concettualmente, le teorie alla base dell’enneagramma sono correlate ai lavori di George Gurdjieff, filosofo e maestro spirituale.

A partire dagli anni Sessanta-Settanta il modello dell’enneagramma è stato reinterpretato alla luce delle moderne scienze psicologiche (psicologia dinamica, gestalt, psicologia cognitiva…), ad opera di psicoterapeuti-ricercatori, tra cui, in particolare, il già citato Claudio Naranjo.

Nonostante le perplessità di molti autori, l’enneagramma test è impiegato nel settore della gestione del personale di un gran numero di aziende. Mettendo da parte ogni criticismo, l’enneagramma può essere uno strumento di indubbio valore in quanto può offrire spunti di autoriflessione.

I nove enneatipi

La teoria alla base dei nove enneatipi previsti dall’enneagramma:

Ogni personalità rappresenta la cristallizzazione e l’irrigidimento delle difese infantili nel processo di adattamento precoce con l’ambiente e si struttura attorno a un nucleo emozionale (“passione” dominante), un nucleo cognitivo (“fissazione” dominante) e un nucleo che riguarda la sfera degli istinti che regolano l’attività umana (istinto di conservazione, sociale e sessuale).

Il carattere è  il risultato di quanto è stato plasmato nella psiche del bambino: l’io viene interpretato come una reazione a una perdita (struttura di difesa). La prima perdita rilevante è intesa come la qualità e la quantità di amore che sono venute a mancare. Da questo punto, la personalità si organizza secondo una struttura caratteriale che tenderà a colmare tale perdita originaria e, allo stesso tempo, a mantenere inconscia la consapevolezza di quanto è avvenuto.

E’ così che il carattere si plasma come una falsa personalità: il nostro io, dunque, non è altro che una struttura difensiva contro la perdita e, nel vivere la nostra vita quotidiana, siamo incapaci di accedere e riconoscere la nostra carenza esistenziale.

L’Enneagramma porta a riconoscere e identificare se stessi in uno dei nove tipi, ovvero in una delle nove dinamiche di comportamento nota come enneatipo.

Quali sono i nove tipi di personalità? Per semplificare la descrizione dei nove tipi di personalità previsti dall’enneagramma vi propongono due tabelle.

enneatipo

In entrambe le immagini, nella prima colonna è descritto il tipo di personalità. Nelle altre colonne sono descritte le caratteristiche salienti di quel determinato enneatipo.

Ogni enneatipi è donimato da un sentimento (definito vizio/passione). Nell’enneatipo n.1 il riformatore o perfezionista, il sentimento predominante è l’IRA. Per aiutarti a leggere la tabella, riporto tutte le caratteristiche del enneatipo 1.

Enneatipo 1: il perfezionista

Tenta di evitare la calma e ambisce all’equilibrio e alla serenità, ma ciò non sempre si verifica.

E’ ipercritico verso di sé e verso il prossimo (tentazione). Cerca sempre di migliorarsi, dentro e fuori (desiderio fondamentale). Cerca di fare una netta distinzione tra giusto e sbagliato soprattutto per stare alla larga della sue paure (paure fondamentali), vuole fare sempre tutto bene per non cadere in errore.
enneatipi
E’ in costante ricerca di equilibrio e senso di completezza. Nutre un forte risentimento per i torti subiti anche se questa emozione non è altro che il retaggio delle carenze vissute durante l’infanzia. Il punto debole di questo enneatipo è l’IRA (vizio) che non riesce bene a gestire. Questo enneatipo si aspetta molto dal prossimo tanto che quando si discosta dalla sua ambita virtù, è pronto ad andare su tutte le furie se un’aspettativa viene disillusa.

Enneatipo 2: l’altruista

E’ alla ricerca di affetto e approvazione. Vuole essere amato e apprezzato
e cerca di rendersi indispensabile per gli altri. Ha spirito di sacrificio ed è
dedito agli altri (virtù), ma nello stesso tempo tende a manipolarli (tentazione) è sensibile all’adulazione e può, a sua volta, adulare per avere approvazione.

