Disturbi di Personalità

Come riconoscere un partner narcisista

L’unico modo per soddisfare un narcisista è soddisfare il suo ego.

I loro pensieri comuni sarebbero: “Sono una persona molto speciale”, “Dal momento che sono superiore, ho diritto ad un trattamento ed a privilegi speciali”, “Se gli altri non rispettano il mio status, devono essere puniti”, “Le persone non hanno nessun diritto di criticarmi”, “Mi possono capire solo le persone intelligenti come me”.

Avete avuto o avete una relazione con una persona così? Siete stati o siete, con molta probabilità, di fronte a un narcisista.

Leggi tuttoCome riconoscere un partner narcisista

I vari volti dell’amore insano: le categorie della dipendenza affettiva

dipendenza-affettiva
Ogni tipo di dipendenza è cattiva, non importa se il narcotico è l’alcol o la morfina o l’idealismo. Carl Gustav Jung

La Dipendenza Affettiva rientra nella più ampia categoria delle New Addictions (Nuove Dipendenze), che includono tutte quelle forme di dipendenza in cui non è implicato l’intervento di alcuna sostanza chimica (droga, alcol, farmaci, ecc.): l’oggetto della dipendenza è rappresentato da comportamenti o attività che sono parte integrante della vita quotidiana.

Leggi tuttoI vari volti dell’amore insano: le categorie della dipendenza affettiva

Ritardatari cronici: perchè?

Il ritardatario cronico è un sognatore, con la testa fra le nuvole, il cui tempo sfugge via come sabbia tra le dita.

Mario: “A che ora passo a prenderti sperando di trovarti pronta almeno questa volta?”
Anna: “ Vieni alle 17, sarò pronta”
Intanto sono le 18 e Anna come al solito non è ancora pronta!
Come si spiega il ritardo di Anna? Il nostro rapporto con il tempo rivela delle caratteristiche importanti della nostra personalità?

Leggi tuttoRitardatari cronici: perchè?

Hai una Personalità sana o con disturbi? Ecco i parametri della Psicologia

Mostratemi un uomo sano di mente e lo curerò per voi. Carl Jung

Quando si parla di personalità, ci si focalizza sulle più svariate patologie. Ci sono gli schifofrenici, i narcisisti, gli ossessivi… Basta leggere la descrizione di qualche tipologia caratteriale, in una delle innumerevoli teorie della personalità, per riconoscere un pezzetto di sé in tante identità differenti…insomma, tutte problematiche. Sembra che l’obiettivo della psichiatria e della psicologia, più che descrivere una buona condizione psicofisica, sia scovare sempre nuove malattie da curare. Ma come dovrebbe essere una personalità sana e vitale?

Leggi tuttoHai una Personalità sana o con disturbi? Ecco i parametri della Psicologia

Repressione emotiva infantile: conseguenze comportamentali in età adulta

Una persona che nasconde le emozioni si rifiuta di comprendere l’intricata rete emotiva che definisce la sua personalità; in realtà, ammettere le proprie fragilità ci insegna ad essere forti: si tratta di un contrasto tra comprensione e conoscenza e tra negazione e debolezza.

Molti anni fa Sigmund Freud propose un meccanismo denominato repressione mediante il quale i desideri e gli impulsi più controversi delle persone verrebbero trasferiti nell’inconscio. Parliamo di repressione freudiana, un meccanismo di difesa che consiste nella rimozione di ricordi traumatici ma non solo!

Leggi tuttoRepressione emotiva infantile: conseguenze comportamentali in età adulta

Le ferite infantili dei non amati e le dinamiche di coppia in età adulta

Illustrazione: Kjarri

Esistono elementi di carattere psicologico che influenzano la scelta di un partner? Esistono delle affinità che fungono da collante per il mantenimento e la stabilità di un legame sentimentale? Nella maggior parte delle storie di vita delle coppie,  le lacune dei loro attuali rapporti, hanno radici lontane, con sede in esperienze amorose non felici vissute nell’infanzia, che hanno poi condizionato ed influenzato profondamente le successive relazioni amicali e sentimentali, creando una “ferita emotiva del non amore” e della sofferenza. Leggi anche l’articolo “Feriti infantili e rapporto di coppia, come guarire”

Leggi tuttoLe ferite infantili dei non amati e le dinamiche di coppia in età adulta

Tagliarsi per sentirsi meglio: l’autolesionismo

“La violenza esercitata su di noi da altri è spesso meno dolorosa di quella che ci infliggiamo da soli.” FRANÇOIS DE LA ROCHEFOUCAULD
“La violenza esercitata su di noi da altri è spesso meno dolorosa di quella che ci infliggiamo da soli.”
FRANÇOIS DE LA ROCHEFOUCAULD

