Strategie per identificare le persone “tossiche”

Tramite la capacità di osservare, scriviamo il nostro spartito, con il quale cominciamo a confrontarci con il mondo e a prendere le nostre prime decisioni. È l’origine della nostra evoluzione come persone.

Tuttavia, gli altri non ci influenzano solo all’inizio, né lo fanno semplicemente le loro azioni, ma anche le loro parole. Queste possono risvegliare le nostre motivazioni intorpidite o tranquillizzarci nei momenti di oppressione; per non parlare di quelle che sono bugie e che rimangono conficcate come pugnali, venendo fuori ogni volta che ci ripensiamo, oppure di quelle sussurrate all’orecchio, che ci fanno innamorare.

Per essere più concreti, le parole che ascoltiamo hanno spesso il valore di farci sentire meglio o la tristezza di farci sentire delle nullità. Le persone che hanno la possibilità di utilizzarle, devono obbligatoriamente riconoscerne il potere e utilizzarle con la responsabilità che queste richiedono.

Coloro che utilizzano le parole solo per danneggiare gli altri, per mettere paura, per trasmettere amarezza e per generare lacrime senza nessun fine o con il proposito di trarne benefici personali, sono le persone tossiche; le stesse persone che caricano inutilmente la loro interiorità e il loro cuore con problemi, abitudini o atteggiamenti negativi. Veleno in fiale che distribuiscono a tutti coloro che incontrano sul loro cammino, come sfogo personale.

Quali sono le 7 caratteristiche che aiutano a smascherare le persone tossiche?

1. Parlano di continuo e troppo di loro stesse, dimenticandosi di coloro che le circondano e, in questo modo, alimentando inconsciamente il loro ego.

2. I loro discorsi sono basati su lamentele e pessimismo. Vi è mai successo di incontrare persone che vedono sempre il lato negativo delle cose? Di fronte a questo, avete due possibilità: dimostrare loro che la vita non è fatta solo di visioni pessimistiche, basandovi su esempi reali, oppure fuggire via a gambe levate. Voi come vi comportate di solito?

3. Se siete circondati da persone intorno a voi che assumono continuamente il ruolo di vittime, vogliono sempre stare al centro dell’attenzione o semplicemente non passare inosservate, molto probabilmente avete a che fare con persone tossiche.

4. Far sembrare sempre che il mondo ce l’abbia contro di loro, non ammettere le situazioni sfavorevoli che loro stesse hanno generato è un comportamento riconducibile a quello precedente del “fare la vittima”. Questo modo di essere rende le persone immobili difronte alla vita e fa perdere il controllo dell’esistenza e del cuore. E, molto più importante, sicuramente non permette di avere la coscienza pulita.

Tutto questo sfocerà nell’incapacità di rendersi conto degli atteggiamenti dannosi che si esercitano sulle persone che le circondano, generando così possibili danni. Se conoscete qualcuno che ha queste caratteristiche, vi ripetiamo quanto detto nel punto precedente: cercate di separarvene.

5. È importante rendersi conto in tempo di ciò che provoca l’invidia, la gelosia e la superbia nella vita delle persone e nella propria. Le persone tossiche sono come vampiri emotivi che rubano le energie altrui. Queste persone basano la loro vita di tutti i giorni su queste emozioni negative.

6. Le persone che sentono o vivono con atteggiamenti tossici sono infelici perché il loro modo di pensare gli impedisce di vivere in pace e in armonia con le persone e con ciò che le circonda. Siamo tutti responsabili di come vogliamo o desideriamo vivere e, quindi, disponiamo per natura delle risorse necessarie per modificare alcuni atteggiamenti ed essere più felici.

7. L’ultimo punto, non per importanza, è quello che deve far riflettere, far prendere coscienza e cominciare un cammino proprio personale: una persona che soffre e prova invidia non potrà mai essere felice della felicità delle persone che ama e, quindi, interiormente cercherà sempre di colmare questa carenza. Quando si vive circondati da una persona di questo tipo, le giornate diventano spiacevoli.

Profilo della personalità tossica

Di seguito 13 profili di personalità tossiche che possiamo utilizzare per identificare le persone intorno a noi: quelle persone che incontriamo ogni giorno e ci influenzano negativamente…

Il colpevolizzatore
Questo tipo di persona ci trasmette subdolamente i sensi di colpa, buttandoci addosso la responsabilità di tutto ciò che è negativo impedendoci di vivere serenamente e di superare momenti difficili della vita.

