Prurito alle mani: significato psicosomatico

| |

prurito alle mani
Il prurito alle mani di matrice psicosomatica è una condizione molto comune perché le mani rappresentano il complesso dell’agire, è attraverso esse che allentiamo le pressioni emotive.

Il prurito e la psiche sono strettamente e reciprocamente correlati tra loro, ci sono ricerche e studi (psicofisiologici e psicopatologici) che ci aiutano a comprendere la complessa relazione tra prurito e psicologia. Quando si parla genericamente di prurito da stress emotivo, si può fare un riferimento specifico al prurito alle mani.

Il prurito alle mani non è una condizione così rara. Cosa c’entra il prurito alle mani con la psicologia? Le prove che le condizioni psichiche possano innescare il prurito sono state fornite da una serie di studi. Dark et al., per esempio, hanno dimostrato come alcune condizioni mentali possano innescare il rilascio di istamina e dare origine a condizioni di prurito, eczemi e orticaria.

Il prurito è stato correlato anche con l’ansia e con la depressione mascherata. In particolare, i disturbi d’ansia, in alcune persone, possono causare una condizione pruriginosa della pelle e innescare un cosiddetto “prurito psicogeno“. Prima di parlare di prurito psicogeno è sempre opportuno consultare un dermatologo o un allergologo per individuare le variabili del caso o eventuali fattori ambientali scatenanti.

pubblicità

Chiarito che le condizioni di stress emotivo riescono a innescare prurito, proviamo a porci una domanda: che correlazione vi è tra psiche e zona del corpo colpita? La psicoanalisi ha tentato di fornire risposte adeguate a questa domanda. Sfruttando il simbolismo psicoanalitico, proverò a spiegare il significato psicologico del prurito alle mani.

Prurito alle mani: significato psicologico

Le mani sono lo strumento del fare. Sono connesse direttamente al pensiero e ai nostri processi cognitivi, sono infatti coinvolte ogni qual volta programmiamo, pensiamo o ipotizziamo un’azione. E’ chiaro che a livello simbolico, le mani hanno un forte carico emotivo da smaltire (non è un caso che molte persone soffrano di iperidrosi alle mani, mani sudate).

Le mani sono composte da dita, dorso e palmo (o palma). Il prurito può essere circoscritto in un’unica zona o comprendere l’intera estremità dell’arto superiore. Alcune differenze possiamo rinvenirle anche sulla mano coinvolta: è la destra o la sinistra? Vediamo tutti i dettagli.

pubblicità

Prurito al dorso delle mani

Il dorso della mano è una zona molto esposta dove sono evidenti i quattro rilievi delle nocche della mano. Il prurito in questa zona della mano indica una propensione all’azione bloccata da condizioni esterne. Forse la tua volontà di agire sta facendo i conti con qualcosa o qualcuno che ti mette i bastoni tra le ruote.

Il prurito a questa zona della mano è anche correlato alla paura di essere scoperti, a un’omissione o una bugia. Il dorso non può essere nascosto, al contrario, chiudendo il pugno la superficie palmare della mano viene occultata completamente.

Il dorso, essendo esposto, è più vulnerabile del palmo e questo è un dato rilevante: a livello inconscio potrebbe correlarsi alla difficoltà di agire connessa alla paura di essere scoperti. Come se agendo, andresti a rompere un patto implicito o un accordo. Come se l’azione che stai programmando potrebbe deludere una persona a te cara o ti portasse alla disobbedienza.

In questi contesti si genera un conflitto interno dove due forze si muovono in direzione opposta: da un lato la paura di essere scoperto/ di deludere o ferire un caro e dall’altro la tua volontà di agire ed emergere.