Tagliarsi non è un modo per cercare attenzione. Non è una manipolazione. É un meccanismo per affrontare i problemi, punitivo, gradevole, potenzialmente pericoloso, ma efficace. Mi aiuta a sopportare le forti emozioni che non so come gestire. Non ditemi che sono malato, non ditemi di smettere. Non cercate di farmi sentire in colpa, mi accade già. Ascoltatemi, sostenetemi, aiutatemi.” Tratto dal libro “Un urlo rosso sangue” di Marilee Strong”

Leggi tuttoTagliarsi per sentirsi meglio: l’autolesionismo

Dipendere emotivamente dagli altri: cosa fare?

È sempre l’incapacità di resistere alla solitudine del proprio io individuale che crea l’impulso a entrare in rapporto simbiotico con qualcun altro. Appare evidente da ciò la ragione per cui le tendenze masochistiche e sadiche sono sempre coesistenti. Erich Fromm

“Adesso chi mi aiuta a scrivere la mail?”; “Per fortuna che ci sei tu, se no come avrei fatto!”; “puoi decidere tu per me?”e via dicendo. Ecco alcune espressioni tipiche di chi vive se stesso come fragile, bisognosa di “appoggi” esterni, non autosufficiente a livello emotivo. Una percezione di sé che ha certo radici lontane nel tempo, e che costringe chi la vive a stabilire dei rapporti di forte dipendenza psicologica da altre persone.

Leggi tuttoDipendere emotivamente dagli altri: cosa fare?

6 segnali che indicano che siete stati cresciuti da un genitore narcisista

Fate un bel regalo ai vostri figli: lasciate che siano imperfetti
Fate un bel regalo ai vostri figli: lasciate che siano imperfetti

Tutti i genitori pensano che il loro bambino sia speciale. E in un certo senso hanno ragione perché ognuno di noi è molto speciale, siamo tutti unici. Ma dire continuamente a un bambino che è molto speciale potrebbe avere effetti negativi e seminare i semi del narcisismo.

Leggi tutto6 segnali che indicano che siete stati cresciuti da un genitore narcisista

Perchè stare con un narcisista è una relazione tossica? Ecco almeno 5 motivi

Quando la scienza scoprirà il centro dell’universo, un sacco di gente sarà dispiaciuta nello scoprire che non sono loro. (Bernard Baily)

In ognuno di noi vi è un sano narcisismo, ci aiuta a relazionarci con il mondo, avendo consapevolezza di sé e di chi lo circonda. Quando però il narcisismo raggiunge livelli eccessivi e allontana il soggetto dalla realtà, diventa patologico: è il disturbo narcisistico della personalità e colpisce sia gli uomini sia le donne.

Leggi tuttoPerchè stare con un narcisista è una relazione tossica? Ecco almeno 5 motivi

Distruggere se stessi e le persone che ci circondano: il disturbo Borderline

“Nessuno mi vuole, sono inadeguata! Faccio proprio schifo!” “Dipendo dagli altri, da sola non farò mai nulla!” Queste sono le solite frasi di Maria. Ma chi è Maria? È una ragazza con tante reazioni rabbiose e sprezzanti nei confronti delle persone e di se stessa che costituiscono un aspetto problematico di non poco conto, visto che la portano a troncare facilmente (e anche per motivi banali) relazioni e contatti, alimentando un isolamento di cui poi Maria stessa ne soffre.

Leggi tuttoDistruggere se stessi e le persone che ci circondano: il disturbo Borderline

Analisi psichica di Hitler, secondo i più importanti psicoanalisti

hitler personalità

E’ possibile dare una spiegazione esaustiva, precisa, universalmente condivisa, su come la ragione possa diventare strumento di violenza? Molti psicoanalisti hanno svolto approfonditi studi sull’ infanzia di Hitler che hanno portato ad affermare che il fhurer fosse stato pesantemente condizionato dalle questioni familiari presenti dall’età infantile.

Leggi tuttoAnalisi psichica di Hitler, secondo i più importanti psicoanalisti

A volte lo amo, altre volte non mi piace neppure: l’ansia da relazione

Chi non ha sperimentato almeno una volta nella vita un amore tormentato? Mi riferisco a quella lancinante incertezza dell’essere amati o meno dalla persona desiderata. Mi ama o non mi ama? Purtroppo non si sa mai cosa passi per la testa all’altra persona e questo, a volte, ci fa perdere il senno. Esperienza comune, ad ogni modo…..nche nelle migliori famiglie!

Leggi tuttoA volte lo amo, altre volte non mi piace neppure: l’ansia da relazione