Caratteristiche fisiche del narcisista

narcisista

Gambe, braccia, spalle… un narcisista conserva segni particolari anche nel suo aspetto fisico. Agli occhi di un attento osservatore, ci sono dettagli che tradiscono anche il narcisista più subdolo. 

In questa pagina vi daremo una descsrizione di quelli che possono essere i tratti distintivi che caratterizzano un narcisista. Non aspettatevi una descrizione in stile “è magro o grasso, biondo o moro…” questo sarebbe impossibile! Parliamo di tratti fisici più sottili come le tensioni accumulate a livello delle labbra o delle spalle, la particolarità del respiro e tanto altro… Tra metafore e buone logiche, ecco tutti i dettagli.

LA TESTA:

sovraccaricata di tensioni e rigidamente controllata. Gran parte della sua energia, di fatto, viene indirizzata verso l’alto perché il bambino narcisista:
– vuole difendersi dalla tentazione dell’incesto spirituale
– non è in grado di tollerare più e più volte lo strazio della separazione

Benchè i genitori gli ripetano che lo amano la realtà dei fatti non conferma le loro parole. Il bambino si sente confuso perché non sa a quale dei due messaggi credere. Si rifugerà dunque nelle sue convinzioni ,in ciò che gli resta della sua fede (intesa come fiducia nell’attuazione di un progetto positivo) originaria (tratto schizoide).

IL VISO:

l’espressione facciale rivela frequentemente durezza e lineamente prettamente maschili ma anche spesso, malgrado l’habitus atletico,lineamenti femminili, da fanciulla. La carnagione è liscia e i tratti regolari: sembra non portare i segni del tempo.

GLI OCCHI:

tendono a vedere senza guardare.Somigliano in parte agli occhi di uno schizoide / schizofrenico ma, mentre in queste persone lo sguardo è totalmente perso nel vuoto e assente, gli occhi del narcisista non perdono minimamente il contatto con la realtà. Quando ci guardano vedono proprio noi , ma lo fanno come se vedessero la nostra immagine allo specchio. Spesso sono molto seduttivi. Gli occhi di queste persone a volte presentano tratti di oralità che attraggono gli altri verso di loro.

LA BOCCA:

è riscontrabile una forte tensione a livello di labbra / mascella come se ci si volesse trattenere dal succhiare. Spesso l’espressione è fissa in un sorriso stereotipato e “finto” che non fa trasparire quali sono i reali sentimenti.

Quando sono sottoposti a forti tensioni e ci si aspetta da loro una risposta emotiva, non è raro che scoppino in una risata diabolica…un modo come un altro per negare i loro veri sentimenti, per dichiarare che nulla può toccarli /ferirli e che comunque usciranno sempre vincitori.

LE SPALLE:

sono diritte, squadrate e ampie. Le spalle dei narcisisti si sono attrezzate per sopportare il peso / fardello delle responsabilità che hanno dovuto sostenere fin dalla più tenera età. Bioenergeticamente, il blocco alla gola che presentano questi soggetti e che impedisce loro ( tra le altre cose ) di piangere, devia una parte dell’energia orizzontale proprio verso i muscoli delle spalle.

IL PETTO:

si mantiene gonfio in posizione inspiratoria poiché il diaframma resta sempre cronicamente teso. Questo conferisce al soggetto un’ aria di superiorità , potere, arroganza. Questa incapacità di svuotare completamente i polmoni renderà la respirazione debole e insufficiente a nutrire tutto l’organismo.A risentirne sarà indubbiamente la zona pelvica e delle gambe , decisamente sproporzionata rispetto al busto e alle spalle, quasi rattrappita.

IL BACINO:

L’energia si concentra nella parte alta del corpo a discapito di quella più bassa e pelvica.Obiettivo del narcisista del resto è il potere, non il piacere.Si parla per questo di castrazione psicologica.Si comporta e agisce come se fosse sessualmente molto potente , ma , in realtà , la sua potenza può essere commisurata solo al numero di conquiste fatte e di rapporti quotidiani avuti, non in termini di capacità orgastica (di provare piacere).Si può dire che la sua è una potenza erettiva , non sessuale.

LE GAMBE:

sono le classiche gambe di un carattere orale ,”esili” e instabili, non sufficientemente forti per sostenere la parte superiore del corpo tant’è che il narcisista, non avendo la forza di reggersi sulle proprie gambe, ha la necessità di appoggiarsi agli altri manipolandoli.

Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi essere aggiornato sugli argomenti che salvaguardano la tua crescita emotiva, puoi seguirmi sulla mia pagina di facebook “Psicoadvisor“, aggiungermi su Facebook

Vuoi commentare e condividere con noi le tue esperienze? Iscriviti al gruppo di Psicoadvisor Dentro la psiche

Per ricevere ogni giorno i nuovi contenuti sulla tua posta elettronica, iscriviti alla news letter di Psicoadvisor: clicca qui per l’iscrizione


Dottoressa in psicologia, esperta e ricercatrice in psicoanalisi. Admin del sito

Nessun commento.

Lascia un commento