Disturbi Psicologici

Memoria corporea: quando è il corpo a parlare

Impariamo e ricordiamo le esperienze in modo da formare modelli di risposta consolidati. Le precedenti esperienze, memorizzate, diventano il nostro stile abituale di risposta.
Impariamo e ricordiamo le esperienze in modo da formare modelli di risposta consolidati. Le precedenti esperienze, memorizzate, diventano il nostro stile abituale di risposta.

Per troppi anni il corpo è stato scisso dal cervello quasi ne fosse elemento estraneo e indipendente. Un cervello ed un corpo; l’uno come una sorta di computer è al controllo di pensieri ed azioni, l’altro, una marionetta che esegue i comandi……Non è assolutamente cosi!

Leggi tuttoMemoria corporea: quando è il corpo a parlare

La migliore posizione per dormire ed eliminare i residui dell’attività cerebrale

Illustrazione: Owen Davey

La posizione adottata durante il sonno può avere delle implicazioni per la salute. Infatti, non solo può influenzare la colonna vertebrale, soprattutto nella zona cervicale, ma può anche aiutare il cervello ad eliminare i residui metabolici prodotti durante la giornata. La posizione di riposo è una cosa seria che può influenzare positivamente o negativamente la qualità della nostra vita.

Leggi tuttoLa migliore posizione per dormire ed eliminare i residui dell’attività cerebrale

La fame emotiva, 12 motivi psicologici dietro il bisogno di mangiare

Intrappolato nel corpo di un obeso, c' è sempre un magro che vuole uscire,
Intrappolato nel corpo di un obeso, c’ è sempre un magro che vuole uscire,

Per quanto possiamo desiderare di dimagrire, a volte siamo noi stesse le prime ad ostacolarci nel raggiungere l’obiettivo. La fame emotiva, data da questioni psicologiche e non fisiologiche, è la ragione per cui il 95% delle nostre diete fallisce. Gli statunitensi definiscono ‘emotional’ o ‘compulsive overeating’, ovvero ‘abbuffate emozionali’ il bisogno di nutrirsi compulsivamente per compensare ad una mancanza emotiva.

Leggi tuttoLa fame emotiva, 12 motivi psicologici dietro il bisogno di mangiare

Dentro ogni persona vivono molte persone: i differenti IO che sono in noi

Pensare che una persona che si chiama Luigi sia sempre Luigi risulta qualcosa di simile ad uno scherzo di cattivo gusto... Tale soggetto di nome Luigi ha in se stesso altri Io, altri Ego che si esprimono attraverso la sua personalità in differenti momenti, e sebbene a Luigi non piaccia la cupidigia, ad un altro Io in lui –chiamiamolo Giuseppe– la cupidigia piace, e così di seguito...Samael Aun
Pensare che una persona che si chiama Luigi sia sempre Luigi risulta qualcosa di simile ad uno scherzo di cattivo gusto… Tale soggetto ha in se stesso altri Io che si esprimono attraverso la sua personalità in differenti momenti, e sebbene a Luigi non piaccia la cupidigia, ad un altro Io in lui –chiamiamolo Giuseppe– la cupidigia piace….(Samael Aun)

Vi è mai capitato di agire senza pensare…di lasciarvi trasportare dall’impulso, scoprendo una parte di voi che non sapevate neppure esistere? Nessuno vi ha mai detto sembri un’altra persona? Vi è mai successo di pensare: “non immaginavo di avere certe doti…. oppure “non immaginavo di reagire in questo modo“; magari la tipica frase “Mi si sono chiusi gli occhi e non ho capito più niente”.

Leggi tuttoDentro ogni persona vivono molte persone: i differenti IO che sono in noi

SOS Attacco di Panico: strategie per affrontarlo e vincerlo

attacco di panico
Ciò che non mi distrugge mi rende più forte F. Nietzsche

Capita, in un giorno qualunque, in un momento qualunque, uno scoppio improvviso. Un insieme di reazioni psicofisiologiche di completa perdita di controllo. Ci si sente disintegrati, il nostro essere va in frantumi. La realtà si rovescia, siamo vulnerabili, soli, in balia delle onde che ci tirano a fondo mozzandoci il respiro. E’ la paura di morire.

