L’autentico test psicologico dei colori

| |

pubblicità

Nel test dei colori le tonalità vengono viste come archetipi emozionali. Il nostro test dei colori è basato sulla traduzione delle vostre emozioni attraverso una precisa tonalità. E’ vero, la tavolozza dei colori emotivi è infinita tuttavia i nostri criteri rispettano la simbologia freudiana ripresa a conferma da CG Jung.

Come funzionano i nostri test psicologici?

Nella nostra Sezione Test psicologici troverai molti psicotest o giochi d’immagini perché forme, figure e colori trasmettono emozioni e sentimenti e talvolta riescono a inquadrare con più o meno precisione dei tratti di personalità.

Alcune di queste emozioni sono universali, indipendentemente dal luogo, dal tempo e dal vissuto individuale della persona che si accinge a fare il test. Per esempio, se sull’orizzonte lontano vediamo il mare, quest’immagine ci ispira un senso di viaggio, di fuga… di trasporto.

pubblicità

Alcune immagine innescano in noi emozioni immediate perché sono parte integrante e attiva dell’identità psichica. Poiché si tratta di immagini universali e comuni, divengono una sorta di punto di riferimento per la nostra psiche.

Fanno parte di quelle che Jung incorporava nella teoria dell’”inconscio collettivo“. Sono chiamati archetipi, così in questo test i colori diventano archetipi emozionali. Gli appassionati possono approfondire l’argomento leggendo il libro Gli archetipi e l’inconscio collettivo, Jung

Quale colore scegli?

Quando si sceglie un colore, si esprime inconsciamente una precisa attrazione o al contrario un rifiuto per una specifica gamma emotiva espressa in modo intrinseco in quella tonalità.

Scegliendo un semplice colore, l’inconscio indicherà una tua preferenza in una scala di riferimento universale. In un certo senso, scegliendo un semplice colore si potrebbero avere sufficienti elementi per capire l’attuale stato d’animo.

Le emozioni celate nel colore che hai scelto, sono l’essenza della tua personalità. Ci sono un numero infinito di colori, e innumerevoli personalità ma per facilitarti il compito porrò alla tua attenzione solo pochi colori.

Verde/ La parola verde deriva dal latino popolare vìrdem a sua volta derivato da viridis “vivo”, “vivace”. 

Questo colore è legato al rinnovamento, ma anche alla stabilità, alla giovinezza, allo sviluppo, alla speranza e alla fertilità. Simboleggia la perseveranza e la conoscenza superiore. Emana senso di equilibrio, compassione e armonia; trasmette amore per tutto ciò che riguarda il regno naturale favorendo il giusto contatto con le leggi della natura.

Oltre ad avere un effetto calmante, il colore Verde infonde senso di giustizia e grandezza d’animo oltre a conferire tenacia e perseveranza nel seguire i propri progetti. Chi predilige il colore Verde è però di solito conservatore ed abitudinario e tendente all’auto esaltazione dando, spesso, la sensazione di sentirsi superiore al prossimo. Inoltre, chi ama il colore Verde, è caratterizzato dal continuo desiderio di fare bella figura e impressionare gli altri. Non accetta cambiamenti nei suoi modi di agire dato che, sentendosi il migliore, l’adattamento agli altri lo svilirebbe nella sua alta considerazione di sé.

pubblicità

Giallo/ L’etimologia del colore giallo si ricollega alla radice indoeuropea ghel- = brillante, splendente che, curiosamente, oltre a voler dire “brillante”, “splendente”, significa anche “urlare”, “gridare” (si noti il verbo inglese yell, appunto “urlare”)

Chi predilige il colore Giallo è una persona estroversa che accoglie con entusiasmo le novità ed è solitamente dotata di una fervida immaginazione, prolifica in fatto di idee che applica al mondo reale E’ una persona con grande vitalità alternata però a periodi più o meno lunghi di stasi. Ha molte aspettative sul suo futuro e adora rinnovarsi e fare nuove esperienze ma è tendenzialmente soggetta anche a rapidi cambiamenti di posizione.

Tende spesso a cercare l’approvazione delle persone che la circondano e fa il possibile per essere ammirata. Adora stare al centro dell’attenzione risulta estroversa, molto attiva, allegra, originale, entusiasta verso la vita, determinata, ottimista. In genere cerca la liberazione da un peso, da un’oppressione problematica e anelano ad una vita leggera e senza troppi coinvolgimenti.

Rosso/ L’etimologia della parola rosso è legata alla radice indoeuropea rudh- o reudh. Rosso significa, originariamente, “di colore del sangue”, inoltre, rimanda all’idea archetipica del fuoco, quale forza primordiale che trasforma e purifica.

pubblicità

Il Rosso è quindi sinonimo di forte passionalità, di grande personalità e di fiducia in se stessi, estroversione e la forza di volontà. Chi è attratto dal rosso e ci entra facilmente in risonanza ha un carattere vivace, pieno di energia, esuberante e un buon rapporto con la sessualità, ha voglia di vincere e desidera posizioni di potere; ama agire e mettersi sempre in competizione con il prossimo ma, soprattutto, con se stesso.

Blu/ Il nome blu si rifà al germanico blao, a sua volta dal protoindoeuropeo bhle-was. Questa radice significava non solo “blu”, ma anche “color della luce”

Simbolo di armonia ed equilibrio, il colore Blu ha la facoltà di rilassare portando equilibrio nella sfera emotiva, e’ considerato, infatti,  il colore della calma, della meditazione, della serenità e della pace. Chi predilige il Blu è un individuo dai sentimenti profondi, dai toni pacati, è stabile nei rapporti e con una forte capacità di trovare il proprio equilibrio e la pace interiore come valore fondamentale; è quindi una persona che fa degli ideali la sua arma vincente e gran parte della sua stabilità viene trovata grazie al suo attaccamento alle tradizioni. Generalmente, la persona che ama il colore blu tende ad evitare ambienti caotici e le persone iraconde o eccessivamente esuberanti.

Attenzione

test psicologici di Psicoadvisor  sono realizzati sfruttando il simbolismo e disparate teorie psicoanalitiche, tuttavia è bene chiarire che hanno solo scopo ludico e non possono sostituirsi a qualsivoglia analisi psicologica del soggetto. Queste valutazioni, anche se elaborate secondo criteri statistici e rimarcando teorie psicoanalitiche, hanno solo carattere di curiosità e intrattenimento.

Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirci su Facebook: sulla Pagina Ufficiale di Psicoadvisor, sul mio account personale o nel nostro gruppo Dentro la PsichePuoi anche iscriverti alla nostra newsletterPuoi leggere altri miei articoli cliccando su *questa pagina*.

© Copyright, www.psicoadvisor.com – Tutti i diritti riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche

pubblicità

 

Previous

Le teorie dell’apprendimento

Depressione atipica

Next