L’invidioso
Molte persone pensano che l’invidia sia una caratteristica tipicamente femminile, in realtà, è equamente distribuita in entrambi i sessi. La persona invidiosa desidera quello che hai tu o che tu lo perda, e tende a esternare la sua insoddisfazione lamentandosi in continuazione.

Il denigratore
Un antico detto dice “Chi sa leccare sa anche mordere”. Per tenere sotto controllo la nostra autostima, il denigratore mette in atto questa strategia e ci riempirà di complimenti per poi colpirci quando un nostro scivolone lo farà passare davanti a tutti come persona migliore di noi.

L’aggressore verbale
E’ un tipo di persona che attraverso un atteggiamento intimidatorio, offensivo, sarcastico e imprevedibile cerca di intaccare la nostra autostima facendo leva sulle nostre insicurezze per renderci degli agnellini paurosi e manipolabili.

L’ipocrita
Ognuno di noi chi più chi meno usa delle maschere per proteggersi dalle insidie del mondo. Il falso si è specializzato nel presentare agli altri una maschera della persona quasi perfetta e per nulla aderente alla realtà, traendoci in inganno e coinvolgendoci in situazioni spesso poco piacevoli.

Lo psicopatico
E’ quel tipo di persona pronta a tutto e che difficilmente prova rimorso per i danni procurati. Per raggiungere il proprio scopo sono pronti a mentire, rubare e a recitare anche la parte della vittima si offendono per poco e gli piace provare emozioni forti. Attenzione non stiamo parlando di criminali incalliti ma di persone comuni e quindi difficili da identificare al volo.

Il mediocre
E’ un personaggio molto comune che segue il gregge, la massa, i branco non ha particolari ambizioni se non quella di fare da zavorra e trascinarci anche noi nella mediocrità in modo da sentirsi meno vittima della vita. Attenzione queste persone sono contagiose!

Il pettegolo
Questo tipo di persona non bada alla veridicità dei fatti il suo unico scopo è quello di sparlare e condividere le informazioni con altri senza preoccuparsi dei danni che questo può provocare ad altre persone. Teniamo sempre presente che un’ informazione falsa ripetuta più volte diventa vera. Sta a noi non dare credito e queste persone e non raccontargli i fatti nostri.

L’autoritario
Solitamente questo tipo di comportamento viene utilizzato da quelle persone che ricoprono delle posizioni nelle quali e possibile trarre vantaggio per far sì che la propria volontà venga accettata senza nessuna opposizione.

Il nevrotico
E’ una persona frenetica che non sta ferma un attimo, ansioso e pauroso, cerca di essere sempre al centro dell’attenzione che ci distrae dai nostri compiti e dalla nostra vita in cambio delle attenzioni tenderanno a riversarvi addosso la colpa di tutto nei modi più vigliacchi possibili.

Il manipolatore
Geniale. Molto abile, spesso per doti naturali, di carpire i segreti e i punti deboli della personalità, di capire come la pensiamo per poi utilizzare queste conoscenze per manipolarci e usarci come più gli fa comodo.

L’orgoglioso
Di per sé l’orgoglioso non è da considerare una persona tossica finché l’orgoglio non diventa un fatto di vita o di morte, avere a che fare con una persona che vuole sempre ragione anche quando ha torto può in alcuni casi rilevarsi guastarci la giornata mentre altre volte può essere veramente pericoloso 🙂

Il lamentoso
Non gli va mai bene niente, è la tipica persona per fa quale fa sempre troppo caldo o troppo freddo, e il bicchiere e sempre mezzo vuoto, rovinandoci serate e momenti piacevoli per cose da poco, sminuedo qualsiasi cosa che non sia perfetta, dal suo punto di vista naturalmente. Purtroppo questo tipo di personalità come il mediocre è contagiosa.

Dopo avervi svelato strategie, caratteristiche e personalità, vi consigliamo di circondarvi di persone amichevoli e amorevoli, che possano condividere con voi qualcosa che qualsiasi essere umano merita: il rispetto, il sostegno e l’amore incondizionato.

Per concludere, vi darò un consiglio: gli atteggiamenti ed i comportamenti che causano infelicità si possono correggere, distruggere e ricostruire e possono essere superati con la forza di volontà e, cosa ancor più importante, con il desiderio di essere felici e di conquistare giorno per giorno la propria felicità, condividendola con gli altri.

Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirmi sulla mia pagina di facebook “Psicoadvisor“, aggiungermi su Facebook o tra le cerchie di Google+


Dottoressa in psicologia, esperta e ricercatrice in psicoanalisi. Admin del sito

Nessun commento.

Lascia un commento