Disturbi Psicologici

BSTS: una strategia cognitiva involontaria che può complicarti la vita

La Better Safe Than Sorry Strategy (Mancini e Gangemi, 2006) è una strategia cognitiva involontaria adoperata da ogni individuo in caso di minaccia; è un ragionamento di tipo prudenziale nel quale il soggetto crede che sia meglio allarmarsi una volta in più piuttosto che non preoccuparsi in una situazione di pericolo effettivo. L’obiettivo perseguito dunque è quello di non sottovalutare una possibile pericolo anche se questo significa sopravvalutarlo.

Leggi tuttoBSTS: una strategia cognitiva involontaria che può complicarti la vita

Frequentare uno psicopatico senza accorgersene. 8 segnali per identificarlo

Che si tratti di un amico o di un conoscente, ci domandiamo se la persona con la quale abbiamo scelto di condividere la nostra vita sia davvero quella che sembra o nasconda un lato oscuro. Quante volte ci è capitato di sentire di qualcuno o qualcuna in apparenza del tutto normale che, all’improvviso, commette un delitto che nessuno si aspettava potesse mai commettere. Potremmo descriverlo come uno psicopatico e, magari lo è o magari no!

Leggi tuttoFrequentare uno psicopatico senza accorgersene. 8 segnali per identificarlo

Stupro di gruppo: dinamiche del branco e caratteristiche cliniche

stupro di gruppo
Illustrazione di: Stéphane Poirier

Lo stupro di gruppo è un fenomeno così frequente che ormai, anche per i media, non fa più notizia. Ti basta andare nella sezione “news” di Google per vedere che nelle ultime settimane sono stati diverse le violenze commesse dal “branco”. I titoli sono molteplici “donna denuncia stupro di gruppo” oppure “stupro di gruppo dopo la cena aziendale”… tanti scenari per la medesima dinamica: i singoli elementi potrebbero non essere inclini allo stupro individuale, è il gruppo a “trasformare” soggetti apparentemente normali in stupratori.

Leggi tuttoStupro di gruppo: dinamiche del branco e caratteristiche cliniche

La paura di ciò che non si conosce limita la nostra crescita

Intorno agli 8 mesi i bambini sperimentano la paura nei confronti dell’estraneo, passando ad una fase che ha un significato adattivo ed evolutivo, in quanto rafforza l’attaccamento nei confronti della madre, indispensabile per la sua protezione e sopravvivenza. Il bambino avverte nell’altro un pericolo, qualcuno diverso da ciò che per lui inizia a diventare familiare.

Leggi tuttoLa paura di ciò che non si conosce limita la nostra crescita

Dipendenza da cibo: mangiare per sfuggire alla realtà

dipendenza da cibo
Dipendenza da cibo: come uscirne

Le dipendenze non sono nuove nella nostra società, non si parla solo di sostanze ma anche di comportamenti messi in atto dalle persone per sfuggire alla realtà. In questo contesto figura il sesso compulsivo, la dipendenza da gioco d’azzardo e la dipendenza da cibo.

La dipendenza da cibo consiste nel consumo compulsivo di alimenti. Se soffri di dipendenza da cibo, sappi che consumi derrate alimentari solo per anestetizzarti e, dunque, fuggire da una inadeguatezza di fondo.

Leggi tuttoDipendenza da cibo: mangiare per sfuggire alla realtà

Disprezzare il successo altrui: la “Sindrome di Procuste”

Disprezziamo molte cose per non dover disprezzare noi stessi (Marchese di Vauvenargues)

In base ai contesti o al proprio vissuto possiamo estrinsecare determinate emozioni: in alcuni ambiti possiamo essere felici, grati. In altri contesti possiamo mostrare, tristezza, paura, rabbia…..
Vi sono contesti in cui si articolano emozioni più complesse come l’imbarazzo, la vergogna, il senso di colpa, l’invidia, la gelosia e il disprezzo.

Leggi tuttoDisprezzare il successo altrui: la “Sindrome di Procuste”

Accumulatore seriale: gli oggetti sono più affidabili delle persone

accumulatore seriale

Un accumulatore seriale si riconosce subito: basta entrargli in casa per constatare la marea di oggetti inutili che conserva. Bada bene, non parliamo dei classici vestiti che “li conservo perché non si sa mai”, questo comportamento non ha nulla a che vedere con gli accumulatori seriali. Un accumulatore seriale non si limita a conservare qualche paio di jeans perché magari in futuro potrà indossarli.

Leggi tuttoAccumulatore seriale: gli oggetti sono più affidabili delle persone

Pistantrofobia, la paura di fidarsi dell’altro

Hai difficoltà a fidarti del prossimo? Potresti soffrire di pistantrofobia o pisantrofobia.

Questo termine è troppo giovane per figurare su wikipedia, ma se provi a spulciare su qualche dizionario americano troverai questa definizione:

Pistanthrophibiapaura di fidarsi delle persone a causa di passate esperienze negative o di relazioni sbagliate“. In pratica la pistantrofobia, tradotta anche come pisantrofobia o fiderefobia dal greco fidĕre (fiducia) e phobia (fobia, paura), pone dei forti limiti relazionali.

