Ritroverai subito il sorriso se seguirai questi dieci passi

“Nulla impedirà al sole di sorgere ancora, nemmeno la notte più buia. Perché oltre la nera cortina della notte c’è un’alba che ci aspetta.” KHALIL GIBRAN

Diceva il Dalai Lama”Ciascuno di noi è l’artefice del proprio destino, spetta a noi crearci le cause della felicità” Essere felici non è un un dono del cielo ma un obiettivo da perseguire quotidianamente con impegno e costanza.

Nessuno è sempre felice, ma alcuni sono decisamente più soddisfatti di altri. Perchè?

Il raggiungimento della felicità ha poco a che fare con i beni materiali o grandi imprese; il tutto si riduce all’approccio alla vita e la qualità dei nostri rapporti.

Può esserti di aiuto l’articolo “Le abitudini delle persone felici: 10 psicoesercizi della felicità”

10 passi per ritrovare il sorriso

Anche se di solito non amiamo ricevere consigli, ecco qualche segreto per aprirci il cuore e ritrovare il sorriso… Sono 10 passi che ti aprono la strada alla felicità!

PRIMO PASSO…FAI PACE CON TE STESSO/A

“È fondamentale osservare noi stessi con benevolenza fin dal momento del risveglio. Troppo spesso lo sguardo che rivolgiamo a noi stessi è uno sguardo d’accusa”. Claude de Milleville

Invece di focalizzarci sui nostri difetti, sulle nostre mancanze e debolezze, cerchiamo di vedere anche le nostre qualità e il nostro valore: è l’unico modo per aumentare la fiducia in noi stessi e fare realmente dei passi in avanti!

SECONDO PASSO…SEMINA LA FELICITA’ INTORNO A TE

Egoismo e felicità difficilmente vanno di pari passo. Investi le tue energie a vantaggio degli altri: la famiglia, gli amici. Allontana le persone tossiche; quelle pronte a spettegolare e a scoraggiarti in qualsiasi cosa. Insomma circondati di persone propositive e solari. Può esserti di aiuto l’articolo “10 qualità che rendono una persona solare

TERZO PASSO…ACCETTA I TUOI SBALZI D’UMORE 

Stamattina ti sei svegliata con la luna storta? Impara ad accettare gli sbalzi d’umore come un fenomeno del tutto naturale invece di preoccuparti o colpevolizzarti: loro passeranno da soli e tu ne sarai sempre meno soggetta/o. Ammettere inoltre che anche i tuoi cari possono essere di cattivo umore ogni tanto ti aiuterà a sopportarli più serenamente.

QUARTO PASSO…RICONOSCI LA TUA FORTUNA

Hai un partner, dei figli, parenti e amici, un lavoro, una casa, sei in buona salute… Cosa vorresti di più? Riconosci di essere una delle poche fortunate o fortunati e smettila di andare in crisi perché sei insoddisfatta/o. Accetta la tua fortuna e mettila alla prova senza dubitarne: farai passi da gigante.

QUINTO PASSO…EVITA I CATASTROFISMI 

Le notizie sono poco incoraggianti? Cerca di guardarti attorno con obiettività: va sul serio così male? Il mondo sta davvero andando a rotoli? Constaterai che in fondo non è vero: non è tutto così terribile intorno a te.

SESTO PASSO…ASCOLTA GLI ALTRI

L’empatia è la facoltà di capire e conoscere gli altri identificandosi con loro ed è una qualità fondamentale, in grado di facilitare le tue relazioni e il tuo modo di vedere la vita.

Cerca di metterti nei panni dei tuoi cari e dei conoscenti che spesso trovi insopportabili: forse il tuo capo è nervoso perché suo figlio ha gravi problemi di salute, il tuo partner è da prendere con le pinze perché il lavoro lo preoccupa, l’impiegata è intrattabile perché piove a dirotto da 3 giorni… al loro posto, riusciresti a mantenere il buonumore?

Può esserti di grande aiuto l’articolo “Come sviluppare l’empatia

SETTIMO PASSO…SOCIALIZZA

“Non rinchiudiamoci nel ritmo monotono delle giornate: coltiviamo le amicizie, andiamo alla scoperta degli altri, stabiliamo dei legami nuovi” Claude de Milleville.

Sei stanca/o? Non necessariamente un uscita con gli amici comporta ulteriore stanchezza: si possono organizzare cose semplici, senza perdere una buona occasione di socializzare.

Rinunciare a un momento di incontro con la scusa di risparmiare le energie o di dormire, non ti darà alcun beneficio. La vita ci chiede di fare dei passi avanti, non di economizzare e di essere avari di noi stessi.

OTTAVO PASSO…RICONCILIATI CON IL TUO PASSATO 

Accettarsi significa fare i conti con il passato, lasciare da parte i risentimenti e i rancori, accettare ciò che non può essere cambiato, metabolizzare le vicende familiari, le separazioni, le sofferenze. Significa anche chiudere le situazioni rimaste in sospeso (litigi, tensioni). Comportarsi in modo maturo è fondamentale per partire con il piede giusto verso la felicità evitando rimpianti inutili e dolorosi.

NONO PASSO…DA’ UN SENSO ALLA TUA VITA

Chi sono? Qual è lo scopo della mia vita? Se hai delle risposte per queste domande esistenziali, sei già a buon punto sulla via dell’autorealizzazione. Se invece non è così, che ne dici di riflettere un po’ su te stessa/o e sui valori alla base della tua vita (il lavoro, l’amore, la famiglia, l’ordine, la libertà…)? Ti servirà a fissare i tuoi obiettivi e a impegnarti per realizzarli.

DECIMO PASSO…DIFENDI LA TUA LIBERTA’

Per stare bene con gli altri è importante non lasciarsi imprigionare dalla loro volontà, imparare a dire di no e a esternare i propri sentimenti, i propri desideri e i propri bisogni. In caso contrario la frustrazione si accumulerà impedendoti di essere te stessa/o. Non temere i giudizi altrui, scegli da sola/o e in piena libertà ciò che vuoi e non vuoi fare, e non lasciarti manipolare!

Per concludere vi dedico una bellissima poesia di Madre Teresa di Calcutta…

“Il giorno più bello? Oggi.
L’ostacolo più grande? La paura.
La cosa più facile? Sbagliarsi.
L’errore più grande? Rinunciare.
La felicità più grande? Essere utili agli altri.
Il sentimento più brutto? Il rancore.
Il regalo più bello? Il perdono.
Quello indispensabile? La famiglia.”

Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirci sulla Pagina Ufficiale di Psicoadvisor, sul mio account personale o nel nostro gruppo Dentro la Psiche. Puoi anche iscriverti alla nostra newsletter. Puoi leggere altri miei articoli cliccando su *questa pagina*.

I commenti sono chiusi.