Perché lui, Perché lei: quali sono le personalità compatibili in una relazione?

Perchè ci innamoriamo di una persona e non di un’altra? Si tratta di un’adeguata combinazione di personalità o di un fatto puramente istintivo, irrazionale? A queste domande ha risposto una professoressa americana, Helen Fiscer, che insegna antropologia fisica all’Università del Colorado, dopo aver condotto una ricerca durata dieci anni.

La chimica dell’amore

Ammettiamolo, a volte ci innamoriamo della persona di cui meno ce l’aspettiamo. Quella che si avvicina meno alla nostra personalità e che nonostante questo ci completa. Altre volte instauriamo delle relazioni poco adeguate che ci portano solo infelicità. Perché avviene? Perché ci concentriamo su personalità così dannose? Le due facce della stessa moneta (felicità e infelicità) sono così frequenti che spesso sfociamo nel tentativo di darci spiegazioni teoriche al riguardo.

4 tipi di personalità

Helen Fisher è conosciuta per i suoi libri e per i numerosi interventi televisivi a programmi sulla salute. La sua pubblicazione più famosa, “WHY HIM? WHY HER?” (Perchè lui? Perchè lei?) esamina i processi fisici alla base della nostra vita d’amore. In questo interessante libro vengono delineati quattro tipi di personalità su cui si stabiliscono le relazioni.

Secondo la Fisher ci sono quattro sostanze chimiche a decidere chi siamo e come ci comportiamo in amore: due ormoni sessuali, il testosterone e l’estrogeno e due neurotrasmettitori: la dopamina e la serotonina. Partendo da queste molecole, la Fiscer delinea 4 tipi di personalità.

La personalità che si basa su una grande attività dopaminica è quella dell’Esploratore: un tipo avventuroso, sempre alla ricerca di novità, creativo. Poi c’è il Costruttore, colui che è dominato da una forte attività della serotonina: cauto, convenzionale, manageriale.

Il Direttore è il tipo che ha fatto il pieno di testosterone: aggressivo, analitico, determinato ed infine il Negoziatore, influenzato dagli estrogeni: tipo empatico, idealista, pensatore. Analizziamo queste personalità nel dettaglio.

1. L’esploratore

Questa persona concepisce l’amore come un’avventura; è impulsiva, autonoma, molto curiosa e di solito agisce d’istinto. Vediamo dei cardini base di questa personalità.

  • Ama cercare sempre cose ed esperienze nuove.
  • E’ disposta a correre dei rischi senza dare peso alle conseguenze.
  • Molto spontanea
  • Ha molta energia
  • È curiosa, creativa e ottimista
  • Ha una notevole apertura mentale.

2. L’organizzatore

L’organizzatore ha una personalità analitica; elogia la logica e il buon senso al di sopra di tutto. È una personalità molto equilibrata. Ecco le sue caratteristiche dominanti:

  • Deciso e sicuro di sé
  • Ama controllare molto bene le emozioni
  • Va al sodo e dice quello che vuole facilmente.
  • Vuole che ogni cosa abbia le sue regole e che vengano svolte bene. È un perfezionista.

3. Il costruttore

Il costruttore ha come valore principale la famiglia, gli amici e l’unione con i propri cari. E’ una persona serena e socievole, molto pacifica  e soprattutto non ama rischiare. Le sue caratteristiche:

  • È tranquillo e sicuro di sé, ma senza pretese
  • Persistente
  • Leale
  • È a proprio agio con le tradizioni e con le regole stabilite
  • Gli risulta facile sviluppare e dirigere le reti sociali.

4. Il negoziatore

Il negoziatore è espressivo, empatico e idealista. In genere ha una mentalità molto aperta. Ama andare a fondo nei sentimenti e soddisfare le sue necessità emotive. Le sue caratteristiche:

  • È capace di vedere al di là delle apparenze ed è intuitivo per natura.
    Intuitivo e sensibile
  • Compassionevole, dalla grande apertura mentale e piacevole nei modi di fare
  • Idealista e altruista
  • Esprime le sue emozioni, non le contiene né le dissimula
  • Possiede grandi doti per la comunicazione sociale e per stabilire legami.

Quali personalità sono più compatibili?

Quale meccanismo si aziona nel cervello quando decidiamo che una persona ci piace? Se lo si capisce, si può fare più facilmente una preselezione e trovare il principe azzurro, dice la Fisher, senza dover baciare troppe rane. Ecco le combinazioni di coppie destinate ad essere durature.

1. Gli esploratori fanno coppia con gli esploratori

È comprensibile che persone che cercano emozioni e relazioni basate sulla passione formino una coppia perfetta con persone che hanno la stessa concezione di vita. Se ad esempio siete negoziatori o costruttori, non vedrete di buon occhio quella spontaneità e quella visione del vivere il momento quando in realtà preferite la stabilità e volete formare una famiglia.

Secondo l’autrice, sarebbero forse le coppie più “esplosive”, quelle che vivono di continui alti e bassi, che si separano e che tornano a unirsi, che si amano in modo intenso e a volte sembrano annoiarsi se non hanno quello che desiderano.

2. I costruttori fanno coppia con i costruttori

Danno valore alla famiglia, agli incontri tra amici, al trascorrere il tempo con i propri cari e a propiziare un futuro insieme con figli, in totale stabilità, calma e sensazione di controllo su tutti gli ambiti della vita. Nessuna emozione forte o rischio, meglio la calma e la certezza.

3. Gli organizzatori stanno con i negoziatori

Sono molte le coppie che instaurano relazioni stabili e soddisfacenti secondo questi due profili. Le persone analitiche, dirette e perfezioniste sembrano essere felici insieme a personalità più sensibili, empatiche ed emotive. Sarebbe un modo per completarsi a vicenda; l’analisi e l’obiettività di fronte all’intuito e alla sensibilità. Entrambi sembrano attrarsi con il bisogno di colmare l’uno le mancanze dell’altro o forse quelle aree che tanto i primi quanto i secondi non esplorano con normalità nella loro vita di tutti i giorni.

Ovviamente questo non è concludente, ma l’intenzione dell’autrice era di dare un esempio di che tipo di personalità hanno le persone che mantengono relazioni più durature e soddisfacenti. Dovete quindi prenderlo in considerazione perché se ad esempio siete delle persone emotive, sensibili e che cercano la stabilità e quella quotidianità tranquilla con un partner, allora non sarebbe adeguato avere una relazione con un esploratore. Forse in un primo momento ci sarà una passione coinvolgente, ma prima o poi potrebbe arrivare la delusione.

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sugli argomenti che salvaguardano la tua crescita emotiva, puoi seguirmi sulla mia pagina di facebook “Psicoadvisor“, aggiungermi su Facebook

Vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze? Iscriviti al gruppo di Psicoadvisor “Dentro la psiche

Per ricevere ogni giorno i nuovi contenuti sulla tua posta elettronica, iscriviti alla news letter di Psicoadvisor: clicca qui per l’iscrizione


Dottoressa in psicologia, esperta e ricercatrice in psicoanalisi. Admin del sito

Nessun commento.

Lascia un commento