Lucia Cavallo

Adattamento passivo e attivo, due modi opposti per affrontare la vita

Così come il corpo talvolta si abitua a una forte mancanza, anche emotivamente possiamo abituarci lentamente a situazioni che provocano disagio o dolore, ci trasciniamo emozioni negative e vissuti difficili per paura di dover affrontare ignote conseguenze. C’è chi vive in una sorta di torpore passivo e chi, invece, affronta attivamente la vita concedendosi sempre la libertà di scelta.

I segni dell’abbandono

paura dell'abbandono

paura dell'abbandono

Come mai la paura di essere abbandonati sembra così frequente oggi? L’idea di rimanere da soli terrorizza alcune persone al punto da doversi adoperare in ogni modo affinché il partner non si allontani, anche quando la relazione non risulta più soddisfacente, o per trovare immediatamente un rimpiazzo.

Leggi tuttoI segni dell’abbandono

Meccanismi psicologici che si celano dietro emozioni inespresse

Illustrazione: LuzdeLuna

Sin da piccoli, tutti abbiamo a che fare con le emozioni. Ci sono quelle innate e uguali per ogni individuo, anche per chi vive in popolazioni e contesti completamente diversi, per questo chiamate primarie, a cui poi si aggiungono quelle secondarie che sono conseguenza della combinazione di più emozioni che si sviluppano con la crescita, l’esperienza e l’interazione sociale.

Leggi tuttoMeccanismi psicologici che si celano dietro emozioni inespresse

La paura di ciò che non si conosce limita la nostra crescita

Intorno agli 8 mesi i bambini sperimentano la paura nei confronti dell’estraneo, passando ad una fase che ha un significato adattivo ed evolutivo, in quanto rafforza l’attaccamento nei confronti della madre, indispensabile per la sua protezione e sopravvivenza. Il bambino avverte nell’altro un pericolo, qualcuno diverso da ciò che per lui inizia a diventare familiare.

Leggi tuttoLa paura di ciò che non si conosce limita la nostra crescita