Sono in un rapporto abusivo, narcisistico o borderline? 50 risposte per capirlo

relazione abusiva

Il tuo valore lo decidi tu, non la presenza dell’altro, né le sue parole di amore, né le sue promesse

Anche se si sopravvive a un rapporto abusivo, con un narcisista, un border, un manipolatore…. lascia sempre delle cicatrici mentali o fisiche. Per non parlare del danno finanziario o della fiducia nel prossimo che andrebbe perduta. Un rapporto del genere va evitato a qualunque costo.

Forse la prima volta che un partner, o qualsiasi altra persona a te vicina, ti maltratta psicologicamente la colpa è sua, ma se lo fa una seconda volta vuol dire che tu hai permesso a questa persona di maltrattarti di nuovo.

Cos’è una relazione abusiva?

E’ un rapporto in cui una persona usa sempre, e in modo continuo, tattiche per controllare psicologicamente, fisicamente, finanziariamente, emotivamente e sessualmente un’altra persona. Una relazione che presenta violenze domestiche è una dove è presente uno squilibrio di potere. L’abusante non ha sesso, può essere sia uomo che donna, anche se statisticamente sono le donne ad avere la peggio.

Caratteristiche di una relazione abusiva

Per capire se la tua relazione non è sana, è bene analizzare i propri sentimenti, con o senza il tuo partner. È necessario che tu sia il più possibile oggettivo/a perché, altrimenti, inganni te stesso/ae anche il tuo partner.

Rispondi alle seguenti domande e vedi quante volte hau risposto “sì” e quante “no”. Più risposte affermative dai, più è probabile che  ti trovi in un rapporto insano, narcisistico, e / o borderline.

1) Il mio compagno/a mi insulta, chiamandomi “stupido/a” o “inutile”, o altri epiteti del genere, anche davanti ad altre persone.

2) Il mio compagno/a mi prende in giro, mi sminuisce, o usa un tono paternalistico di voce rivolgendosi a me, come se fossi un bambino sciocco.

3) Questa persona spesso mina la mia autorità con i miei figli.

4) Cerco di non sfidare o mostrarmi in disaccordo con il mio compagno/a.

5) Se non sono d’accordo con ciò che il mio compagno/a vuole farmi fare, poi pago un prezzo pesante in un modo o nell’altro.

6) Non so mai cosa aspettarmi da questa persona; un momento è piacevole e accogliente e il momento successivo è crudele o indifferente. Non riesco mai a capire cosa possa mantenerlo/a di buon umore o cosa può farlo “esplodere” da un momento all’altro.

7) Il mio compagno/a minaccia di andarsene o se ne va bruscamente quando dico o faccio cose che a lui / lei non piacciono.

8) Il mio compagno/a rompe oggetti in casa quando è arrabbiato/a o turbato/a.

9) Il mio compagno/a fa il broncio quando “si offende”, non mi parla e/o mi rifiuta fisicamente.

10) Il mio compagno/a grida con me e mi offende verbalmente. Critica il mio aspetto fisico o il modo in cui faccio le cose più banali.

11) Il mio compagno/a mi impone come vestirmi e anche come svolgere compiti pratici.

12) Il mio compagno/a non fa il suo / la sua giusta quota di responsabilità domestiche, spesso agisce come se le faccende fossero “indegne” di lui / lei, e lascia tutto il lavoro a me.

13) Quando cerco di parlare dei miei sentimenti con il mio compagno/a, lui / lei non mostra attenzione e inoltre può anche utilizzare in seguito quello che ho condiviso contro di me.

14) Il mio partner si comporta in un modo di fronte agli altri ma in un altro modo molto diverso a porte chiuse.

15) Il mio compagno/a mi isola da familiari e amici. Sembra disprezzarli, cerca di mettermeli contro o di sminuirli ai miei occhi e mi impedisce di vederli, facendomi sentire in colpa nei suoi confronti.

16) Il mio compagno/a ha raccontato a miei amici/familiari delle cose intime che io non avrei voluto che lui/lei divulgasse, e lo ha fatto contro la mia volontà. Si è giustificato/a dicendo di averlo fatto per il mio bene.

17) Il mio compagno/a mi impedisce di avere hobby o interessi; invece i suoi hobby o interessi vengono prima di tutto.

18) Il mio compagno/a ha fatto o sta facendo di tutto per convincermi a lasciare il lavoro e occuparmi solo della casa e dei figli.

19) Il mio compagno/a mi ha minacciato/a di non farmi più vedere i miei figli, per impedirmi di lasciarlo/a.

20) Mi ritrovo a dire piccole bugie per nascondere al mio compagno/a dove sono stato/a, chi ho visto o perfino dove ho fatto la spesa, per evitare le sue critiche gratuite o la sua gelosia nei confronti dei miei amici/familiari.