Leggi tuttoPistantrofobia, la paura di fidarsi dell’altro

Il labile confine tra amore e guerra nella dipendenza affettiva

dipendenza affettiva
Illustrazione: www.scoopwhoop.com

Persino un bambino riconosce istintivamente la differenza tra amore e guerra, perché si tratta di due opposti fondamentali, archetipici, che definiscono polarità emotive e modalità di relazione da cui dipende la sopravvivenza dell’essere umano. L’amore è riconoscimento, protezione, dedizione; è dialogo, contatto, spontaneità, cooperazione e complementarietà dinamica. La guerra è disconoscimento, sopraffazione, sfruttamento; è violenza, distacco, strategia, contrapposizione e simmetria rigida.

Leggi tuttoIl labile confine tra amore e guerra nella dipendenza affettiva

L’esatto opposto del narcisista: l’ecoista

Illustrazione: Roger Olmos

Stando allo psicologo americano Craig Malkin, puoi immaginare il narcisismo come un continuum alle estremità del quale sono posti due aspetti estremi della percezione del valore di sé. Più semplicemente, puoi immaginare il Narcisismo come un grosso stadio. All’estrema sinistra trovi il Narcisista maligno, calcolatore, controllante, manipolatore… man mano che ci spostiamo verso centro-campo troviamo persone dotate di un narcisismo funzionale (cioè una sana autostima), che sono in grado di amarsi, amare e empatizzare con il prossimo. E all’estremità opposta? Si trova l’Ecoismo.

Leggi tuttoL’esatto opposto del narcisista: l’ecoista

Ansia: 10 rimedi naturali che aiutano davvero

ansia rimedi naturali

Ansia, fobie ed attacchi di panico son disturbi che si manifestano sempre più frequentemente nella nostra società,  troppo frenetica e concentrata sulle prestazioni e sulla competizione.

Si tratta di disturbi che affondano le loro radici sia nel terreno familiare – all’interno del quale si apprendono comportamenti ed atteggiamenti che predispongono  all’ansia – che in una  disposizione fisiologica a sviluppare determinati sintomi.

Quando la fisiologica attivazione che ci accompagna nei momenti impegnativi diventa troppo intensa o frequente, ci troviamo di fronte ad un probabile disturbo ansioso; un disturbo che colpisce circa 3 milioni di italiani e che, se non correttamente diagnosticato e trattato, può ridurre la qualità della vita sociale, personale e lavorativa della persona affetta.

Leggi tuttoAnsia: 10 rimedi naturali che aiutano davvero

Perchè feriamo le persone che amiamo?

Come riconoscere se il nostro modo di amare è sano e portatore di benessere o se invece prepara il terreno a infelicità e frustrazione? Basta osservare come ci comportiamo e con quali atteggiamenti mentali ci disponiamo verso la coppia. Molte persone tendono infatti ad essere rabbiose nei confronti delle persone che maggiormente amano; con il patner, con i figli oppure oppure con i genitori. Perchè?

Leggi tuttoPerchè feriamo le persone che amiamo?

Perchè a Natale siamo tristi? Ecco come l’inconscio vive le festività

Le feste sono un momento che espone le persone ad un sovraccarico di aspettative ed impegni…
Le feste sono un momento che espone le persone ad un sovraccarico di aspettative ed impegni…

Il Natale si sta avvicinando, le strade vicino casa mia sono piene di luci colorate e le vetrine dei negozi sono addobbati con fiocchi. La gente è più allegra, mi sorride, c’è proprio aria di festa…… Ma allora perché sono triste? Puntualmente all’avvicinarsi del Natale mi faccio prendere dall’ansia e dall’angoscia e sono più stressata!
Sento di avere un vero e proprio malessere che fortunatamente scompare qualche giorno dopo le festività.

Leggi tuttoPerchè a Natale siamo tristi? Ecco come l’inconscio vive le festività

La dura vita del narcisista (e di chi gli sta accanto)

narcisista chi è

Chi è il narcisista? Sempre più spesso si leggono articoli su narcisisti, descritti come veri e propri vampiri, se ne parla talmente tanto che diventa difficile aggiungere altro. Eppure se è vero che causano profonda sofferenza a chi hanno accanto, e sono più spesso le loro vittime a venire a chiedere aiuto, è altrettanto vero che essi stessi non se la passano meglio. Non dimentichiamo che nella leggenda Greca, Narciso è condannato a non realizzare il suo amore e per questo ne muore.

Leggi tuttoLa dura vita del narcisista (e di chi gli sta accanto)

Vivere una relazione d’amore tossica, riflessioni dello psicoterapeuta

In questo articolo, partirò dalle riflessioni di una mia paziente per approfondire e condividere alcuni aspetti fondamentali del nostro percorso di recupero psicologico, a seguito della chiusura di una relazione con un partner sociopatico.

Con il termine-ombrello “sociopatico” intendo indicare, in questa sede, non una diagnosi clinica, ma piuttosto una categoria di individui più o meno tossici e spesso pericolosi nelle relazioni interpersonali, soprattutto quelle sentimentali e amorose. 

Leggi tuttoVivere una relazione d’amore tossica, riflessioni dello psicoterapeuta