L’amicizia tossica: ecco i campanelli d’allarme

Mi chiedo se, un amico falso sia mai stato veramente un amico. La falsità degli amici è tagliente come un’arma e fa male, troppo male. (Stephen Littleword)

L’onestà, la lealtà, la fiducia, l’impegno reciproco, il rispetto per la diversità e individualità, l’altruismo… sono i pilastri dell’ amicizia. Ma spesso accade che siamo bloccati per anni, più o meno consapevolmente, in relazioni tossiche. Le persone tossiche sono quelle che assorbono l’energia degli altri e li contagiano con la loro negatività. La tossicità si nutre di silenzi, di insicurezze, di mancanza di considerazione. Si manifesta in un’infinità di modi, alcuni banali, altri molto seri.

Ma cosa induce un’amicizia che procedeva bene a diventare di punto in bianco tossica?
Innanzitutto è bene ribadire che l’amicizia si costruisce in due e definirla vuol dire definire il legame, non le persone che la vivono. Ad avere natura tossica non è l’individuo, bensì il rapporto, che rimane legato a pattern comportamentali diventati abitudini. Le abitudini sono per forza di cose tenaci, perché tendono a divenire inconsce.

Chi è l’amica o l’amico tossico?

Una persona tossica è un sabotatore spesso a sua insaputa. E’ così preoccupato per sè che si dimentica di voi. Non è difficile da individuare tra la vostra cerchia di amicizie perché l’amica o l’amico tossico ha la tendenza a lamentarsi, incolpare, giudicare e criticare. Vuole gestire i vostri problemi come invece non dovrebbe.

Amicizia tossica, campanelli d’allarme

Ecco i sintomi che vi aiutano a capire che state vivendo una relazione tossica.

Questa amicizia è affidabile?
Mi sento accettata/o per quello che sono?
Mi critica sempre?
Mi giudica sempre?
Quando esco sono entusiasta o svuotata/o e annoiata/o?
E’ un’amicizia di convenienza?
E’ davvero felice per i miei successi?
Condivide il mio valore, la mia integrità o sono costantemente alla ricerca della sua approvazione?
Mi telefona parlando solo dei suoi problemi?
Se mi capita qualcosa di bello lo sminuisce?
Quando siamo insieme parla solo di se stessa?

Amicizia tossica, cosa potete fare?

    • Non rispondete al cellulare
    • Se lo fate tagliate corto
    • Provate a chiamare voi e vedete se vi ascolta e che consigli dà quando avete un problema

  • Non dite sempre “sì” ai suoi inviti
  • Se vi chiede consigli dite: “Fai come vuoi”, oppure: “Non so, non mi sono mai trovata in questa situazione”

L’accettazione totale è il primo passo verso l’emancipazione e non deve essere confusa con la sedimentazione, pertanto, non permettete a questa persona di trasformarvi nel suo zerbino. Iniziate a essere più cauti e chieditevi se siete disposti a tollerare ancora questa persona nella vostra vita. Piano piano iniziate ad allontanarvi e impiegate il vostro tempo per amare voi stessi…..evidentemente vi occorre una buona dose di autostima.

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sugli argomenti che salvaguardano la tua crescita emotiva, puoi seguirmi sulla mia pagina di facebook “Psicoadvisor“, aggiungermi su Facebook

Vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze? Iscriviti al gruppo di Psicoadvisor “Dentro la psiche


Dottoressa in psicologia, esperta e ricercatrice in psicoanalisi. Admin del sito

3 Commenti a “L’amicizia tossica: ecco i campanelli d’allarme”

  1. Alessandra

    Apr 24. 2018

    Buongiorno, La ringrazio per la risposta. Leggo moltissimi dei vostri articoli, e molte volte non mi arriva la notifica della risposta…

    Reply to this comment
  2. Alessandra

    Apr 06. 2018

    Buongiorno, in un rapporto di amicizia frasi come: “se sei davvero mia amica come dici, fai così”, “se mi vuoi bene, fai così/torna la persona che mi piace tanto”, “mi stai deludendo,pensavo mi volessi più bene di così” e simili…possono essere considerate manipolazione/ricatti emotivi?

    Reply to this comment
    • Anna De Simone

      Apr 07. 2018

      Sì Alessandra, sono una forma di ricatto morale molto palese. 🙂 Io e altri scritto di Psicoadvisor.com abbiamo risposto più volte a questa tua domanda 🙂 🙂

Lascia un commento