21) Quando faccio acquisti, devo gettare o nascondere subito i cartellini dei prezzi, altrimenti so che verrò sgridato/a per aver speso troppo anche se erano spese indispensabili.

22) Quando si verifica un conflitto, il mio partner non cerca di risolverlo. In realtà, non credo che il mio partner in grado di risolvere un conflitto con me.

23) Il mio compagno/a usa spesso insinuazioni per farmi sentire inadeguato/a, mi tiene spesso in scacco nel rapporto.

24) Leggo un sacco di libri su come migliorare le relazioni; ricerco in internet e leggo quanto più possibile sulle relazioni violente, il narcisismo, la manipolazione o il disturbo di personalità borderline.

25) Sono di solito io, anche se non sempre, quello/a che si prende tutta la colpa per i nostri problemi.

26) Il mio compagno/a ignora le mie esigenze e / o sentimenti e / o desideri.

27) Mi sento dire dal mio compagno/a che sono “irrazionale”, “troppo sensibile”, “troppo suscettibile” oppure che “stava solo scherzando”, ogni volta che provo a esprimere un disagio.

28) Il mio compagno/a mi manipola per ottenere di fare le cose a modo suo.

29) Il mio compagno/a mette il broncio quando lui / lei è arrabbiato/a con me per qualcosa, o non riesce a ottenere quello che vuole.

30) Il mio compagno/a ha scatti di rabbia quando cerco di fare a lui / lei una domanda che implica che lui / lei sia responsabile di qualcosa.

31) Il mio compagno/a si rifiuta di ascoltare il mio punto di vista.

32) Il mio compagno/a usa il sarcasmo e il ridicolo per controllarmi.

33) Il mio compagno/a ha utilizzato minacce contro di me, per me controllarmi.

34) Ignora i miei messaggi e telefonate, e risponde solo in base al suo programma o tabella di marcia.

35) Mi sento intrappolato/a nel mio rapporto con questa persona.

36) Ho difficoltà a dormire, stanchezza cronica e episodi di pianto/depressione.

37) Non mi sento come se potessi essere me stesso)a in questa relazione.

38) Sento che sono trattato/a come un bambino/a in questo rapporto; non ho accesso a documenti o denaro in modo indipendente.

39) Spesso mi sento come il genitore in questa relazione, e sono costretto/a a rimediare a ciò che combina il mio compagno/a oppure a gestire i problemi.

40) Io di solito mi sento teso/a e ansioso/a quando sono insieme al mio compagno/a.

41) Ho paura di questa persona.

42) Mi sento male fisicamente quando sono intorno a questa persona.

43) Non mi piace dire agli altri quello che sta realmente accadendo nel mio rapporto.

44) Spesso si comporta come Dr. Jekyll e Mr. Hyde.

45) Io tendo ad usare sostanze, cibo o altri comportamenti di dipendenza per far fronte alla mia relazione.

46) Ha un’aria di distacco, e spesso tende ad essere evitante con gli altri.

47) Si sente spesso invidioso degli altri.

48) Quando sono intorno a questa persona spesso mi sento come se stessi male o sento la mancanza di qualcosa, ma non riesco a capire cosa.

49) Spesso rifletto e mi chiedo se sono pazzo/a o il mio partner è pazzo/a o entrambi.

50) Nonostante tutti i “sì” che ho risposto finora alle domande, ho ancora desiderio di rimanere nel mio rapporto e di “farlo funzionare”.

È importante riconoscere i segnali di una relazione violenta, in maniera da proteggere la tua salute e allontanarti prima di subire gravi ferite fisiche o mentali.

RICORDA…. riconoscere un abuso è il primo passo per fermarlo. Non lasciare che passi tempo, cerca aiuto, non accettare le colpe dell’altro, non renderti responsabili di errori che non hai commesso, non lasciarti manovrare e non cadere nei “ricatti emotivi”.

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sugli argomenti che salvaguardano la tua crescita emotiva, puoi seguirmi sulla mia pagina di facebook “Psicoadvisor“, aggiungermi su Facebook

Vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze? Iscriviti al gruppo di Psicoadvisor “Dentro la psiche

Per ricevere ogni giorno i nuovi contenuti sulla tua posta elettronica, iscriviti alla news letter di Psicoadvisor: clicca qui per l’iscrizione


Dottoressa in psicologia, esperta e ricercatrice in psicoanalisi. Admin del sito

1 Commento a “Sono in un rapporto abusivo, narcisistico o borderline? 50 risposte per capirlo”

  1. Selago

    Ott 04. 2017

    Come sempre, questo sito apporta un notevole bagaglio culturale in merito ad alcune tematiche che approfondisco puntualmente… GRAZIE DI ESISTERE PSICADVISOR!!!

    Reply to this comment

Lascia un commento