Prurito al palmo delle mani

La superficie palmare è qualcosa che può essere occultata ma che non può sottrarsi agli obblighi. Se ci pensi, usiamo questa zona per impugnare qualcosa, l’azione prensile, quella decisiva, arriva dal palmo della mano.

pubblicità

Anche qui viene chiamato in causa un conflitto interno ma in modo differente. Il prurito al palmo della mano può simboleggiare la difficoltà nel portare avanti un dovere imposto. Gli obblighi e le imposizioni possono essere dei terribili inneschi per i pruriti, tanto che quando si parla di prurito al palmo della mano la spiegazione psicologica potrebbe essere riconducibile alla difficoltà nel prendere una decisione in piena libertà e armonia con i propri bisogni.

Le variabili possono essere tante: acquistare un nuovo oggetto, dover pagare le bollette, partecipare (controvoglia) a una riunione di lavoro o un incontro di famiglia. Il prurito a questa parte della mano indica la volontà di volersi sottrarre a delle responsabilità che tu vivi come opprimenti. Può essere fortemente correlato al contesto familiare ma anche a quello economico.

Prurito alle dita delle mani

Le dita rappresentano l’estensione finale della mano. Il prurito alle dita è correlato alla frustrazione: la volontà di voler cancellare qualcosa di inaccettabile, un problema che non si vuole affrontare e che non si vuole vedere.

Quando sopraggiunge il prurito?

Il prurito alle mani può comparire per pochi minuti o accompagnarci per l’intera giornata. Se noti una ciclicità nel tuo prurito, indaga i tuoi stati emotivi in quelle ore della giornata.

Da un punto di vista psicoanalitico, il prurito alle prime ore del mattino è riconducibile a una spinta emotiva legata a una volontà, a una certa reattività che ti porta a voler affrontare le tue problematiche. In genere chi soffre di prurito solo nelle ore mattutine è una persona tendenzialmente ansiosa.

Quando il prurito psicogeno si manifesta di sera o di notte, si denota uno spirito di sconfitta, una sorta di remissività che può essere correlata tendenzialmente a un tono dell’umore depresso.

Mano destra o sinistra?

La mano sinistra è maggiormente correlata ad aspetti affettivi e sentimentali (famiglia, partner, figli, nostalgia, ricordi passati, vissuti relazionali…), quindi vede il coinvolgimento di terzi. La mano destra è correlata ad aspetti più pratici che riguardano prettamente la propria persona (il lavoro, le scadenze, la salute, l’aspetto fisico…).

Cosa significa psicosomatico

Se il tuo medico di fiducia non riesce a spiegare i tuoi sintomi, allora questi potrebbero avere una causa psicologica. I sintomi di natura psicosomatica esistono, sono sintomi fisici a tutti gli effetti! I pregiudizi inducono ad affermazioni fuorvianti del tipo “è tutto nella tua testa…!” ma in realtà la questione è molto più complessa di così.

Quando si parla di prurito, è stato chiarito che le aree del cervello attivate si trovano nella corteccia cingolata, la stessa che fornisce una base fisiologica ad attività emotive e cognitive. Questa connessione può aiutare a capire come i conflitti psicologici possono essere convertiti in sintomi della pelle come il prurito da stress e prurito alle mani.

Probabilmente, ne’ il prurito psicogeno ne’ quello organico esistono in forma pura ed entrambi sono sempre coesistenti. Se i classici rimedi per il prurito non riescono ad alleviare la tua condizione, non esitare a parlarne con il tuo psicoterapeuta di fiducia.

Aspetti fisiologici del prurito alle mani e non

Vi sono dei fattori organici che causano prurito, questi sono: disidratazione, psoriasi (diversi studi rivendicano la genesi psicosomatica delle malattie autoimmuni come questa),  prurito uremico, malattie epatiche croniche, ipertiroidismo, parassitosi e condizioni rare come l’epidermolisi bollosa pruriginosa.

Se vuoi essere aggiornato su argomenti che promuovono la crescita personale ed emotiva, puoi seguirci sulla Pagina Ufficiale di Psicoadvisor, sul mio account personale . Puoi anche iscriverti alla nostra newsletter. Puoi leggere altri miei articoli cliccando su *questa pagina*.

Previous

La “cultura del fare” e la fuga dall’essere

Rapporto di coppia: consigli per l’uso

Next