Test psicologico: quanto somatizzi le tue emozioni?

Il corpo ha un suo linguaggio e l’individuo “psicosomatico” è colui che non ha altra scelta se non quella di far “parlare” il proprio corpo, che diventa lo strumento privilegiato per comunicare il disagio emotivo. In genere queste persone tendono a “somatizzare” quando il sovraccarico di tensione affettiva e il dolore mentale oltrepassano le capacità di tolleranza delle difese usuali.

Detto ciò, vi propongo un piccolo test per verificare se sei un soggetto predisposto a somatizzare. Basta rispondere alle domande. Alla fine troverai l’esito. E’ doveroso precisare che il test non ha valenza diagnostica.

Test psicologico, verifica quanto somatizzi

Normalmente sai esprimere le tue emozioni ?
Si, No, A volte.

2. E’piu’ semplice per te comunicare un disturbo del corpo piuttosto che un disagio emotivo?
Si, No, A volte.

3. Nella tua vita attraversi generalmente dei lunghi periodi di stress senza pause o attività’ di ricompensa psicofisica?
Si, No, A volte.

4. Generalmente sei abituato a non esprimere cio’che pensi per paura di eventuali contrasti e/o ripercussioni?
Si, No, A volte.

5.Sei una persona indipendente nelle decisioni della tua vita non richiedendo costantemente l’appoggio e la conferma degli altri?
Si, No, A volte.

6. La gioia e la tristezza sono delle ” emozioni primarie ” ed in una tal misura si possono definire normali o “fisiologiche” ?
Si, No, A volte.

7. L’arrossire puo’essere il correlato corporeo dell’emozione della vergogna ?
Si, No, A volte.

8. L’infarto, l’ipertensione arteriosa e la gastrite non hanno nulla a che vedere con le emozioni ?
Si, No, A volte.

9.Dare ” voce alle emozioni ” e’ utile per evitare che esse si incanalino sul corpo dando luogo a dei disturbi funzionali?
Si, No, A volte.

10.La pelle e’ un organo che può’ esprimere con il suo aspetto lo stato psicologico di un individuo?
Si, No, A volte.

Calcolo del punteggio

1. Si 0 , No 5, A volte 3;

2. Si 5, No 0, A volte 3;

3. Si 5, No 0, A volte 3;

4. Si 5, No 0, A volte 3;

5. Si 0, No 5, A volte 3;

6. Si 0, No 5; A volte 3;

7. Si 0, No 0, A volte 3;

8. Si 0, No 5, A volte 3;

9. Si 0, No 5, A volte 3;

10.Si 0, No 5, A volte 3.

RISULTATO DEL TEST

Da 50 a 30 punti
Sei un soggetto a rischio importante di somatizzazione, dai poco spazio e riconoscimento alle emozioni. Eccessivamente concreto/a , disconosci l’importanza del mondo emotivo con il rischio di trasformare disagi funzionali in vere proprie patologie d’organo.

Da 30 a 10 punti
Sei un soggetto che prevalentemente tende a dare maggior peso agli aspetti razionali della vita e meno importanza al mondo emotivo. Questo ti rende vulnerabile alla somatizzazione, quindi al contrario di quanto pensi più’ debole di coloro che invece riconoscono l’importanza delle emozioni per il benessere psicofisico.

Da 0 a 10 punti
Sei un soggetto che comprende l’importanza del mondo emotivo e giustamente non evita di riconoscerlo per la propria salute psicofisica. Sei sulla buona strada per la prevenzione delle malattie psicosomatiche.

ATTENZIONE 
Queste valutazioni, anche se elaborate secondo un criterio statistico, hanno un carattere di curiosità e intrattenimento.

*****Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti e foto| Copyright© 2018-2019. 

Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirmi sulla mia pagina di facebook “Psicoadvisor“, aggiungermi su Facebook.


Dottoressa in psicologia, esperta e ricercatrice in psicoanalisi. Admin del sito

Nessun commento.

Lascia un commento