Test psicologico della Rabbia

test della rabbia
Test psicologico della Rabbia: come gestisci le frustrazioni? Sei un tipo insofferente che scoppia per ogni intoppo oppure riesci a mantenere la capacità di analisi anche nei momenti più critici? Cerchi lo scontro o ti piace mantenere la pace? 

In questo psicotest individuiamo tre profili emotivi, ognuno con le sue caratteristiche comportamentali. Osserva la foto in alto e individua l’immagine che per prima cattura la tua attenzione. 

Puoi trovare altri psicotest nella nostra sezione: Test psicologici

L’immagine va letta da sinistra a destra, così abbiamo:
La gambe affusolate rappresentano il profilo #1.
La mano sull’addome rappresenta il profilo #2.
L’immagine surreale blu/grigia rappresenta il #3


#1 TI SAI CONTROLLARE

IL TUO PROFILO
Sei una persona molto attenta e osservatrice, non ti arrabbi facilmente, ma soprattutto cerchi di capire se puoi concederti il lusso di esprimere le tue emozioni o se è meglio tergiversare, soprattutto se ti trovi in ambienti formali. Non risponderesti mai male al tuo capo ma, se ti fa innervosire una parolina o due non la negheresti. Nonostante le tue manifestazioni di rabbia, solo dopo qualche ora la tua reazione potrebbe essere di tornare a casa cantando a squarciagola per scaricare la tensione.

I NOSTRI SUGGERIMENTI
Faresti bene ad aprirti di più e a esprimere “a caldo” quello che senti soprattutto con le persone con le quali passi la gran parte del tuo tempo, dovresti provare a lasciarti andare di più.

#2 ESPLODI SEMPRE

IL TUO PROFILO
una persona nervosa di natura e non ci vuole tanto per irritarti o per farti arrabbiare. Credi nei rapporti con gli altri e sei sempre molto disponibile, proprio per questo non accetti il minimo sbaglio da parte del prossimo e, se qualcuno non si comporta in modo corretto, valuti nell’immediato di eliminarlo per sempre dalla tua vita. Nella stessa misura, tendi a essere severa anche con te stessa.

I NOSTRI SUGGERIMENTI
Talvolta prova a contare fino a 10 prima di partire in quarta, può essere che tu non abbia esaminato tutti i motivi per cui una persona si è comportata male o può darsi che vedi l’errore commesso come un attacco alla tua persona. Insomma, prova a dare una possibilità e ricordati che tutti sono innocenti fino a prova contraria. Cerca di esaminare i tuoi stati interiori, chi tende a covare molta rabbia, in primis, penalizza se stesso.

#3 NON TI PIACE ARRABBIARTI

IL TUO PROFILO
Tra tutte le emozioni, la rabbia è una di quelle che ti va più scomoda. Hai un carattere molto ottimista e tranquillo, all’apparenza c’è chi può affermare che riuscire a farti arrabbiare è veramente un’impresa impossibile… ma chi ti conosce bene sa che talvolta capita anche a te! Sono pochi i casi in cui il tuo umore subisce un’alterazione verso la rabbia e sicuramente, perché ciò avvenga, deve succedere qualcosa che tu giudichi veramente serio. Non ti piace arrabbiarti e per questo talvolta ti comporti come un riccio totalmente ripiegato su se stesso.

I NOSTRI SUGGERIMENTI
In determinate circostanze, il tuo atteggiamento potrebbe farti passare per distaccato/disinteressa.  Fai pensare che non vuoi farti toccare da qualcosa che non appartenga già al tuo mondo, quindi cerca di guardarti intorno e aprirti di più.

 


Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sugli argomenti che salvaguardano la tua crescita emotiva, puoi seguirmi sulla mia pagina di facebook “Psicoadvisor“, aggiungermi su Facebook

Vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze? Iscriviti al gruppo di Psicoadvisor Dentro la psiche

Per ricevere ogni giorno i nuovi contenuti sulla tua posta elettronica, iscriviti alla news letter di Psicoadvisor: clicca qui per l’iscrizione


Dottoressa in psicologia, esperta e ricercatrice in psicoanalisi. Admin del sito

I commenti sono chiusi.