Leggi tuttoSOS Attacco di Panico: strategie per affrontarlo e vincerlo

Ansia e ricerca di risposte: la strada verso la chiarezza

 

ansia attanagliante
L’atto della nascita è la prima esperienza d’ansia e quindi la fonte e il prototipo della sensazione d’ansia. S. Freud

Avete presente la sensazione immediata ad un forte spavento? Accade che una grossa boccata d’aria entra nella nostra pancia e la teniamo dentro, la pancia si blocca, il diaframma resta contratto. A cascata si irrigidisce tutta la muscolatura del corpo, dalla testa alla punta dei piedi.

Leggi tuttoAnsia e ricerca di risposte: la strada verso la chiarezza

I vari volti dell’amore insano: le categorie della dipendenza affettiva

dipendenza-affettiva
Ogni tipo di dipendenza è cattiva, non importa se il narcotico è l’alcol o la morfina o l’idealismo. Carl Gustav Jung

La Dipendenza Affettiva rientra nella più ampia categoria delle New Addictions (Nuove Dipendenze), che includono tutte quelle forme di dipendenza in cui non è implicato l’intervento di alcuna sostanza chimica (droga, alcol, farmaci, ecc.): l’oggetto della dipendenza è rappresentato da comportamenti o attività che sono parte integrante della vita quotidiana.

Leggi tuttoI vari volti dell’amore insano: le categorie della dipendenza affettiva

Non tutte le ansie sono uguali. Impariamo a riconoscere quale tipo d’ansia ci affligge

Dentro di noi abbiamo un’Ombra: un tipo molto cattivo, molto povero, che dobbiamo accettare.Carl Gustav Jung

Definire “ansioso” chiunque viva in uno stato di perenne preoccupazione, è semplicistico. “Soffrire di ansia” è dire ben poco su di un nostro modo di sentirci. Dire per esempio “ansia” è parlare in generale di un malessere che invece presenta varie sfumature. Bisogna  sapere che non tutte le ansie sono uguali. Hanno origini, sintomi e risvolti diversi. A tal proposito, è bene non generalizzare troppo, se si vuole diventare più consapevoli di ciò che viviamo. Impariamo dunque a riconoscere quale tipo d’ansia ci affligge.

Leggi tuttoNon tutte le ansie sono uguali. Impariamo a riconoscere quale tipo d’ansia ci affligge

Psicologia dell’avarizia: cosa si nasconde dietro il comportamento dell’avaro?

L'avaro non è buono nei confronti di nessuno, pessimo nei confronti di sé stesso. Publilio Siro
L’avaro non è buono nei confronti di nessuno, pessimo nei confronti di sé stesso.
Publilio Siro

Avaro, spilorcio, taccagno… sicuramente questi aggettivi ci ricordano qualcuno che conosciamo, ad esempio una persona che puntualmente non trova il portafoglio quando si deve pagare il conto al bar, al ristorante….

Leggi tuttoPsicologia dell’avarizia: cosa si nasconde dietro il comportamento dell’avaro?

Ritardatari cronici: perchè?

Il ritardatario cronico è un sognatore, con la testa fra le nuvole, il cui tempo sfugge via come sabbia tra le dita.

Mario: “A che ora passo a prenderti sperando di trovarti pronta almeno questa volta?”
Anna: “ Vieni alle 17, sarò pronta”
Intanto sono le 18 e Anna come al solito non è ancora pronta!
Come si spiega il ritardo di Anna? Il nostro rapporto con il tempo rivela delle caratteristiche importanti della nostra personalità?

Leggi tuttoRitardatari cronici: perchè?