Come gestire le emozioni con la tecnica della ruota

tecnica ruota

La gestione delle emozioni è un’ abilità fondamentale della nostra vita perché noi viviamo di emozioni, e se non impariamo a gestirle saranno loro a gestire noi nei momenti importanti della nostra vita. Non saper intervenire sul proprio stato emotivo vuol dire essere in balia di forze interne con risultati dannosi o limitanti sulla nostra vita.

Il corpo è solo un mezzo, è il cervello che dirige tutte le azioni

Immaginiamo di avere una Ferrari e non saperla usare perché abbiamo paura di andare fuori strada, di perdere il controllo. Ovviamente la Ferrari è nostra e nessuno ce la può togliere, però la sappiamo usare solo se non dobbiamo competere con nessuno e non c’è nulla in palio, quindi nessuna tensione emotiva e privo di stress.

E’ come un gioco tra amici, in cui nel gioco siamo bravissimi e guidiamo la nostra auto in modo meraviglioso, poi appena entriamo in pista quella serenità svanisce, e tutto cambia forma e diventa complicato. Anche le cose più semplici diventano difficili, e questo oltre a sprecare tante energie inutilmente, ci limita o ci blocca.

Le emozioni non possiamo crearle, inventarle o sopprimerle

Ciononostante possiamo non esserne succubi, non devono, quindi, diventare un alibi: essere in balia di un’emozione non ci leva la responsabilità del nostro comportamento, perché, quello sì, può essere controllato.

3 cose che non dobbiamo fare con un’emozione negativa

Prima di tutto è importante sapere quali sono gli errori classici in cui le persone s’imbattono quando si trovano a fronteggiare un’emozione negativa. Ecco qui brevemente elencati i 3 principali.

1) Evitarla

In genere quando si prova un’emozione spiacevole viene naturale evitare la situazione o la persona\e che la evoca. Questa strategia non solo tenderà a limitare la propria vita ma nel tempo comporterà un aumento della forza e dell’intensità dello stato emotivo evitato.

2) Opporgli resistenza

Un’altra strategia comune è quella di negare l’esperienza emotiva opponendogli resistenza. Quest’approccio è estremamente controproducente in quanto la resistenza esercita una forza uguale o superiore a quella dell’emozione cui si resiste. “what you resist persists” dicono infatti gli inglesi.

3) Identificarti con essa

Un altro sbaglio tipico è identificarsi con l’emozione che si sta sperimentando, portando a livello d’identità l’emozione in oggetto. C’è una sottile ma sostanziale differenza nel dirsi “sono arrabbiato/impaurito” dal dirsi “in questo momento sto provando rabbia/paura.”

Un’emozione è infatti qualcosa che si prova, non qualcosa che si è. Il fare questa distinzione ci consente di assumere una prospettiva più distaccata e obiettiva nei confronti dell’emozione attiva.

Tecniche per imparare a gestire le emozioni

Imparare a gestire le emozioni, proprie e altrui, aiuta a non averne paura, e a viverle appieno. Fortunatamente sul proprio stato emotivo si può intervenire con una moltitudine di tecniche e su diversi piani. Una tecnica molto efficace è la tecnica della ruota, ecco come dissolvere le emozioni negative seguendo le istruzioni passo per passo.

Tecnica della ruota

1) Porta alla mente una situazione che innesca in te un’emozione negativa e localizza nel tuo corpo. Le sensazioni in genere partono da un punto specifico e si spostano come una ruota che gira nel corpo, osserva il movimento e la direzione attraverso la quale l’emozione si sposta. Ad esempio, potresti sentire l’emozione nascere nella pancia e salire sul cuore.

2) Osserva se lungo lo spostamento, l’emozione si muove in senso orario oppure in senso antiorario visualizzando delle frecce rosse che puntano nella direzione di rotazione.

3) Ora con la mente, porta fuori la ruota dal tuo corpo e visualizzala ruotare di fronte a te.

4) Quando la vedi girare fuori da te, immaginala cambiare colore, in una tonalità che a te piace o ti rilassa

5) Inverti la direzione di rotazione e assegna alle frecce, che indicano il verso di direzione, questo nuovo colore.

6) Riporta ora l’emozione nel tuo corpo facendola entrare dalla fronte ruotando nella direzione contraria.

7) Mentre continui a far girare la ruota sempre più velocemente nella direzione opposta,  nota come la nuova emozione rilassante si diffonde in tutto il tuo corpo. Questa nuova sensazione scenderà nel collo poi nel torace, rilassandolo e permettendo all’aria di entrare libera nei polmoni.  Tutti gli organi si rilasseranno man mano fino alle gambe, che diventeranno leggere.

8) Ripensa ora alla situazione che ti ha generato l’emozione inizialemantenendo dentro di te la rotazione e il colore della nuova sensazione.

Altre tecniche efficaci per dissolvere le emozioni negative

Tecnica della foglia

Quando la tua mente è in continua pressione a causa di uno stato emotivo che induce ansia, prova a fare questo esercizio.

Visualizza una foglia che giunge a te portata da un fiume che scorre lento. Quando la foglia arriva vicino, visualizza che per qualche attimo si fermi, in attesa che tu gli metta sopra la tua sensazione negativa. Dai un nome alla tua sensazione ansiosa e visualizzala sulla foglia; all’istante la foglia viene presa di nuovo dalla corrente e porta via con se la tua ansia liberandotene.

Tecnica dei Colori

Questo strategia di autocontrollo, si mette in pratica associando una zona del corpo ad una emozione.
Quando senti una emozione particolare, cerca di comprendere, fisicamente dove essa determina la reazione fisica.

Ora chiudi gli occhi e associa un colore a quella zona del corpo: può essere visualizzata come una sfera colorata o un cerchio colorato sulla parte del corpo.

Questa tecnica ripetuta, permette in automatico di associare quel colore a quella emozione, aiutando moltissimo a individuarla in anticipo e bloccarla

Tecnica dell’Abbraccio

Qualcuno ti ha fatto arrabbiare? Ti assale un timore? Un sentimento negativo?

1) Concentrati, sulla emozione che stai provando, cercando di capire cosa vuole comunicarti. Domandati.. a cosa ti serve quella emozione?

2)  Stringiti forte con le braccia e visualizza il segnale stradale STOP, nel contempo grida dentro di te la parola STOP.

3) Ora fai tre respiri profondi consecutivi, siediti e immagina cosa puoi fare per migliorare la tua sensazione

PER CONCLUDERE

Le emozioni sono la nostra più grande forza interna, quella che ci separa dalle macchine e che ci permette di sognare, di sperare, di amare. Come tutte le grandi forze però devono essere gestite nel modo più utile. Chi non controlla le proprie emozioni distruttive è infatti da loro controllato, con tutto quello che ne consegue……Per questo motivo sapere come gestirle è la capacità più importante che puoi acquisire in questa vita.

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sugli argomenti che salvaguardano la tua crescita emotiva, puoi seguirmi sulla mia pagina di facebook “Psicoadvisor“, aggiungermi su Facebook

Vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze? Iscriviti al gruppo di Psicoadvisor “Dentro la psiche

Per ricevere ogni giorno i nuovi contenuti sulla tua posta elettronica, iscriviti alla news letter di Psicoadvisor: clicca qui per l’iscrizione


Dottoressa in psicologia, esperta e ricercatrice in psicoanalisi. Admin del sito

Nessun commento.

Lascia un commento