E’ espansivo e tende a dare buoni consigli. Se non si sente gratificato,
può vestire i panni della vittima. Questo enneatipo non riesce a riconoscere i propri bisogni (tentazione) e dovrebbe cercare di acquisire maggiore consapevolezza (soprattutto dei secondi fini).

Enneatipo 3: il vincente

E’ chiamato “il vincente”, “l’esecutore” ma pure “l’organizzatore”. Anche questo enneatipo cerca l’approvazione altrui: cerca di essere amato per le sue capacità e per quello che fa, dando più valore all’avere/apparire che non all’essere.

Appare capace, efficiente e desidera fare tutto per bene. Purtroppo questo desiderio lo porta a mettersi costantemente a paragone con gli altri (Tentazione) tanto che ambisce ad essere il migliore. Non tollera  l’inefficienza e il fallimento.

Enneatipo test:

Gli altri tipi psicologici in breve:

  • Quattro: indicato anche come Romantico, Individualista, Artista. Caratterizzato dalla passione invidia e dalla fissazione autofrustrazione, tende a evitare l’ordinarietà, si ritiene speciale ed è molto sensibile. Non ha una vera identità.
  • Cinque: indicato anche come Osservatore, Pensatore, Investigatore. Caratterizzato dalla passione avarizia e dalla fissazione distacco, tende a evitare il vuoto e cerca di accrescere il proprio bagaglio di conoscenze.
  • Sei: indicato anche come Avvocato del Diavolo, Difensore, Leale, caratterizzato dalla passione paura e dalla fissazione accusa, tende a evitare la devianza e vede la vita come ordinata da leggi, regole e norme.
  • Sette: indicato anche come Entusiasta, Avventuriero, Epicureo, caratterizzato dalla passione gola e dalla fissazione fraudolenza, tende a evitare il dolore, ama il divertimento e non nota il dolore altrui.
  • Otto: indicato anche come Leader, Protettore, Capo, caratterizzato dalla passione lussuria e dalla fissazione vendicatività, tende a evitare la debolezza, si vanta di essere forte e ama litigare.
  • Nove: indicato anche come Mediatore, Pacificatore, Conservatore’, caratterizzato dalla passione accidia e dalla fissazione dimenticanza di sé, tende a evitare il conflitto e cerca pace e armonia tra le persone.

Esiste un enneatipo migliore? 
No. Tutti gli enneatipi possono essere “i migliori”. Così come afferma Gurdjeff:

«Esistono menti che si interrogano, che desiderano la verità del cuore, la cercano, si sforzano di risolvere i problemi generati dalla vita, cercano di penetrare loro stesse e l’essenza delle cose e dei fenomeni.

Se un uomo ragiona e pensa bene, non importa quale cammino egli segua per risolvere questi problemi, deve inevitabilmente ritornare a se stesso e incominciare dalla soluzione del quesito di che cosa egli stesso sia e di quale sia il suo posto nel mondo che lo circonda.»

Individuando il proprio enneatipo si può iniziare un percorso di consapevolezza. Per scoprire qual’è il tuo enneatipo puoi fare il test, munisciti di carta e penna e visita questa pagina: Enneagramma Test.

Nel fare l’enneagramma test ricorda che ogni enneatipo è correlato a un altro.

Test dell’Enneagramma: stress e sicurezz

Nelle ultime due colonne vi sono le voci “stress e sicurezza”. Queste mettono in relazione i vari tipi psicologici tra loro.

Per esempio, l’enneatipo 1, quando stressato o sotto pressione, può iniziare ad assumere tratti dell’enneatipo 4, al contrario, quando è rilassato, può assumere tratti dell’enneatipo 7. Per capire la correlazione tra un enneatipo e l’altro, segui le frecce e confrontale con i numeri della tabella e i profili dell’enneagramma test.


Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirci su Facebook:
sulla Pagina Ufficiale di Psicoadvisor, sul mio account personale o nel nostro gruppo Dentro la PsichePuoi anche iscriverti alla nostra newsletter.

Previous

Perché la convivenza spesso mette in crisi la coppia?

Calcola il tuo enneatipo: test di autovalutazione della personalità

Next

Lascia un commento