Ricerche

Quali sono i comportamenti che rendono una persona antipatica?

antipatico

Perchè alcune persone ci risultano antipatiche e altre no? Per rispondere a questa domanda dobbiamo analizzare i due meccanismi: induzione e deduzione. L’induzione ci permette di giungere ad una conclusione generale partendo da casi particolari. Per esempio: se metto la mano nel fuoco più di una volta e mi brucio, sono indotto ad accettare che il fuoco brucia.

Leggi tuttoQuali sono i comportamenti che rendono una persona antipatica?

Dire di no: perché a volte è così difficile?

dire sempre si

A volte vorremmo proprio dire di no. Invece tutto ciò che riusciamo a dire è: sì. Perché non riesco a dire di no? “Mi accorgo di dire  sì e fare fatica a rifiutare, quando invece sarebbe spontaneo farlo”.  Sono pensieri che fanno le persone che sono super disponibili, al punto  da restare imprigionate nel loro stesso comportamento, che da essere positivo e aperto verso gli altri, si trasforma in una gabbia. Cosa si nasconde dietro questa disponibilità incondizionata, che in realtà ci mette a disagio?

Leggi tuttoDire di no: perché a volte è così difficile?

Gli amici tossici virtuali: ecco le amicizie da cancellare su facebook

La vita è fin troppo breve per sprecare il proprio tempo a leggere le elucubrazioni dei propri amici più “tossici” sui social. È facile ritrovarsi con un lunghissimo elenco d’amici online, e, indipendentemente dal fatto che questi siano ex compagni di liceo, ex colleghi di lavoro, o semplicemente persone conosciute in vacanza, con tutta probabilità ciascuno di loro avrà qualcosa da dire nel proprio status su Facebook. Ciò non significa necessariamente che dobbiate aver voglia di starli a sentire.

Leggi tuttoGli amici tossici virtuali: ecco le amicizie da cancellare su facebook

La piramide della felicità: il segreto per essere felici

"La felicità non si identifica col raggiungimento di qualcosa che non abbiamo ma si ottiene piuttosto con l'individuare e l'apprezzare ciò che già possediamo" Leo Buscaglia
“La felicità non si identifica col raggiungimento di qualcosa che non abbiamo ma si ottiene piuttosto con l’individuare e l’apprezzare ciò che già possediamo” Leo Buscaglia

Il Piccolo Principe di Antoine De Saint–Exupéry, è uno di quei libri in grado di regalare emozioni e riflessioni preziose in qualsiasi età della vita.Uno dei messaggi più importanti che trasmette è rivolto agli adulti, affinché non dimentichino mai di essere stati bambini, e conservino la semplicità e la capacità di vedere le cose con occhi pieni di meraviglia.

Leggi tuttoLa piramide della felicità: il segreto per essere felici